Home / Senza categoria / Pulizia dei fondali dell'Isola di Dino

Pulizia dei fondali dell'Isola di Dino



Collaborazione tra amministrazione, CP e subacquei locali
Traversa. “importanti le segnalazioni di istituzioni e cittadini”


di Andrea Polizzo

 

PRAIA A MARE ” Il prossimo 6 giugno si svolgerà  una lodevole iniziativa per la pulizia dei fondali che interessano lo specchio d’acqua prospiciente l’Isola di Dino.
Questo è quanto si è appreso in una conferenza stampa svoltasi presso la sala consiliare del comune di Praia a Mare al cospetto del Sindaco Lomonaco, del vicesindaco De Paola, e degli ufficiali della guardia costiera Traversa e Vetrano. Amministrazione comunale praiese e Guardia costiera, con la collaborazione di alcune forze volontaristiche del territorio, dunque, in un progetto di cooperazione per la salvaguardia dell’ambiente e per la diffusione della cultura ambientalista.
L’iniziativa del 6 giugno, partita per volere del capitano di fregata Napoli del comando della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia, interesserà  diversi centri della Calabria. Tra questi la stessa Vibo Valentia, Tropea, Cetraro e, appunto, Praia a Mare. In questo caso in particolare gli uomini dell’

ufficio circondariale marittimo di Maratea e dell’ufficio locale della guardia costiera di Praia a Mare provvederanno alla rimozione dei rifiuti presenti nel tratto in questione. Ciಠsarà  possibile grazie al prezioso contributo di ben tre sigle di sommozzatori locali: la Deep Inside e La Dino Sub di Praia a Mare e il centro Sub di Scalea. In tutto venti sub che presteranno i loro servizi. Per parte sua l’amministrazione comunale praiese provvederà  alla destinazione in discarica di quanto raccolto.
“Le finalità  ” spiega il comandante Traversa dell’ufficio circondariale marittimo di Maratea ” volgono alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica al rispetto del mare. Per cui si puಠparlare di una funzione prevalentemente educativa dell’iniziativa. È un momento importante in cui guardia costiera ed amministrazione comunale dimostrano la loro attenzione all’ambiente. Non si tratta ” puntualizza Traversa ” di un intervento risolutivo bensଠdi un importante primo passo verso una corretta educazione ecologica. Nell’iniziativa, che sarà  regolata da apposita ordinanza dell’ufficio circondariale marittimo, sarà  fondamentale l’apporto fornito dalle forze subacquee volontarie del territorio. Dai controlli preventivi effettuati sappiamo di trovare sui fondali in esame per lo pi๠rifiuti costituiti da materiali ferrosi e altri rifiuti ingombranti trasportati qui dalle correnti, come ad esempio tronchi d’alberi. Inoltre in inverno abbiamo già  avuto modo di sequestrare e rimuovere dei gavitelli abusivi che si trovavano nello specchio d’acqua dell’Isola di Dino.
Di seguito il comandante Traversa ha spiegato come si tratta di una prima iniziativa volta alla valorizzazione del territorio attraverso l’innalzamento del livello della qualità  delle acque. “Ma ” precisa Traversa ” ricade all’interno di un’attività  costante di monitoraggio da parte della guardia costiera che vive anche delle segnalazioni di singoli cittadini e delle istituzioni locali come comuni, Arpacal e Arpab. Sinergie importantissime per perseguire lo scopo di risalire alla fonte dei problemi ambientali mettendo in conto anche controlli all’interno della costa, verso le zone montane.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

In Calabria è stata prodotta una grappa allo Zibibbo

Nata grazie allo sforzo produttivo e imprenditoriale di Cantine Benvenuto con sede a Francavilla Angitola.