Home / COMUNI / SAN NICOLA ARCELLA / A San Nicola Arcella la Consulta Femminile

A San Nicola Arcella la Consulta Femminile



Presidente sarà  il vicesindaco Barbata Mele
L’organo con compiti di studio e consulenza


di Andrea Polizzo

SAN NICOLA ARCELLA ” L’attività  istituzionale del Comune di San Nicola Arcella si tinge di rosa.
Nel comune altotirrenico si è recentemente insediata per la prima volta la Consulta per le politiche femminili che sarà  presieduta da Barbara Mele. Tra le prime attività  svolte da questo organo consultivo l’approvazione del proprio regolamento interno che ne definisce gli obiettivi, i compiti, gli organi e le modalità  di espressione della funzione consultiva in seno al Consiglio Comunale.

La Consulta si occuperà  prevalentemente di promuovere ed attuare indagini e ricerche sugli aspetti pi๠rilevanti della condizione femminile nel territorio del Comune di San Nicola Arcella e di diffonderne i risultati attraverso l’organizzazione di incontri e convegni. Ma non solo. L’organo si impegna a realizzare iniziative per la riqualificazione del lavoro femminile in relazione alle esigenze del mercato del lavoro e di incentivare la cultura delle Pari Opportunità  negli ambienti istituzionali. Ma la vera funzione identificativa di tale organo sarà  la sua funzione consultiva espressa attraverso la pronuncia di pareri obbligatori sui provvedimenti di competenza del Consiglio Comunale inerenti la condizione femminile e le opportunità  offerte alla crescita civile dei propri figli.
CosଠBarbara mele, presdiente della Consulta oltre che vicesindaco ed assessore alle Pari opportunità  del comune di San Nicola Arcella, si è espressa su questa nuova iniziativa: “La Consulta per le Politiche femminili deve essere innanzitutto uno strumento per rimuovere ogni tipologia di discriminazione di genere e deve impegnarsi ed operare al fine di sostenere e realizzare iniziative ed attività  che valorizzino la donna in ogni ambito. Ho voluto coinvolgere in questo progetto, in cui confido molto, un numero consistente di donne per poter rappresentare al meglio tutte le categorie femminili che fanno parte della società  sannicolese e per intensificare il rapporto di interazione tra l’assessorato alle Pari opportunità  e le cittadine che, a contatto con i quotidiani problemi di disparità  di trattamento o di prevaricazione, non devono mai essere private del sostegno delle istituzioni.
In questi è giorni è già  partita l’attività  della Consulta. È infatti in distribuzione un questionario di ricerca sulla condizione delle donne presenti sul territorio del Comune di San Nicola Arcella. Sono destinatarie del test cento donne di età  compresa tra i venti e i cinquanta anni. L’intento è quello di rilevare in forma anonima l’attuale condizione della donna sannicolese nei vari aspetti della sua vita: lavorativo, familiare, politico e sociale. Presso uffici e attività  commerciali maggiormente frequentate dalle destinatarie sono state predisposte delle urne per la raccolta dei questionari compilati.
Tra le attività  che la Consulta svolgerà  nei prossimi mesi è prevista l’organizzazione di eventi legati alla tutela dell’identità  femminile attraverso la riscoperta di tradizioni e di costumi che avranno una rilevante eco sull’intero territorio dell’alto Tirreno cosentino come fattori di attrattività  culturale.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Commemorazione dei defunti, è possibile celebrare messa nei cimiteri

Nota dell’ufficio Liturgico della diocesi San Marco Argentano – Scalea. Don Paolo Raimondi: “Rispetto delle …