Home / Senza categoria / Montesano attacca il Partito Democratico

Montesano attacca il Partito Democratico


Ennesimo capitolo degli strali dell’ex vice di Silvestri
Montesano: “Solo i cretini non cambiano idea. Mi vergogno per loro”


TORTORA “ Mario Montesano attacca il Pd. Il politico tortorese, noto Sindaco del passato e coinvolto nell’attuale amministrazione comunale fino alla sua emarginazione in minoranza, replica alle… recenti accuse mosse al suo operato della sezione tortorese del neonato partito di Walter Veltroni.
A Montesano sono state rivolte principalmente le accuse di aver cambiato veduta nei confronti degli esponenti in Giunta del Pd e di aver criticato i ribaltoni che hanno condotto all’attuale composizione nonostante negli anni addietro, a detta del Pd, Montesano si era macchiato di colpe simili nei confronti di Dante Maceri.
“Solo i cretini non cambiano parere” risponde Montesano alla prima accusa, adattando il suo pensiero agli occorsi cambiamenti. Mentre a riguardo della seconda, Il Pd viene apostrofato come “il partito dell’abbuffata al governo del comune e degli occupanti illegittimi” e bacchettato per il parallelismo con i fatti del 1993. Montesano ricorda che la legge elettorale di allora, per i comuni come Tortora prevedeva un elezione indiretta del Sindaco. Era il consiglio comunale, composto dai venti consiglieri espressione diretta di tutte le liste che, nella prima seduta successiva alla proclamazione, eleggeva il Sindaco.
Con questa spiegazione Montesano ha voluto sbugiardare le accuse di parallelismo mossegli dal Pd.
Nel calderone degli ennesimi strali di Mario Montesano finiscono sia il Pd sia i recenti fatti che hanno rimescolato i componenti di maggioranza ed opposizione, consolidando la posizione del partito di Veltroni.
“La nuova legge ” afferma Montesano – prevede il voto di una sola lista composta da 16 consiglieri di cui solo 11 vengono eletti e formano il gruppo di maggioranza. I migliori cinque eletti delle altre liste fanno opposizione. Quindi questo è il verdetto del popolo, che risponde con un voto attivo. Quanto avvenuto ” aggiunge Montesano – è una manipolazione creata dal Sindaco e dagli uomini di partito.
In ultimo Montesano redarguisce chi lo critica per aver copiato il programma elettorale, polemica questa della prima ora nel corso delle amministrative del 2005. “Questo programma tanto ridicolizzato oggi viene esaltato da parte del Pd per le sue qualità , proprio loro che lo hanno tanto criticato, ora se ne appropriano e dicono a me di non avere un programma. Se questo è il nuovo che avanza ” sentenzia Montesano ” mi vergogno io per loro.
Inoltre lo stesso Sindaco che essi sostengono per proprio tornaconto politico ” rammenta Montesano – fu giudicato alle passate elezioni dai vecchi Ds, che in maggior parte fanno parte del Pd, come perdente ed inadeguato al ruolo.
Coerenza o vergognoso arrivismo? Si chiede l’ex vice di Silvestri che rincara la dose con ultima affermazione al vetriolo: “Il Pd formatosi fuori dal palazzo comunale si è impossessato della mia vittoria amministrativa. Questa azione si chiama incoerenza ed acchiappa acchiappa. Non vedo nessuna coerenza in voi.


Andrea Polizzo

green multiservice disinfezione

About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Mercato azionario: come investire ai tempi del Coronavirus secondo Tradingcenter.it

Con ogni probabilità il 2020 verrà ricordato soprattutto come l’anno del Coronavirus. La pandemia da …

error: Materiale protetto da copyright