Home / IN PRIMO PIANO / Tortora, Convegno medico sull’obesità

Tortora, Convegno medico sull’obesità


Obesità: nella sala consiliare del Comune di Tortora un’incontro voluto dagli assessorati con le scuole. Il pediatra Riccardo De Lorenzo: “I dati sull’obesità infantile in Calabria sono allarmanti”.

TORTORA – Continua l’impegno dell’amministrazione comunale in direzione dell’informazione medica.

Nel pomeriggio di martedì si è tenuto il convegno medico “Alimentazione e benessere, la sfida del terzo millennio” incentrato sui problemi derivanti da scorrete abitudini alimentari e con particolare attenzione all’infanzia. Infatti è stato realizzato in collaborazione con la direzione didattica statale P. Cavaliere di Tortora.

Il messaggio principale che si è voluto trasmettere ai molti cittadini intervenuti, è che la prevenzione della malattie connesse all’alimentazione deve essere un imperativo legato al binomio “corretta dieta-attività  fisica.

I relatori hanno avuto modo di enucleare dati allarmanti. In particolare è da sottolineare come l’obesità  venga ormai considerata in ambito scientifico come vera e propria malattia epidemica. “Il 60% della mortalità  nel mondo – ha ricordato Pasquale Petrucci, dirigente sanitario – è ascritta alla voce obesità , tanto che ormai si parla di globesità”.

Il dirigente scolastico Mario Managò nel suo intervento ha sottolineato l’importanza della prevenzione e di come la scuola primaria possa esserne centro di diffusione, dove i bambini dai 3 agli 11 anni devono apprendere concetti importanti come l’igiene dell’ambiente in cui vivere, l’attività fisica e la buona alimentazione. A questo scopo, la direzione didattica si appresta ad attuare nelle scuole un progetto che prevede la compilazione di una serie di questionari rivolti agli alunni e ai genitori che possa essere funzionale a colmare eventuali lacune informative.

Sulla malnutrizione si è concentrato l’intervento della dietista Adriana Cunto. Particolarmente interessante il riferimento al legame tra i danni alla salute in oggetto e i mutamenti degli stili di vita occorsi nella società  moderna ed improntati alla sedentarietà  e alla sregolatezza nell’alimentazione. In quest’ottica, una maggiore conoscenza dei principi nutritivi e dei gruppi di alimenti che li contengono può servire a modificare gli usi alimentari.

Molta attenzione per l’intervento del pediatra Riccardo De Lorenzo sull’allattamento materno. Anche in questa delicata fase della vita si annida il pericolo obesità. Dopo aver ricordato il dato allarmante dell’obesità infantile in Calabria, seconda regione in Italia, ha esaltato il ruolo del latte materno da preferire sempre e comunque, ove è possibile, a quello artificiale.

“Seguendo le raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità – ha annunciato – ci apprestiamo a formare il personale delle Aziende sanitarie di Praia, Cetraro e Paola sul tema dell’allattamento materno come elemento di prevenzione dell’obesità”.

Chiusura affidata al tema del rapporto tra corpo e cibo affidato al dirigente sanitario Luciano Tramontano. Un consiglio: abbandonare gli stili di alimentazione importati dagli Usa in favore della nostra dieta mediterranea e non credere alle tante diete da carta patinata e dai nomi accattivanti.

Un monito: gli interventi chirurgici su queste malattie sono piuttosto complessi per cui va battuta sempre pi๠la strada delle terapie, in particolare quelle psicologiche. E, nelle sue parole, un intento: “Creare – ha detto Tramontano – una rete di intervento integrata in cui strutture ospedaliere, medici di base, cittadini ed istituzioni interagiscano al meglio”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Fico: “Giovani credano nella politica, lavoreremo per questo” [VIDEO]

Il presidente della Camera dei Deputati a Santa Maria del Cedro per ricevere la cittadinanza …

5 comments

  1. Direttore, vorrei sapere a quale giornalisti lei si rapporta, un giornalista floris, veneziani, santoro,biagi, travaglio, montanelli, sansonetti, colombo prendono posizoni sull’ operato di un governo, un giornalista dice le cose che non vanno, lei invece osanna la giunta x le scelte sul convegno?anzi scusi prende posizioni solo su i risultati della squadra calcio, molto svilente espriemere opinioni, pareri, solo sulla squadra di calcio perche non dice che i problemi a Tortora sono depuratore, non lavoro, assenza di politiche programmate ma azzardate oppure droghe leggere che se ne consumano a josa perche non farlo su questo il convegno!?e specialmente che la giunta non fa nulla per migliorare questo stato, caso mai ingiro ci sono polpette??in tema di mangiare direi meglio 3piatti di pasta ca na canna!comunque bravo e complimenti per le 100 mila presenze anche senon ho capito perchè ci scrivono solo6,7 persone.

  2. capisco…ma non è giusto prendersela con andrea.anche se anche io sono daccordo su alcune affermazioni fatte da zlatan..purtroppo si.troppe cose che non vanno,tante cose che miriterebbero più attenzione da parte di tutti,oggi per dirne una poco fà, nel percorrere la panoramica al porto…E vi prego(PER ANDREA) di andare a vedere cosa cè in direzione del ponte..guardate all’interno delle scatole di cartone… per quando riguarda il convegno DI QUALCHE GIORNO Fà….ce da apprezzare i conuigi petrucci…forse andava cambiato SOLO il titolo del convegno..ALIMENTAZIONE CORRETTA:PER NON DIVENTARE COME LORO.

  3. caro sigMartino allora ci dobbiamo decidere che si vuole dai giornalisti se obiettività oppure prosciutti sugli occhi.Si ricorda quando amministrava lei??Il baffo vi rompeva le scatole perchè diceva certi fatti veri, ricordermo tutti poi l’evoluzione del baffus con Silvestri prima attaccante poi scomparso del tutto,..direi andare oltre si attacca fede x essere servo di berlusconi poichè non parla mai delle malefatte del cavaliere oppure dei giornalisti come santoro-floris spudoratamente di sinistra:ebbene un giornalista deve dire come stanno le cose non far finta di non vedere per………..

  4. la realtà ci porta in una delle peggiori gestioni che la storia di tortora ricordi,ma non solo per una maggioranza disattenta e nulla facente,ma colpa anche di una minoranza brava a dire la sua solo in consiglio comunale,una volta e mi riferisco a quando ero anche io amministratore le cose andavano diversamente..ma all’epoca cera da rispettare le regole…ed ai cittadini di tortora questo non va bene…giusto per citarne una..qualche politico che anche ora siede tra i banchi del consiglio,mobilitò il paese perchè uscimmo con una ordinanza per far togliere i maiali e le galline dal centro abitato..allora? bisogna anche ringraziare andrea per cosa fà..anche..se..l’articolo di oggi in merito ai voti del PD CE UN PICCOLO ERRORE circa mille – 300= 700….ti prego di leggere un mio art.di oggi su calabria ora..personalmente posso garantirti che le cose nel nostro paese non vanno bene anzi siamo nella cacca e scusami il modo volgare,ma i tortoresi preferiscono un amministrazione cieca..siamo alle porte dell’estate guardati intorno guarda le condizioni del lungomare…ieri un’anziana nei pressi della posta mi faceva notare le condizioni del marciapiede di via marconi…no comment eppure in quella zona ci sono delle attività..ma nessuno parla chissà perche chissà..per il baffos non so che dire s8i è accontentato di un piccolo contributo e della palestra..questa e la realtà si ci vebde per pochi spiccioli..ma il tempo passa a allora poi vedremo se riusciremo a cambiare finalmente le sorti di questo paese.un abbraccio zlatan rocco martino

  5. Scusate se il commento arriva in netto ritardo. Sono rimasta molto delusa. Non mi sembra il caso di sminuire un’iniziativa come questa solo perché non ritenuta di “fondamentale importanza” per il risanamento del paese. Un’iniziativa dettata, tra l’altro, non dalla fede politica ma dalla pura valenza sociale!

error: Materiale protetto da copyright