Home / COMUNI / TORTORA / L’associazione Palécastro rompe il silenzio

L’associazione Palécastro rompe il silenzio



Interviene Filippo Matellicani, segretario politico
Cambi in giunta, estate e depuratore nell’analisi  

green multiservice disinfezione

di Andrea Polizzo

TORTORA ” Torna a esprimere una propria opinione l’associazione politica Palécastro, collegata ai Circoli della Libertà  di centrodestra e in larga parte espressione dell’amministrazione comunale tortorese precedente a quella attuale.
Proprio contro l’amministrazione Silvestri giunge un comunicato stampa a firma di Filippo Matellicani, ex assessore durante la gestione Lamboglia e ora segretario politico di Palécastro. Nel mirino delle critiche la gestione del periodo estivo nonché le ben note vicende legate al continuo mutamento della squadra governativa del sindaco Giuseppe Silvestri.
“L’estate ” sostiene Filippo Matellicani ” ha evidenziato ancora una volta le carenze programmatiche, organizzative e gestionali, nonché etiche e morali, dell’attuale amministrazione. Carenze testimoniate dal quotidiano degrado politico e ambientale che caratterizzala realtà  del nostro paese.
L’analisi si rivolge ai molti cambi subiti dall’esecutivo. Non ultimi quelli di Ponzi ed Accardi con l’ennesimo ritorno di Iaselli: “Il già  precario e confuso quadro politico ” recita la nota stampa ”  ha registrato l’ennesima crisi con l’abbandono beffardo di due consiglieri e il recupero negoziato, previa poltrona di assessore con relativa indennità , di un consigliere già  dissidente. Mentre gli amministratori si dilettano in un pietoso valzer di poltrone, il paese in piena stagione turistica è stato completamente abbandonato: spazzatura a ogni angolo, erbacce che coprono le strade sempre pi๠dissestate, discariche di rottami ovunque, verde pubblico incustodito, depuratore mal funzionante con miasmi intollerabili in zone residenziali e commerciali. Ai turisti, che rappresentano la nostra ricchezza, è stata offerta un’immagine indecente.

Tra le problematiche registrate in estate, quella del depuratore ha assunto un rilievo maggiore fino a sbarcare sui tavoli della regione. “La questione ” sostiene in proposito Matellicani ”  continua a essere irrisolta e rappresenta ormai un fattore di allarme sociale, economico e ambientale.  Anche questa vicenda è degenerata per l’incapacità  e l’irresponsabilità  degli attuali amministratori.
Il dito viene puntato sulla gestione degli allacci all’impianto di via Falconara: “Si è voluto sovraccaricare l’impianto ” spiega Matellicani ” attraverso allacci incontrollati per poi abbandonarlo a se stesso. I nuovi allacci dovevano essere programmati, contingentati e realizzati in relazione alla capacità  tecnica dell’impianto nonché in funzione dei contemporanei e necessari lavori di adeguamento delle vasche e delle stazioni di sollevamento, cosଠcome occorreva impegnarsi nella formazione ed assunzione di personale tecnico qualificato. In questi anni si è voluto privilegiare l’incasso dei contributi rispetto ai necessari investimenti in risorse umane, strumentali e infrastrutturali. I finanziamenti erogati sono stati spesi in ritardo e per altri disponibili non c’è ancora una progettazione definitiva.
Sempre sul depuratore Matellicani rivendica al precedente gruppo amministrativo quella che è stata prospettata anche dal neo assessore regionale all’ambiente, Silvio Greco, come soluzione al problema: “L’idea di un depuratore unico, ovvero in collegamento funzionale con quello di Praia a Mare, era nei piani dell’amministrazione Lamboglia e dell’allora commissario per l’Emergenza ambientale. Ciಠè testimoniato dai lavori di collettamento della rete fognaria sul lungomare, proprio in prossimità  del depuratore di Praia. Ma in questi anni non si è fatto alcun passo avanti. A tutto ciಠoccorre aggiungere una gestione esterna dell’impianto rivelatasi del tutto insoddisfacente. L’ingegnere responsabile qualche tempo fa ammetteva, candidamente, inadeguatezza tecnica e strumentale ma l’amministrazione rispondeva con un pronto e alquanto scellerato rinnovo contrattuale, forse, con il solo intento di “depurare” le proprie note e vergognose incapacità  amministrative, di cui rimane, comunque, il ripugnante “maleodore.
La nostra speranza, in conclusione, è che anche la politica locale risponda consapevolmente all’appello del Papa e recuperi, al pi๠presto, competenza e rigore morale.



