Home / COMUNI / PRAIA A MARE / Praia a Mare, spiaggiato un capidoglio

Praia a Mare, spiaggiato un capidoglio


Capidoglio senza vita si arena sulla spiaggia di Fiuzzi
Area transennata e folla di curiosi attorno alla carcassa

PRAIA A MARE – Un capidoglio è spiaggiato sul litorale praiese nella notte tra giovedì 4 e venerdì 5 marzo.

Presumibilmente il cetaceo, un esemplare adulto di circa dieci metri, è giunto senza vita sulla spiaggia al confine con il Comune di San Nicola Arcella nei pressi dell’Isola di Dino. Sulla carcassa, infatti, erano evidenti i primi segni della decomposizione.

Sul posto sono intervenuti gli uomini della Capitaneria di porto della locale sezione, i carabinieri e la polizia municipale di Praia a Mare. L’area attorno all’animale è stata transennata e nel primo pomeriggio un veterinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, ha effettuato un accertamento preliminare.

Di seguito il capidoglio è stato rimosso dalla spiaggia. L’operazione, per la quale sono stati impiegati due ruspe ed un camion di alcune ditte di costruzioni del luogo, non è stata semplice ed ha richiesto molto tempo.

Nelle prossime ora verranno effettuate delle analisi più accurate per stabilire i motivi del decesso.

L’evento ha mobilitato la popolazione di Praia a Mare e dei comuni limitrofi. Una fitta folla di curiosi, infatti, ha presidiato l’area sin dai primi istanti del ritrovamento. Grazie a fotografie e video effettuati dai cittadini, l’accaduto è finito rapidamente in internet su blog, forum e social networks.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Praia a Mare, pesca all’Isola Dino: multato sub

Sanzione della guardia costiera di Maratea per un pescatore subacqueo all’opera in area Sic incurante …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright