Home / COMUNI / TORTORA / Montesano-Pd: è guerra aperta

Montesano-Pd: è guerra aperta


Ennesima puntata della diatriba politica. Accuse ed offese
Montesano: “Stanco di rispondere a delle ombre”


TORTORA ” Tra Mario Montesano ed il Partito Democratico tortorese è ormai guerra aperta. Nelle ultime settimane si sono registrati continui botta e risposta e le due parti non se le sono di certo mandate a dire. I toni agitati sono anche sfociati in… accuse dirette ed offese personali.
Questa volta Montesano decide di rispondere a quanto fatto recentemente pubblicare per conto del Pd locale ma precisa: “questa sarà  la mia ultima risposta a questi lestofanti, visto che non posso continuare a rispondere a delle ombre. Sarebbe buona educazione dire chi si nasconde dietro il titolo Pd e chi rilascia certe dichiarazioni, visto che ad ognuno potrei dare una risposta diversa. Nella vita ” seguita Montesano ” bisogna essere persone oneste e non solo autoproclamarsi i migliori. Nei due articoli apparsi, non so chi parla.
Montesano dunque non accetta che gli si rivolgano accuse approfittando di una pratica giornalistica che consente agli accusatori di celarsi dietro la sigla del Partito Democratico. Si tratta inoltre di accuse pesanti, di presunte disonestà  del Montesano il quale, in tutta risposta, preannuncia le vie legali. “Alcuni cialtroni politici hanno detto troppo sul mio conto, come sulle mie presunte ville. E’ per questo che non avrಠtimore ad affidarmi a qualche legale, visto che qui si va aldilà  del confronto politico. Non accetterಠ” aggiunge Mario Montesano – che qualcuno mi dia del disonesto o, peggio ancora, mi accusi di aver ricevuto mazzette. Dalla mia vita amministrativa sono uscito incensurato. Non sono mai stato condannato e se avessi davvero commesso qualcosa, qualcuno avrebbe dovuto condannarmi, invece sono ancora al mio posto.
Infine Mario Montesano controbatte anche l’accusa di presunte macchinazioni per spodestare Giuseppe Silvestri, Sindaco di Tortora, nel corso della crisi amministrativa conclusasi con la sua epurazione dalla Giunta. Come sempre, da alcuni mesi a questa parte, Montesano non ha parole dolci per Silvestri: “Non avrei mai scalzato il sindaco ma è stato lui ad esautorare il consiglio comunale. So benissimo che 321 voti da soli non sono nulla, ma se non fossero stati apportati qualcun altro avrebbe vinto. Ora grazie a questi voti qualcuno fa i suoi comodi al comune e poi mi si accusa di essere il disonesto. Ci vuole coraggio ad essere sempre convinti di stare dalla parte della ragione.
“Mi demonizzano” sostiene Montesano in risposta a chi lo accusa di aver favorito diverse persone negli anni in cui era Sindaco “e poi citano gli alti esempi di moralità  che loro hanno portato. Sarei curioso di conoscerli” in un chiaro riferimento ai fenomeni recenti di trasformismo che hanno attraversato la Giunta Silvestri.

Andrea Polizzo


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

toni iorio tortora

Fiume Noce, Toni Iorio: “Mai azioni contro chi lotta al fianco di Tortora su San Sago”

Il sindaco di Tortora precisa la sua posizione sulla paventata causa legale di Praia a …