Home / IN PRIMO PIANO / Popolo delle Libertà a Tortora: resoconto dell’incontro

Popolo delle Libertà a Tortora: resoconto dell’incontro

Popolo delle Libertà a Tortora. All’incontro presenti Santelli, Russo e Pizzini. Apertura affidata a Pasquale Lamboglia.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

TORTORA ” Si è svolto nella mattinata di ieri l’incontro elettorale dei candidati del Popolo delle Libertà  alle imminenti elezioni nazionali.

L’appuntamento, voluto per incontrare l’elettorato dell’alto Tirreno cosentino, è stato aperto dall’intervento di Pasquale Lamboglia, ex sindaco tortorese e Presidente di Palècastro, associazione collegata ai Circoli della libertà.

Nel suo intervento, Lamboglia ha posto in evidenza il tema del necessario snellimento della burocrazia mediante abbattimento delle tempistiche che sottendono ai progetti imprenditoriali e di edilizia. Tema, questo, che ha attraversato anche gli interventi degli altri intervenuti. “Il problema – ha sostenuto Lamboglia – è che le richieste del territorio si perdono sui tavoli della burocrazia, in particolare alla Provincia. Ai candidati non chiediamo più lavoro ma di darsi da fare per velocizzare i tempi necessari all’impresa, all’artigianato e alle piccole e medie imprese locali per crearlo il lavoro”.

Dello stesso avviso il consigliere regionale di Forza Italia Antonio Pizzini: “In Regione, con questa Giunta Loiero, siamo fermi da due anni. In questo lasso di tempo ” ha sostenuto con convinzione Pizzini ” il Governo della Regione ha prodotto solo poche insulse leggi e registrato il blocco totale delle commissioni. Auspichiamo che Loiero – ha sentenziato – a breve tolga il disturbo”.

La parola è poi passata al candidato alla Camera Mario Russo, sindaco di Scalea. “I sondaggi – ha esordito Russo – ci danno vincenti e Berlusconi sarà a breve il nuovo Presidente del Consiglio. Ma si ritroverà sulle spalle la grossa responsabilità di porsi alla guida di un Paese lasciato a brandelli dai due anni del Governo Prodi”.

Anche Russo ha avuto modo di scagliarsi contro “un consiglio regionale da mandare a casa” e una Provincia che “blocca lo sviluppo bocciando, in particolare per la zona dell’alto Tirreno, tutti i Piani di spiaggia approvati dai Comuni”.

Il discorso conclusivo era affidato a Jole Santelli, Sottosegretario di Stato alla Giustizia nel II Governo Berlusconi. La candidata al Parlamento ha aperto il suo intervento indicando le priorità  del Pdl: vincere le elezioni e completare l’iter del partito unico.

Secondo la Santelli, ciò avverrà  “dopo le elezioni e senza rendite di posizioni”. La stessa ottica unitaria tra An e Fi dovrà investire le altre elezioni, a partire dalle comunali fin su alla “grande battaglia” per la regione.

La Santelli si è inoltre detta colpita dalle parole di Lamboglia, sposando a pieno l’imperativo di sostituire l’assistenzialismo statale con un serio piano nazionale per il territorio.

“I mali della Calabria, – ha detto la Santelli – spesso erroneamente, vengono attribuiti alla malavita trascurando il peso della mala politica”.

Recuperare il credito, velocizzare gli iter burocratici, diminuire i vincoli e colmare il gap con il sistema impresa di altre regioni prevedendo una fiscalità  di vantaggio per le imprese: questi gli ingredienti per risollevare le sorti economiche della Calabria proposti dalla Santelli.

Infine sulle imminenti elezioni ha aggiunto: “la Calabria – ricorda la Santelli – fu determinante per le elezioni del 2006 ma gli elettori sono stati presi in giro. Lo schiaffo in faccia dato dalla sinistra è evidente. Una sinistra che si è spesa in litigi piuttosto che nell’interessamento verso i problemi”.

Jole Santelli ha così concluso: “La vittoria è certa ma sarà  importante leggere attentamente la misura di questa vittoria”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

scalea campionato mondiale pizza piccante

Pizza piccante, a Scalea la 21esima edizione del Campionato mondiale

Si rinnova l’appuntamento con la pizza piccante e la manifestazione che promuove le regina delle …

13 comments

  1. Franco Guerrera

    On. Dell’Utri la Resistenza è già stata scritta. Non c’è bisogno di riscriverla secondo le Sue tesi e i Suoi parametri, se non altro bisogna custodirla e valorizzarla anche in Parlamento e trasmetterla ai nostri figli e nipoti.
    Non voglo certamente beatificare lla Resistenza” e la sua “imbalsamazione”, ……. ma da figlio di battagliero socialista e antifascista Le ricordo che: “La Resistenza è rossa non è democristiana”.
    Franco Guerrera – socialista.