About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Filmare: a Tortora trionfa Deshdentau del regista Andrea Belcastro

Successo nella serata finale del festival di cortometraggi. Sebastiano Somma: “Importante evento per cineasti e …

10 comments

  1. Comunicazione di servizio: un commento dell’utente biagio praino è stato spostato in Forum permanente sul turismo, per attinenza di argomenti. Il Gestore

    forum turismo

  2. ma l’assessore jaselli è uguale a provenzano!!!
    ps.
    La mia è un’osservazione prettamente estetica e non ha niente a che vedere con le condotte dei due personaggi citati.

  3. condivido quanto letto sull’articolo, sicuramente il depuratore è stato abbandonato a se stesso per mancanza di personale o quant’altro. ma tra le tante cose quello che più mi lascia perplesso è il fatto che si è continuato a concedere ulteriori allacci nella consapevolezza di avere un depuratore sottodimensionato….
    per quanto riguarda il lido con le panche mi permetto, nel rispetto del gestore, di pubblicare qualcosa sul forum turismo da lui indicato…….

  4. assolutamente no…una provocazione,solo un richiamo al rispetto delle legge…ma soprattutto rispettare chi paga le tasse per 12 mesi.,a me personalmente il vostro modo di operare non tocca,figurati se mi preoccuperei più di tanto,ti scaldi troppo in fretta caro giuseppe, sai perchè non rispettate chi come voi aspetta la stagione estiva x risanare un pò i conti,il vostro ruolo è tutt’altra cosa,date un ottimo servizio in spiaggia…accontentatevi,quindi lasciate in pace chi la sera vuole lavorare,oppure bisogna chiudere tutte le attività esistenti sul territorio?e far fare tutto a voi? ti riconfermo cosa scritto x la prossima stagione estiva…ti chiedo solo una cosa…dai una risposta a tutti…siete nelle condizioni di fare anche ristorazione?poi mi accerterò personalmente puoi starne certo…ti posso assicurare che non farò niente contro regola,ma cosa certa che tutti le dovremmo rispettare.

  5. Richiamo tutti gli utenti a svolgere una discussione in linea con il tema dell’articolo. Gli ultimi commenti si sono concentrati su argomenti che troverebbero miglior contesto nel forum permanente sul turismo. Prego inoltre tutti gli utenti dall’astenersi da botta e risposta basati su situazioni personali. Grazie. il Gestore
    forum permanente sul turismo

  6. Caro Rocco, se questa sugli stabilimenti balneari con le panche di legno (Il Lido Armonia ndr.) voleva essere 1 provocazione sei sulla strada sbagliata……anche perchè noto una “vaghissima” tendenza alla generalizzazione ed una miopia di fondo parecchio accentuata, chiari sintomi da politica da bar tortorese.
    Un solo consiglio, se mi posso permettere: prima di aprire la bocca e darle fiato, verifica le tue fonti di persona (io nel lido con le panche di legno non ti ho mai visto) o rischi solo di fare figuracce.

  7. Filì quì c’è gente che chiede proposte ma evidentemente non si rende conto che allo stato attuale a tortora non servono le proposte, ma mancano addirittura i servizi primari come la pulizia, il decoro urbano, la viabilità, la sicurezza, ecc… Magari ci trovassimo nella situazione dove mancano proposte programmatiche (che cmq mancano), a Tortora siamo proprio all’anno zero, non sono garantiti neppure i servizi primari, roba da quarto mondo. Un saluto filì e tieni duro, possiamo combatterli.

  8. non posso che non essere che daccordo con filippo,scrivo in questo commento solo xchè sono certo che verrà letto da chi inizierà a breve, con le solite lamentele invernali……condivido in parte il manifesto appena affisso a firma di gino russo ,l’estate 2008 è finita con tanti ma,troppi disagi x i pochi turisti che x la prima volta si sono affacciati nel nostro paese,davvero tanti inutile elencarli,ma come sempre accade…… visti da solo pochi intimi,gino come filippo dimenticano troppe cose,giustamente vengono citati alcuni disservizi che non rispecchiano la realtà e la civiltà moderna,uno dei tanti problemi di quest’anno, i rifiuti ma vi siete chiesti perchè non funziona ,mentre prima TORTORA era il fiore all’occhiello dell’alto tirreno cosentino?forse perchè gli amministratori di qualche anno fà non pensarono mai di aderire ad un consorzio?vi siete chiesti che fine ha fatto la spazzatrice?oggi le strade non vengono più pulite….sapete perchè?distrutta dall’alto tirreno in un’altro comune….vi siete chiesti perchè,in questa settimana il depuratore puzza più del mese di agosto?allora non è vero che non è capiente…oppure io non mi sono accorto che il paese è pieno di turisti? ..sapete perchè non viene gestito da nessuno,l’impianto è in pieno stato di abbandono….ora mi chiedo chissà cosa stà pensando di fare l’ass.alla sanità chissà…. io che conosco i suoi modi di operare..non speriamo in niente di buono…la puzza ci farrà compagnia ancora x tanto….vi siete chiesti perchè il paese è pieno di cani randagi?mentre prima veniva svolto periodicamente l’accalappiamento?chissà perche…x dirne una cè chi stà vendendo casa nella zona(panoramica al porto)proprio x il numero esagerato di cani che sostano lungo la starda…e giorno x giorno rischiano di essere aggrediti…..ritornando alla stagione appena conclusa non posso che dare un giudizio negativo come dice l’amico gino troppo pochi i giorni di massima presenza….ma anche in questo bisogna dire grazie all’assessore al turismo…. in piena stagione….tutti in piazza a gustare arancini,piadine,carne alla brace,creps patatine e salsiccia arrostita tutto……… tranne traccia del PEPERONCINO….io mi chiedo perchè farla a ferragosto..vogliamo provare a settembre..spostiamo x un’anno le date con diamante..chissà forse……nei 3 giorni di ferragosto tutti incasseremo qualche euro in più….vi siete chiesti che fine ha il museo?l’archeologia x anni è stato il biglietto da visita x tanti turisti..ma i TORTORESI DIMENTICANO IN FRETTA L’UNICO PAESE CONTRO LE COSE BELLE….ultimo è mi fermo…coscente di cosa stò x scrivere…ma vi sembra giusto cosa combinano i nostri bravi imprenditori del mare?…inaccettabile….maglietta di salvataggio il giorno…camicia bianca(non tutti)la sera..e vai..con ristorazione..balera..addirittura uno panche in legno…..birra alla spina è panini….cioè…un pub..tipo londinese….allora amici miei volete un paese senza regole?….allora teniamoci silvestri x tutta la vita…..ritornando ai lidi il sottoscritto dalla prossima estate sarà impegnato con denuncie continue verso chi….non rispetta la legge…….apertura all’alba è chiusura al tramonto.. caro andrea comincia a fare spazio tra poco ci saranno mereggiate è piene..e si sveglieranno gli animi dei nostri amici del mare…..
    saluti a tutti sperando di non annoiarvi nel leggere il mio sfogo…..rocco martino

  9. Per new tortorese: ma bravo diccheccosa? Nel senso, non voglio esere offensivo ma non cel’ai un opinione su quel che il signor matellicani ha detto? in questo senso dico bravo diccheccosa.
    e lo dico pure perchè leggendo le cose dice matellicani non ci trovo niente di nuovo rispetoo a quello che è gia stato detto da altri nei mesi precedenti. questo prche è azzecattissimo il titolo dell’articolo: rompe il silenzio. ovvero pur essendo il segretario di un assocviazione politica di tortora passano mesi senza sapere la sua opinone e quella del suo gruppo. dice anche cose condivisibili ma nulla di originale e non fa proposte. cmq ora che si sono fatti sentire speriamo non passino altri mesi prima di sentirli di nuovo.

  10. bravo filippo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright