Home / COMUNI / Piani Comunali di Spiaggia, a che punto siamo?

Piani Comunali di Spiaggia, a che punto siamo?


Piani comunali di Spiaggia: facciamo il punto con Antonio Giannotti, presidente del Sindacato dei Balneari. “Anche noi contrari al cemento. I Pcs sono strumenti per lo sviluppo economico”.

PRAIA A MARE – I Piani comunali di spiaggia dell’Alto Tirreno consentino sono recentemente tornati sotto la lente di ingrandimento a seguito delle affermazioni fatte dal presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio, nel corso di un recente incontro elettorale tenutosi a Praia a Mare.

Oliverio ha manifestato una ferma presa di posizione nei confronti dei piani che prevedono una cementificazione selvaggia degli arenili.

Abbiamo chiesto un parere in merito ad Antonio Giannotti, presidente del Sindacato balneari della provincia di Cosenza con sede proprio a Praia a Mare.

Sul punto di vista di Oliverio, Giannotti afferma: “In questo momento siamo in una fase interlocutoria e delicata dell’iter dei Pcs, in cui gli enti preposti hanno richiesto integrazioni della documentazione. È fuor di dubbio che anche il sindacato che presiedo è assolutamente contro ogni forma di cementificazione.

Questo lo affermo onde sgombrare il campo da ogni inutile polemica. Negli incontri avuti nelle varie conferenze dei servizi il Sib ha sempre chiarito la sua posizione: la preservazione ecosostenibile del territorio fornendo servizi qualificati al turismo e uno sviluppo economico basato su strutture ecocompatibili, che mirino al risparmio energetico e rispondano ai parametri stabiliti dall’Ue.

L’approvazione dei Pcs, a seguito della delega della competenza e della gestione del demanio ai comuni, passa attraverso un iter piuttosto corposo che fa riferimento alla legislazione regionale (l.r. 19/02 e l.r. 17/05). Nel passaggio dal livello comunale alla Provincia, che attesta la conformità  del piano al Pir e li approva in via definitiva, un ruolo cruciale è svolto dalle conferenze dei servizi”.

Giannotti tasta il polso alla situazione generale della provincia di suo interesse. “A seguito della diffida verso i comuni da parte dell’assessorato all’urbanistica della Regione Calabria – precisa – questi si stanno impegnando a dotarsi di Piani di spiaggia. Alcuni di essi, come Praia, Scalea, Grisolia, Paola, Diamante e Acquappesa hanno già fatto una prima conferenza dei servizi”.

Un appunto anche sulla situazione delle concessioni. “In questo momento ai comuni si consiglia di affrontare la definizione dei Pcs senza dimenticare di affrontare i rinnovi delle concessioni e degli gli eventuali sub ingressi. Ciò perché il 95 per cento delle concessioni – spiega il presidente del sindacato – sono in scadenza ed in attesa di rinnovo. Quel che è certo è che le concessioni esistenti saranno tutelate. Si aggiunga che la materia delle licenze amministrative per quest’anno resta quella del passato, solo snellita dalla legge regionale per quanto riguarda le procedure. Potrebbero essere previste nuove concessioni – spiega Giannotti – ma ciò nel rispetto del parametro del 30 per cento di spiaggia libera”.

Infine Giannotti rimarca l’apertura del Sib alle critiche costruttive e conclude ricordando che “sul miglioramento delle strutture e dei servizi c’è unità  di intenti da parete delle forze politiche, economiche e sociali del territorio. Se la concertazione sarà  continuata si favorirà  lo sviluppo. È il momento di fare un passo in avanti per qualificare l’attività  balneare. Questo passo in avanti è rappresentato dal Piano spiaggia”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Fico: “Giovani credano nella politica, lavoreremo per questo” [VIDEO]

Il presidente della Camera dei Deputati a Santa Maria del Cedro per ricevere la cittadinanza …

error: Materiale protetto da copyright