  2. Franco Guerrera

    Dichiarazioni: 7/4/2008
    Elezioni: Boselli, no a comizio Pd con anniversario scomparsa Mancini (8,4,2002).
    segnalo questo articolo tratto dal sito: http://www.giacomomancini.it
    Franco Guerrera – socialista.

  3. Visto che non c’è stato il dibattito da me sperato, volevo precisare che la questione mastella si è conclusa con un nulla di fatto, non perchè non fosse colpevole, ma perchè non poteva essere indagato in quanto ministro. Quindi c’è stata la prescrizione del caso, altro che perseguitato ….
    Mastella rimane un ladro che ruba grazie al suo 1,4% di voti circa 300 mila euro all’anno di rimborsi spese elettorali anche per i prossimi tre anni e circa 1milione e 200mila euro all’anno per il finanziamento pubblico al suo giornale il campanile di cui lui è il direttore.
    La migliore informazione è su internet è il consigliore regionale Pizzini farebbe bene ad informarsi prima di dire sciocchezze.
    Un saluto Luigi

  4. Franco Guerrera

    x l’On.le Bossi: “……………………mettete dei fiori nei vostri cannoni……………………..”, diceva una bella canzone degli anni ’60,………………….magari dei bei garofani rossi e profumati, altro che fucili………………….
    Franco Guerrera – socialista.

  5. comunicazione di servizio. L’utente Palombo Lorenzo ha fornito un indirizzo e_mail falso o non abilitato. L’indirizzo è tommyangelo@*****.**. L’utente in questione è pregato di fornire un indirizzo email realmente esistente per commentare, come previsto dalle regole di discussione che trova a questo indirizzo:
    http://www.blogtortora.it/?page_id=73

  6. Rialzati,Tortora!

    bella ciao???…che amarezza!

  7. Franco Guerrera

    Schede elettorali, Berlusconi accusa.
    Dal Pd il primo allarme.
    Voto a rischio. Il Cavaliere si ribella e accusa.. Franceschini si allerta sull’errore, Il Ministro degli Interni Amato: “tutto regolare”.
    Ma scusate ma tutto ciò non è figlio della grande porcata – legge elettorale così definita dallo stesso Caldaroli della Lela e che Berlusconi e Veltroni hanno ritenuto giusta?
    Franco Guerrera.

  8. luigi rotondaro

    Signor Zlatan, quello su cui sono intervenuto è inerente all’articolo non penso di aver scritto cose che non c’entrano su quanto detto nell’incontro del PDL,poi si può parlare anche di altro ma in questo modo si vuole sfuggire alla proposta di dibattito su quanto detto dal consigliere regionale Pizzini. A me piace confrontarmi e quello che ho scritto io nel primo commento potrebbe essere smentito , può darsi che il mio giudizio non sia stato preciso e corretto, può darsi che non conosco i fatti sulla questione Mastella, per questo ho chiesto un dibattito.
    Sul fatto che mafiosi ce ne siano candidati tanti non hai assolutamente torto, ed è uno dei motivi che influenzerà la mia scelta il 13/14 aprile.
    Un saluto luigi (vbrotond)

  9. se non erro la poosizione di mastella è stata archiviata, signor vbrotond perche non comemnta anche pecoraro che è indagato a pz per cellulari e viaggi gratis, perchè non parla del pd che candida un mafioso!!caro signor vbrotond non parli solo delle questioni della prima pagina e dei soliti giornali, ve ne sono tanti e oltre la prima di pagina di un quotidiano ce ne sono altre..saluti

  10. alle prossime elezioni fate sentire la voce del popolo votate grillo

  11. Franco Guerrera

    Piango quando ascolto questa canzone!!!
    bella ciao, bella ciao,ciao, ciao, ciao!
    Piango per gli ex compagni, ora del Pd.
    Un saluto a tutti i compagni fedeli con la mia stessa idea di libertà:
    Socialismo, coraggio, e orgoglio socialista per il socialismo europeo (Pse) !

  12. Franco Guerrera

    On. Santelli:…………………..o bella ciao bella ciao bella ciao ciao ciao, o bella ciao bella ciao bella ciao ciao ciao
    …………………………………………..aspettando il primo maggio di quest’anno!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  13. Ho assistito all’incontro tenuto venerdi a tortora dal PDL, si sono dette cose giuste in gran parte, da censurare però è l’intervento del consigliere regionale ,credo, antonio pizzini che ha definito mastella un innocente perseguitato dalla giustizia italiana. Il sig pizzini secondo me ha detto una grade falsità, ma vorrei sentire le opinioni di tutti e aprire un dibattito su questo blog, perchè a mio avviso non è giusto che certe persone possano far politica, che certe persone continuino a prendere in giro la gente. Sopratutto chi crede in questo partito farebbe bene a prendere le distanze da certe dichiarazioni.
    Un saluto luigi