Home / COMUNI / PRAIA A MARE / Praia: atti vandalici contro la Chiesa

Praia: atti vandalici contro la Chiesa



Petardi, scritte contro il prete, imbrattamenti e danneggiamenti
I fedeli esasperati puntano il dito contro ragazzini ed educatori

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

 

DI ANDREA POLIZZO

 

PRAIA A MARE – Atti vandalici hanno interessato la Chiesa del Sacro Cuore di Praia a Mare nel corso delle recenti feste natalizie.

 

L’allarme viene lanciato da un gruppo di fedeli praticanti abitualmente l’edificio sacro praiese situato sul centralissimo viale della Libertà. L’elenco dei danneggiamenti materiali e dei gesti vandalici, che questi fedeli non mancano di definire come “microcriminalità” o “bullismo locale”, è piuttosto nutrito.

 

Si va dall’esplosione di petardi durante lo svolgimento della messa vespertina alle scritte offensive effettuate sui muretti delle aiuole contro il parroco Padre Remo e fino a beceri danneggiamenti del presepe allestito come di consuetudine all’esterno della chiesa sul viale della Libertà. Inoltre è stata divelta la targa commemorativa del centenario dell’incoronazione della Madonna della Grotta mentre i gradini del sacrato sono abitualmente insozzati.

 

Sia i fedeli che il parroco puntano il dito verso i più giovani ed interrogano gli educatori. “Ci sono ragazzini – è stato detto – che restano fuori casa fino a tarda ora senza che nessuno chieda loro una spiegazione. I fedeli, invece, pregano il Signore affinché chi ha responsabilità educative e politiche tuteli i luoghi di culto”.

 

Sull’accaduto ha espresso un suo parere Alessandra Dorghini, consigliere comunale con delega alle politiche sociali ed alla famiglia.

 

“Trattandosi di ragazzi molto giovani – commenta la Droghini – dispiace in maniera particolare. Dovrebbero innanzitutto essere più seguiti dalle famiglie, guidati ed avviati alla comprensione del rispetto per le cose di tutti e per i significati visto che stiamo parlando di atti a danno della Chiesa e della religiosità.

 

Non è il primo episodio di questo genere – ricorda Alessandra Droghini – e oggi come allora esprimiamo vicinanza e solidarietà a Padre Remo. Posso dire che c’è attenzione da parte dell’amministrazione comunale verso fenomeni come questi nonché l’impegno a vigilare e ad agire in maniera preventiva.

 

La Polizia municipale è stata messa al corrente dell’accaduto e sappiamo che hanno avvicinato i ragazzi che solitamente sostano nei pressi della chiesa per parlare con loro e fargli capire l’errore del gesto.

 

È certo – conclude il consigliere – che bisogna lavorarci sopra e bisogna farlo tutti insieme: famiglie, chiesa, scuola ed istituzioni, ognuno per le proprie competenze”. 


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Praia a Mare, iniziative culturali legate alla Bandiera blu

Oggi e sabato prossimo in Piazza Italia eventi organizzati da Calabriartes per sensibilizzare alla protezione …

One comment

  1. Blah blah blah… forse i ragazzini ci vedono un pò di più dei soliti che amano pregare e nascondersi dietro il solito sorriso da ipocriti che è l’arma più convincente che i “fedeli” sanno utilizzare. Non sto qui a esaltare le gesta di qualche ragazzino e non dico di tollerare certi atti… ma le istituzioni si rendano anche conto delle condizioni oggettive in cui gravano alcune famiglie e soprattutto i fedeli invece di pregare il signore che molte volte gira le spalle peggio dei preti, si adoperino e soffrano meno del male della disuguaglianza… e spero di non essere frainteso! Le rabbie si sopprino con i gesti concreti non con il perdono dei lacché

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright