Home / COMUNI / SAN NICOLA ARCELLA / Tradizione e gusto, sulle trame della memoria

Tradizione e gusto, sulle trame della memoria



La kermesse sannicolese chiude con un buon risultato
Donadio: “Rivalutazione delle tradizioni del territorio”

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

 

di Andrea Polizzo

 

TORTORA ” Gli organizzatori di “Tradizione e gusto, sulle trame della memoria” tirano le somme sulla manifestazione appena conclusa.

Tenutasi a San Nicola Arcella dal 22 al 24 agosto, ha riscosso notevole successo grazie alla buona organizzazione del percorso itinerante attraverso il centro storico alla ricerca delle produzioni enogastronomiche ed artigianali pi๠rinomate della provincia di Cosenza. Dai formaggi ai dolci tipici, dai fichi secchi e dai pannicelli fino al cioccolato ed ai vini. Il progetto è stato redatto e realizzato dall’amministrazione comunale di San Nicola con il sostegno della Provincia di Cosenza, ed in particolare della vicepresidenza e dell’assessorato alle Attività  produttive e all’Artigianato guidati da Domenico Bevacqua.

Quanto all’artigianato particolare interesse è stato conferito alle dimostrazioni di lavorazione della ceramica di Belvedere e del découpage oltre che dall’esposizione delle meravigliose coperte realizzate a Longobucco dai componenti dell’Associazione “Sulla via dei telai” di Antonio Sommario. Le tessitrici di Longobucco hanno mostrato la lavorazione delle coperte, oggetto poi di una mostra che riproduceva l’antica usanza dell’esposizione delle coperte pi๠belle dei corredi al passaggio dei santi durante le feste religiose. Nel corso dell’evento anche un gradito fuori programma. L’artista Letizia Caiazzo ha esposto opere realizzate con l’arte digitale e raffiguranti le vie pi๠incantevoli del centro storico di San Nicola Arcella.

Cosଠsi sono espressi gli organizzatori della kermesse sannicolese: “L’entusiasmo manifestato dai visitatori condotti alla riscoperta dei luoghi della cultura, dei sapori e delle tradizioni della Calabria è stato immenso. Da Piazza Siciliano verso la Chiesa Matrice il trionfo del gusto e dell’artigianato ha svelato il mistero di un’identità  territoriale che nel giungere a Largo della Gloria si è trasformato nella possibilità  di rivivere esperienze di vita vissuta ancora attuali, come l’uso del telaio o  la lavorazione della ceramica.

Questo invece il commento del sindaco Domenico Donadio: “Il progetto ha sviluppato l’obiettivo di recuperare e valorizzare l’identità  socio-culturale del nostro territorio. L’ottima ricaduta turistico-culturale che ha subito San Nicola nei giorni della manifestazione ne conferma la qualità  e il valore culturale come veicolo di rivalutazione delle tradizioni gastronomiche ed artigianali del nostro territorio. Rivolgo un particolare ringraziamento alla Provincia di Cosenza ed in particolare a Domenico Bevacqua per l’ingente supporto istituzionale offerto. C’è la certezza che sia solo l’inizio di una programmazione che il comune intende portare avanti in maniera congiunta con la Provincia e la Regione e finalizzata a progetti incentrati sulla valorizzazione dell’eno-gastronomia e delle produzioni tipiche della nostra area pi๠complessi e duraturi. La mia gratitudine va anche a Filomena Pandolfi, al presidente Pro loco di Praia a Mare, Francesco Di Giorno, all’assessore alla Cultura, Leonardo Vulpitta, e al nostro vicesindaco Barbara Mele. Persone che con la propria professionalità  hanno curato nei minimi dettagli questo evento garantendone l’ottima riuscita.



About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Autobus per Alta velocità alla stazione di Scalea? Pagateveli

Arriva la risposta della Regione Calabria alla richiesta del sindaco di San Nicola Arcella di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright