Home / Senza categoria / Intervista al Consigliere Iorio

Intervista al Consigliere Iorio


TORTORA ” Aldo Iorio, Consigliere di maggioranza a Tortora, torna a parlare e chiarisce i motivi del perché aveva riconsegnato nelle mani del Sindaco, Giuseppe Silvestri, le deleghe conferitegli in seguito all’ormai noto rimpasto vissuto dalla Giunta tortorese.
Iorio spiega le cause alla base del suo gesto e interviene su altri argomenti recentemente dibattuti dall’opinione pubblica.
Sulle deleghe, Iorio, avverte che, almeno verbalmente, Silvestri non avrebbe accettato le dimissioni, descrivendo quindi una situazione in via di definizione: “Ci sono stati malintesi e incomprensioni “spiega il Consigliere- con il Sindaco, al quale mi lega un rapporto di amicizia personale che non viene minimamente intaccato. Sul piano politico ci tengo a precisare la mia posizione: non appartengo ad alcuno schieramento partitico tra quelli che descrivono l’attuale Giunta. Io sono un centrista, della vecchia Dc, che è entrato in questa lista grazie al legame umano che mi tiene vicino al Sindaco. Sulla base di questo, mai andrei a sfiduciarlo, mai mi posizionerei tra i banchi di opposizione, piuttosto vado a casa io. Sono stato eletto per stare con questa amministrazione comunale, non contro, e se dovessi uscirne lascerei tranquillamente il mio posto al primo non eletto della lista.
Per Iorio, un tale comportamento, si ascrive al senso di responsabilità , politica e personale, con cui concepisce il suo ruolo. Da qui la riconsegna delle deleghe e la spiegazione, dopo un periodo di riflessione, sul perché: “Non l’ho fatto per riavere l’assessorato. Io stesso “ammette Iorio- sono stato promotore degli accordi recenti con elementi di minoranza. Accordi che necessitavano di sacrifici e, da parte mia, sono stato pronto a fare il classico passo indietro per fare posto. Le incomprensioni, principalmente con Silvestri, sono nate sulle modalità  con cui sono state prese decisioni in materia urbanistica. Con lui siamo in una fase di chiarimento. Il punto è che deleghe in materie importanti come urbanistica e lavori pubblici non possono essere lasciate a lungo nell’incertezza, ciಠè riduttivo. Io penso che vadano riassegnate in maniera piena, a me o a qualche altro consigliere, purché ci siano ruoli precisi nel rispetto del significato stesso di delega.
Iorio non avrebbe gradito, dunque, “intromissioni” da parte di altri elementi della maggioranza in decisioni di materia urbanistica.
Ciಠsarebbe accaduto proprio in concomitanza del rilascio delle necessarie autorizzazioni per la realizzazione di una copertura esterna a favore di un locale sito sul Lungomare Sirimarco, che ha generato non poche lamentele. “Quando verrà  ricostituito l’assessorato, bisognerà  ricominciare a convocare riunioni con tutti i tecnici per stroncare da subito questa tendenza alle “baraccopoli. Intervenire su questa dovrà  servire a scongiurare le prossime.
Da qui Iorio conclude annunciando i prossimi sviluppi sulle opere pubbliche curate dal suo ex assessorato e che a breve potrebbero prendere il via: “Proprio ieri “annuncia il consigliere- è stato approvato in commissione regionale il risanamento della spiaggia e a breve andremo in appalto. Quest’intervento di ripascimento dell’arenile è legato all’altra opera pubblica del prolungamento del Lungomare Sirimarco per il quale manca solo il parere favorevole della regione Basilicata.
L’ultimo passaggio è sullo stallo del Piano spiaggia. Iorio non fa mistero che, anche in questo caso, i problemi risiedono in poco opportune invasioni di campo su un oggetto, Il Psc, redatto nei tempi giusti, con la partecipazione di tutti gli attori principali e del quale il comune di Tortora avrebbe potuto farsi vanto. Iorio si è comunque detto ottimista a riguardo. “Pare che si stiano superando questi inconvenienti ed è certo che il Psc verrà  portato nel prossimo consiglio comunale per l’approvazione.

green multiservice disinfezione

Andrea Polizzo
logoQuot


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Investimenti finanziari: le opinioni sul trading online

Grazie alla sempre maggiore diffusione delle tecnologie oggi chiunque può decidere di investire i propri …

One comment

  1. Sono anni se non decenni che si parla di prolungare il lungomare Sirimarco. Ormai non ci crediamo più. E’ un indecenza lo spettacolo che ogni anno si vede verso il mese di Giugno, ossia il mare a ridosso delle abitazioni dei due parchi più belli di Tortora Marina (California e Porto Marino). Da non dimenticare che io ed i circa 350 proprietari pagano le tasse (ici, acqua, depurazione, Tarsu etc) per tutto l’anno, usufruendo della casa solo per due mesi all’anno. Il rifacimento del lungomare è un atto dovuto a tutte le persone che ancora credono nelle Istituzioni e soprattutto nella Regione Calabria che tanto ha ancora da offrire.

error: Materiale protetto da copyright