Home / IN PRIMO PIANO / Libera Alto Tirreno cosentino, si lavora al lancio del presidio

Libera Alto Tirreno cosentino, si lavora al lancio del presidio


Lunedì 18 settembre al Punto luce di Scalea incontro organizzativo per il nascente presidio di Libera dell’Alto Tirreno cosentino. Da Cetraro a Tortora un invito all’aggregazione in nome della legalità e contro la criminalità organizzata. Presenti Don Marcello Cozzi e don Ennio Stamile.

SCALEA – Si lavora alla creazione del presidio di Libera dell’Alto Tirreno cosentino, da Cetraro a Tortora.

Lunedì 18 settembre alle 18, al Punto luce di Scalea, presso l’Ecomuseo, è previsto un incontro organizzativo. È prevista la presenza di don Marcello Cozzi, già vicepresidente di Libera e attuale responsabile dello sportello anti usura, e don Ennio Stamile, referente per la Calabria.

Il presidio Libera Alto Tirreno cosentino

Saranno loro ad affiancarci e sostenerci nel nostro percorso di formazione partecipata, che vedrà finalmente nascere un presidio di legalità”. Così i responsabili del comitato per la fondazione del presidio in Riviera dei Cedri.

L’aggregazione nascente si propone di fare monitoraggio civico, di essere “antenna e osservatorio”. Come ogni presidio dell’associazione antimafia, si occuperà di contrasto e lotta alla criminalità organizzata ed alla corruzione. Non mancheranno azioni civiche di consumo critico e boicottaggio.

“Il presidio – ancora dal comitato – rivendicherà giustizia sociale, equità, rispetto delle regole, difesa dell’ambiente e dei beni comuni. Vi esortiamo a diffondere l’invito a cittadini, parrocchie, associazioni, comitati sensibili ai temi suddetti ed all’impegno civico”.

libera alto tirreno cosentino presidio

Della creazione del presidio Libera Alto Tirreno cosentino si era discusso di recente in un incontro a Santa Maria del Cedro.


About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

Cetraro, Cimoli chiede un defibrillatore per il porto

Il comandante del Circomare di Cetraro Gabriele Cimoli chiede un defibrillatore per il porto. Riflessione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright