Home / IN PRIMO PIANO / Lapetina: proposte per il centro storico

Lapetina: proposte per il centro storico


Prosegue sulla linea propositiva l’azione del consigliere di minoranza. Zero tasse per chi ripopola l’antico borgo. Silvestri risponde.

TORTORA ” Carmine Lapetina si fa portavoce degli abitanti del centro storico di Tortora e propone sgravi sull’Ici per favorirne il ripopolamento.
L’appello è stato lanciato dal consigliere di Tortora Europea nel corso dell’ultimo consiglio comunale allorché si è discusso di una riduzione, pur minima, sulle aliquote Ici delle prime abitazioni.
“Il centro storico, ” ha avuto modo di affermare Lapetina ” pi๠di altre zone di Tortora, versa in un momento di grande difficoltà : è quasi del tutto disabitato, spento commercialmente e ci sono pochissimi giovani. Esso si risveglia unicamente in occasione della festa di Sant Antonio o, su iniziative sociali di privati, per dieci giorni in agosto. Per il resto è un morire.
In effetti il borgo antico tortorese, tra i pi๠suggestivi e meglio tenuti dell’alto Tirreno cosentino, è privo di servizi basilari come le poste o un semplice tabaccaio.
Il consigliere di Tortora Europea, ha innestato il suo intervento sull’argomento Ici, effettuando una proposta al Consiglio, ma rivolgendosi in prima persona al Sindaco Silvestri e ad Accardi, fresco di delegato responsabile del centro storico.
Il Lapetina-pensiero parte dalla constatazione che tra le categorie beneficiarie di sgravi sull’Ici, contenute nella proposta di delibera in discussione, non figura nessuna detrazione per chi vive o svolge la propria attività  commerciale al centro storico. Per questo motivo, a nome di Tortora Europea, Lapetina propone che, attraverso un’attenta programmazione amministrativa, vengano previste detrazioni e sgravi dell’Ici per chi vive o lavora al centro storico.
“Non bastano ” ha spiegato Lapetina ” i progetti e le opere pubbliche se non si punta veramente su un azione amministrativa che incentivi il ripopolamento e la rinascita del centro storico. Tra i suggerimenti, quello di puntare sulle strutture già  esistenti come il plesso scolastico Tommaso Sagario, oggi inutilizzato, per farne la sede di un istituto superiore o di uffici comunali decentrati. Ancora, di incentivare la conversione delle molte abitazioni vuote in bed and breakfast. Molte di queste, tra l’altro, sono state da poco riattate grazie ai fondi del sisma. Inoltre ha proposto sgravi sulle tasse in generale per le giovani coppie che decidono di abitare il centro storico.
Politiche del genere, sostiene Lapetina, faciliterebbero il commercio, il turismo: “ma anche la nostra storia e i nostri prodotti tipici. Questi settori ” ha aggiunto ” nel centro storico vanno sostenuti, incentivati, privilegiati. Altre tasse, non solo l’Ici, andrebbero a mio parere addirittura azzerate per quelle categorie riguardanti lo sviluppo socio economico.
“Il centro storico ci sta molto a cuore” ha sostenuto Silvestri in risposta. Il Sindaco ha fatto richiamo agli interventi strutturali in atto grazie ai fondi del sisma: “Quando questi interventi saranno terminati, circa il trenta per cento del centro storico sarà  stato risistemato. Ci muoveremo alla ricerca di altri fondi per colmare la percentuale mancante. Quanto alle proposte di incentivi per il ripopolamento ” ha concluso Silvestri ” siamo ben disposti, ma queste politiche vanno programmate sulla base di precise richieste.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Fico: “Giovani credano nella politica, lavoreremo per questo” [VIDEO]

Il presidente della Camera dei Deputati a Santa Maria del Cedro per ricevere la cittadinanza …

4 comments

  1. giuseppe petrucci

    Siamo sulla giusta strada, finalmente una proposta seria, dibattere sul ripopolamento del “centro storico” é stato il tema che mi ha sempre interessato….anni fa feci una serie di proposte come quello di realizzare un “ostello della gioventú”, pubblicizzare e realizzare un mercato settimanale dei prodotti tipici della zona, abolizione dell’ici per i residenti annuali del centro storico e non per coloro che hanno la seconda casa per le vacanze, affitti a prezzo politico per le giovani coppie che resiederanno almeno per 10 anni (con integrazione pubblica), sviluppo del piccolo commercio attrverso detrazioni fiscali, fare un censimento delle case sfitte e durante il periodo maggio-ottobre proporre un turismo alternativo abbinato al mare ma amche al cibo, al clima ed alla montagna con escursioni e sport….fare un “borgo” dei giovani durante il periodo delle vacanze organizzando eventi di interesse giovanile, presentazione libri, murales, musica ecc…..Diamoci da fare…. la creativitá ai giovani tortoresi non manca ma bisogna dare spazio sia politico che organizzativo e finanziario….guardiamoci intorno e sfruttiamo tutte le opportunitá come sempre un saluto fraterno da
    Gipo

  2. Raffaello Talò

    Una certa Mari o Mary non sò chi, tempo fa mi disse che fantisticavo.
    Per quest’estate datemi un muro e vi realizzerò un dipinto che vi parlerà con la sua anima.
    Altrove comunico con artisti e critici che lavorano sul panorama internazionale da oltre decenni che non si sentono di stare su un piedistallo; come lo credono invece altri personaggi che risiedono dalle nostre parti, con arroganza e invece vengono portati avanti da un potere temporaneo.
    Finchè residievo quì, tutti mi chiusero le porte in faccia, perfino il Museo Comunale d’Arte Moderna di Praia a Mare, forse allora non ero all’altezza del ruolo; per non parlare poi del Comune di Tortora con i suoi politici, grazie di tutto……. mai una proposta o un impegno.
    Non ho rimpianti , infatti sono orgoglioso della mia terra e la promoziono in ogni istante del giorno.
    La mia è una provocazione, ad agosto sono in vacanza e posso dedicare il mio tempo libero alla mia terra.
    Auspico un augurio a tutti coloro che impegnandosi seriamente fanno delle proposte valide per il futuro di questa terra, bravo Carmine Lapetina continua il tuo percorso superando tutte le barriere architettoniche.
    Grazie ai gestori, vi seguo continuamente,
    per poter vedere quei territori dove hanno forgiato la mia cultura, buon lavoro a tutti.
    Non pretendo alcun compenso in merito al dipinto, ma come si vuole dimostrare, quando si vuole operare non esistono ostacoli per la qualificazione del centro storico.
    Speriamo che a questa iniziativa se ne aggiungano altre di artisti con la “A” maiuscolo a riqualificare questo paese.
    Buona Pasqua a tutti !!!

  3. Ciao Raffaelo. La tua proposta ti fa onore. La trovo molto valida.

  4. Franco Guerrera

    Non conosco di persona Raffaello Talò, pur conoscendo direttamente i fratelli Gianni e Fabrizio, ma sono informato che è un bravissimo Artista (si con l’ “A” maiuscola). Mi rivolgo al Comitato 1° Maggio di inserire un premio di pittura ai tanti artisti presenti a Praja-Ajeta-Tortora per le prossime manifestazioni che si svolgeranno. Si darà la possibilità ai tanti talenti artisti calabresi di esprimersi nel loro meglio, come fa Raffaello Talò – originario di Tortora – continuamente al nord. Dimostrazioni sono le sue continue partecipazioni a varie manifestazioni Non è passato molto tempo (novembre 2007) da quando Raffaello Talò ha partecipato alla manifestazione “SETE D’ARTE” –secondo concorso per giovani artisti, sotto la direzione artistica di Giuliana Lucchini, presso il Consorzio Brianteo Villa Greppi di Monticello Brianza (LC), notizia fornita da “Entropos Onlus”.
    Auguri ai tanti artisti talenti della Calabria, in modo particolare a Raffaello Talò che, purtroppo, per potersi esprimere in meglio devono emigrare (per il lavoro) ma l’importante è, come dice stesso Raffaello, di “essere orgoglioso della mia terra e la promoziono in ogni istante del giorno”.
    Spero di poter conoscere personalmente Raffaello Talò prossimamente a Tortora.
    Franco Guerrera.

error: Materiale protetto da copyright