Home / OPINIONE / EDITORIALI / Tortora, “R”estate con noi per un’estate sottotono

Tortora, “R”estate con noi per un’estate sottotono

[R]Estate con noi il titolo/invito della programmazione estiva
Mantenute le promesse: senza soldi niente fuochi d’artificio

bigmat fratelli crusco grisolia

editoriale
DI ANDREA POLIZZO

Un’estate sottotono. È questa la definizione che contraddistingue la bella stagione tortorese.

Prosegue il trend degli ultimi anni. Poche presenze, frutto di un flusso turistico sempre uguale a se stesso, la seconda casa si schiude alle famigliole in gran parte campane e le eccezioni sono rare.

Anche l’aspetto con cui Tortora si presenta ai villeggianti pare seguire la tendenza delle ultime estati. Nonostante qualche lodevole impegno nei confronti del verde e della segnaletica stradale, resta carente il servizio di raccolta dei rifiuti e i tanto attesi interventi sulla viabilità sono una chimera (chiedere agli utenti di via Leonardo Da Vinci). Le sistemazioni fin qui effettuate fanno riferimento a opere avviate nella precedente amministrazione comunale, pur se criticati poiché frutto a loro volta dello storno di fondi dal mutuo contratto per le opere sul Lungomare Sirimarco.

Sempre all’insegna del sottotono, la programmazione degli “spettacoli” estivi (le virgolette sono d’obbligo, ndr). E si che in sede di consiglio comunale, l’assessore preposto, Biagio Praino, non ne aveva fatto mistero: “Senza soldi niente fuochi d’artificio”, suffragato, qualche intervento prima da Filippo Matellicani, responsabile dei conti della casa comunale.

Ragion per cui, il programma estivo non è stato ritenuto degno di alcun tipo di annuncio ufficiale. Anche qui, si segna una continuità con il passato. Sorrido pensando a quegli amministratori di comuni della nostra medesima riviera, pronti a tirarti la giacca per un po’ di attenzione verso i loro peperoncini, fuochi d’artificio o semplicemente per la loro sfilza di salottini-per-bene da piazza.

E allora, casualmente, mi imbatto nel programma estivo redatto dall’amministrazione comunale in collaborazione con l’assessorato Turismo e Spettacolo il cui titolo suona come un appello disperato: “[R]Estate con noi”.

Come promesso, nessun appuntamento di punta e programmazione infarcita di risorse locali. Il che è un bene. Tanta Mondocultura e tanto Comitato in Festa oltre a musicisti del luogo. Poi qualche evento campano, fisarmoniche e saggi di danza.

“Non ci sono soldi”. E questo è placido. Ma sia ben chiaro che, con queste premesse, ci si dovrà rassegnare ai consueti esodi verso Praia a Mare, Diamante e Belvedere. Ma bisogna essere ottimisti e non dimenticare che siamo in piena crisi economica, che la manovra sforbicia i budget degli enti locali e che, come detto in Consiglio comunale, la situazione economica dell’ente è disastrosa.

In attesa della panacea della nuova amministrazione comunale, diamo per buono l’invito a turisti, ma a questo punto anche ai residenti, a non mollare: Restate con noi… se ve la sentite.

mary ristorante pizzeria santa maria del cedro calabria

About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Post elezioni comunali, Lorito: “Auguri sindaci”

Con l’esito delle urne alle spalle il giornalista e assistente universitario Egidio Lorito pone una …

71 comments

  1. tutto mi sembra tranne un moto raduno menomale che non si dovevano mettere bancarelle macchine sulla piazza ed ad un tratto la nuova dirigenza amministrativa criticando l’operato di quella di silvestri che fà la copia in tutto ops ad un tratto escono i giochini per i bambini il verò affare lo sta facendo l’agenzia chiaro scuro.

  2. 1 luglio – 1 novembre: 4 mesi … 120 giorni circa senza che l’assessore praino abbia fatto le sue scuse al gestore di questo sito. sulla vicenda il veergognoso silenzio continua … vergogna. lo dico con forza io non voglio essere amministrato da uno così. riporto alla memoria questo fatto perché la memoria corta (e purtoppo non colta) dei miei concittadini pagatori di tasse e balzelli è il loro stesso principale problema ed affossamento. il dipendente-assessore a questo punto si scusi con tutta la cittadinanza che all’esterno rappresenta in questo modo indecente.

  3. Come fa a volte repubblica sono passati 74 giorni dalle offese dell’assessore al turismo 74 giorni senza scuse dove sono le scuse?

  4. L’estate tortorese è terminata con un acquazzone che in meno di un’ora ha trasformato le strde in piscine. Nulla è cambiato anzi…… ci sono peggioramenti in ogni settore. I prezzi dei prodotti ortofrutticoli alle stelle come un po’ tutto; ma le entrate di chi ha un reddito fisso non sono cambiate e non ci si può lamentare se le presenze sono diminuite. Il paese, meta turistica di famiglie con bimbi, è sempre più poco accogliente per mancanza di ordine, di pulizia e per l’eccessiva diffusione di piccoli locali che, sperando di avere incassi, diffondono musica di pessima qualità fino alle 2 ed anche 3 di notte a volume nocivo per i timpani. A questo proposito è lecito chiedere: esisono limiti di decibel e di orari da ripettare per tutelare il diritto al sonno sopratutto di bimbi e di chi lavora? Il cittdino tortorese ha un bene naturale IL MARE e dovrebbe fare di tutto per rendere accogliente il soggiorno a chi l’onora della sua presenza per ottenere il massimo profitto dal turismo. Altro problema è il randagismo; a volte si vedono branchi di 10-15 cani che presi singolarmente non sono pericolosi ed hanno la coda tra le gambe, perchè delusi dall’uomo che li ha abbandonati, ma presi in massa diventano aggressivi e pericolosi. Possibile che non si possa limitare il fenomeno cominciando a sterilizzare le femmine e cercare qualcuno che li adotti? Come sempre sono amareggiata e delusa per come si vive nei mesi estivi in un posto che ha tanto naturalmente e non offre.Maria 37

  5. avvolte il passato ci parla del presente. dobbiamo tirare le somme dell’estate appena trascorsa? non sprechiamo le energie basta leggere quel che diceva Franco Chiappetta da consigliere di minoranza il 4 settembre del 2009. leggete qui: http://www.blogtortora.it/?p=2082 non so voi ma io sarei curioso di leggere oggi che è assessore all ambiente qualè il suo giudizio sull’estate 2010.

  6. Antonio Maiolino

    @wolverine
    Ciao wolverine, non ho nessun problema nel risponderti in merito ad una reale quanto polemica osservazione da me menzionata. Mi riferisco alle opere di ammodernamento stradale urbanistico avvenuto in prossimità di via Riviera effettuata con storni di bilancio per finanziamento di riqualifica del lungomare Sirimarco in seguito divenuti fondi per ammodernamento marciapiedi. Penso da cittadino tortorese, che a Tortora, tenuto conto della difficile situazione economica in cui versano le casse comunali, ci sia bisogno di un’attenta quanto programmatica strategia di recupero urbanistico. Penso che sia i residenti che chi decide di visitare Tortora preferiscono passeggiare su un Lungomare alberato, con aiuole pulite e fiorite e non come si presenta allo stato attuale essendo l’unico posto di passeggio ed in seguito dedicarsi a tutte le strade che ancora non sono in possesso di un marciapiede (e siamo el 2010). Quindi una preghiera pubblica su questo forum all’amministrazione è di decidere a cosa si deve dare la priorità. O risollevare le sorti di questo paese, mettendoci impegno e rinunciando le indennità per reimpiegarle sul territorio, o di lasciare che Tortora finisca definitavemente e diventi il dormitoio di Praia (anticipo che a settembre ottobre ci sarà la chiusura di diverse attività commerciali per mancanza di programmazione turistica). Spero che la scelta ricada sulla prima opzione, anche perchè la popolazione apprezzerà sicuramente. QUESTO IL MIO PENSIERO DA LIBERO CITTADINO E DA PERSONA CHE VERSA I CONTRIBUTI A TORTORA E SI SPETTA IN CAMBIO SERVIZI E DECORO URBANO. Per quanto concerne la mia posizione politica nelle fila di NMT, siamo e saremo sempre presenti per il bene del paese ad opporci e/o sostenere quelle che saranno le argomentazioni trattate nei consigli comunali e le scelte che si decideranno di fare. Per il sito, si tratta di aggiornamenti in corso e sarà riattivo a breve. Come ultima cosa, ricordatevi che Tortora è dei Tortoresi e non solo delle persone che lo amministrano, quindi con qualsiasi mezzo e modo (purchè si tratti sempre di alto rispetto civico) fatevi sentire e dite la vostra perchè. Il dato di fatto è che non finiremo mai di stupirci dinanzi le scelte perchè vuoi o non vuoi Tortora non sarà mai come vorremmo che fosse ma questo non deve essere la giustificazione della rassegnazione che versa in molti di noi tortoresi.

  7. per antonio maiolino riguardo al suo commento del 4 agosto volevo dire, bella idea peccato che il vostro sito di nmt è offline. inoltre attendo ancora che chiarisci cosa volevi dire con contentino elettorale riguarda a questo parcheggio, di chi e cosa stai parlando? sono certto che in quanto giovane interessato alla politica non ti mancherà il coraggio per rispondere.

  8. cari concittadini, l’estate è finita ma pare che non sia mai cominciata. suggerisco al gestore un sondaggio per dare un voto alle varie componenti dell’estate che riguardano sia l’amministrazione comunale, sia noi ‘ospitatori’ sia gli ‘ospitati’. io, naturalmente, ho pronte molte insufficienze e scarso soprattutto per il programma degli eventi estivi ideato dall’essessore al turismo. come cittadino contribuente e regolare pagatore di tasse chiedo all amministrazione lamboglia di operare le turnazioni annuali e consegnare l’assessorato al turismo a persone competenti. all’attuale assessore potranno trovare un compito diverso più consono alle sue competenze. lo sport basta e avanza. saluti

  9. Antonio Maiolino

    @Wolverine: Grazie per la risposta. Come minoranza durante un consiglio comunale abbiamo chiesto una commissione di controllo su appalti e lavori pubblici. Ma nada. Come minoranza del gruppo rappresentato da NuovaMente Tortora ci stiamo attivando nel raccogliere tutte le delibere di giunta, gare di appalto e informazioni utili al cittadino e le pubblicheremo sul sito internet http://www.nuovamentetortora.org.- Di trasparenza e comunicazione parlavamo in campagna elettorale e trasparenza e comunicazione adotteremo anche dai posti della minoranza, ma sai benissimo che con una giunta unita il bello e il cattivo tempo nel comune lo fa la maggioranza. E’ nostro interesse far crescere in maniera positiva il Paese. Grazie e buone vacanze.

  10. @ Antonio Maiolino.
    Ciao grazie per aver prestato al mio commento. non sono d’accordo che sia un fatto personale perchè la storia è scaduta nel perosnlae ma è partita dal pubblico dal momento che un assessore (pubblico) dopo un giudizio critico (pubblico) fatto da un giornalista (pubblico) su una sua scelta (pubblica) ha reagito usando offese personali.
    So che tu hai partecipato alle ultime elezioni ma se ci pensi, a questo punto te lo dico, io il silenzio non lo vedo solo su questo fatto ma su molte altre cose: un classico dell’estate.
    Visto che parli di coraggio, secondo me, a quel tuo “dare un contentino elettorale” dovresti aggiungere molto di più sempre perché, ma è una mia idea, sei un ex canidato ed è un tuo ruolo come della minoranza e anche perché chiedi di distogliere l’attenzione dal gosip ma fermaral sulle cose serie. quanto al dialogo sono sempre a disposizione. e poi sulla vicenda dell’assessore Praino (che resta una vicenda vergognosa!!!) ho detto tutto. spero solo che ai tortoresi non sfugga dalla memoria.

  11. Antonio Maiolino

    @Wolverine:Buone vacanze a tutti innanzitutto…… Ho letto il tuo ultimo post, apprezzo il tuo modo in cui mostri solidarietà ad Andrea, ma tirare in ballo il silenzio delle forze politiche del paese, sia di maggioranza che di opposizione, le associazioni locali ecc. ecc., mi sembra un tantino esagerato e fuoriluogo per il semplice fatto che quello che si è verificato all’interno dei commenti di questo articolo è un fatto strettamente personale che riguarda due persone pubbliche grandi, vaccinate, responsabili delle proprie azioni. Il mio modesto pensiero è che chiunque se la sente di dire la sua è libero di farlo ma mettere in mezzo il silenzio della politica locale è assurdo. Poi parli di coraggio, ebbene questo è un altro discorso, perchè tutti conosciamo la nostra mentalità, sappiamo tutto di tutti, siamo bravi a giudicare altrui persone ma come toccano noi ci facciamo male e sputiamo veleno. Ricordo ancora durante la campagna elettorale il risentimento e la solidarietà dimostrata per una parola detta in un pubblico comizio dal candidato a sindaco della lista di cui anche io ne facevo parte….forse il problema non è tanto il coraggio, ma quello di dire la verità dei fatti ai diretti interessatie dare una spallata all’ipocrisia. Non ci vuole coraggio a dire Andrea siamo tutti con te, ma a Tortora ci vuole coraggio a dire, mettendoci la faccia, come mai invece di dare una tinteggiata al lungomare si è preferito realizzare un parcheggio in zona Canarie? Scelte programmatiche o contentini post elettorali? Non è polemica Wolverine, ma solo un modo per distogliere la discussione da gossip locale e pettegolezzi e centralizzarla su questioni più serie in modo che possano contribuire tutti al dialogo….Ciao e buone vacanze a tutti NuovaMente.

  12. Antonio Maiolino

    @Wolverine: ho letto il tuo ultimo post e sinceramente penso sia un pò pesante tirare in causa forze politiche e associazioni su una questione personale che per quanto offensiva possa essere stata nei confronti di Andrea, è stata secondo me già messa a tacere con le dovute conseguenze da parte degli interessati (si parla di ex amicizia). Poi si parla di coraggio, e qui tocchiamo un tasto dolente perchè a Tortora c’è il vizietto di essere giudici ma odiamo essere giudicati. Ognuno è consapevole delle proprie azioni e dei propri comportamenti e non penso ci sia bisogno di Garibaldi per risolvere o dare sentenze su questioni prettamente personali anche se fatte su un blog visibile a tutti. Ripeto se parliamo di coraggio nel dire le cose, mi piacerebbe vedere sui tuoi post questioni un pò più piccanti e cercare dalle componenti politiche di maggioranza e minoranze le dovute risposte. Ti faccio giusto qualche esempio: come mai non è stata data una tinteggiatura al lungomare ed invece è stata data priorità al parcheggio zona Canarie? Opere programmatiche o contentini post elettorali?

  13. ho impressione che questo silenzio nn va bene. lettori di blogtortora ma voi cosa nne pensate, ne avete coraggio o no? io sono letteralmente disgustato dal pagare le tasse e quindi lo stipendio a chi si comporta in questa maniera come questo assessore qua. mi disgusta anche di più il silenzio di:
    tutta l’amministrazione Lamboglia (e già mica si possono schierare contro mister tanti voti .. inziammai);
    Nuovamente Tortora, Tortora nel cuore e altre forze politiche (no comment);
    L’associazione 1°Maggio assolutamente assente da quando si è data alla politica;
    una proloco non esiste da anni se no inserivo anche a loro.
    Ma che popolo siamo?
    Scuse subito!!!!

  14. Parla da saggio ad un ignorante ed egli dirà che hai poco senno.
    Euripide

  15. Grazie Brigante Momo per la solidarietà. Voglio però ricordare a tutti voi di attenervi strettamente agli argomenti in discussione tralasciando particolari così personali di persone private o pubbliche. il Gestore, Andrea Polizzo

  16. Il Gestore (a cui va la mia solidarietà) è un raccomandato, invece l’assessore al turismo è stato messo lì dov’è per le sue indubbie (?) capacità.
    E’ questa la realtà che vorrebbe farci credere assessore praino? Suvvia, non sia ridicolo!!!
    Lo sappiamo benissimo che lei ha poca familiarità con la “cultura” ed apprezziamo la sua onestà nell’ammettere che lei è un “ignorante” (è una sua definizione).
    Ma ciò non fa altro che rattristarci e deluderci.
    Cosa possiamo aspettarci da un assessore al turismo “ignorante” per sua stessa ammissione che però non si fa scrupolo di intascare un’indennità di funzione ben superiore al budget stanziato per la realizzazione di una rachitica programmazione estiva?
    Niente, assolutamente niente…
    E allora si goda immeritatamente, finché le sarà consentito, lo “stipendio” che noi cittadini tortoresi le elargiamo. Ma ci risparmi almeno le sue imbarazzanti esternazioni.

    x Noa: infrangere il Codice della Strada è una regola ereditaria del “nostro” assessore. Anche il suo ascendente non ha mai indossato un casco in vita sua…

  17. Grazie Fabiola.

  18. Fabiola Triolo

    No assessore, “cultura” significa ben altro che essere raccomandato.
    Ma dato che è questo il suo pensiero, ora ci spieghiamo molte cose.

  19. Cittadino Tortorese

    Biagio Praino:”Lo sai che sei un raccomandato devi solo imparare ad accettarlo.
    Se cultura significa essere raccomandato, preferisco essere ignorante.”
    Direttamente dallo stato di facebook dell’assessore Praino. Senza parole…

  20. sono daccordissimo con michele maceri sulla bellezza del territorio e della poca attenzione che riceve dalle istituzioni, ma vorrei dire: è il privato che si deve proporre inizialmente con proprie iniziative (agriturismi, visite guidate nelle aziende agricole, escursioni etc etc) a me nn sembra che nelle frazioni montane ci siano tali realtà!!
    per il gestore: “l’errore è diventato legge”!!, sono da cittadino sinceramente dispiaciuto per tutta questa situazione venutasi a creare, pensavo ad una risoluzione amichevole e immediata della questione!
    buone ferie e torna presto che gia ci manchi

  21. E’ vero caro Gestore, è una questione di cultura. Che tristezza leggerlo così nero su bianco, ma ha proprio ragione. Preparazione e competenza non sono dalle ns parti definizioni che camminano di pari passo con il ruolo che si ricopre nella società, laddove il “ruolo” per eccellenza altro non è che una “investitura” e per lo più molto relativa. Parlo dei ruolo pseudo politici che si ricoprono ad esempio qui nel ns povero paese, piccolo paese, purtroppo, l’unico “ruolo” davvero riconosciuto, temuto e considerato da chi vive affannosamente a Tortora. Mi spiego: anche se lo sappiamo tutti chi è, che tipo è, che cultura ha, o il più delle volte non ha, che cosa fa e non fa, come si porge con le persone ecc ecc, una volta seduto sulla famosa seggiola amministrativa eccolo che comincia ad essere visto in modo diverso. Facciamo un esempio pratico: uno come l’assessore Biagio Praino, parlo di lui perché ormai è il mio mito al contrario, non posso farne a meno….. uno come l’assessore Biagio Praino, adesso vale più o meno di prima? Era gestore di successo di stabilimenti balneari, con tutto il rispetto, ma non credo basti per definirsi imprenditore turistico, essendo fornitore di servizi per un sistema che di suo pensa a come farli arrivare – quindi non sei tu a creare il movimento turistico, sei uno che come il 95% degli operatori turistici pensa a fornire servizi in loco e non a determinare un flusso verso le ns zone.
    Dicevo, vale più o meno di prima? La risposta è questa: no, vale forse pure meno, perché a causa del cappello di assessore appena calzato ha già perso un amico – il gestore ti considera un ex amico mi pare e adesso continuerà a perdere pure la piazza, la piazza vera oggi è come dice il Gestore quella virtuale, dato che in quella vera pare che non ci vada mai.
    Comunque a parte questo, riprovevole quanto notato da Stellina, in 3 sul motorino, assessore, assessore, che esempio voi dare? Ai tuoi umili concittadini e soprattutto ai più giovani, ai bambini, bambini come tuo figlio! Queste cose non si fanno, ma anche qui caro gestore, è una questione culturale. Non butto le carte a terra, mio padre in tenera età mi ha insegnato a non farlo, insieme a tante altre cose. Assessore! Invece di stare a piedi in piazza a stringere le mani di amici e concittadini chiamati a raccolta a presenziare alle iniziative della sua [R]estate Tortorese, basso profilo e giro in moto in tre…….. non si fa, non si fa!
    Posso fare un appello? Per Wolverine, la maniera fascista di amministrare a cui fai riferimento relativamente all’amministrazione attuale…… non so …. Credi che tutto il resto della compagine maggioritaria si identifichi nelle parole del suo Assessore al Turismo? Secondo me si stanno un [bel] poco vergognando, per questo lo avranno azzittito con parole dure, “Biagio Praino, basta internet per questa estate! Ci stai mettendo in ridicolo” e forse pensano già a come fare per farlo fuori. Alla fine un poco di competenza tra i banchi comunali dovrebbe esserci, secondo me c’è, voi che dite? Buona fortuna, ce n’è davvero bisogno

  22. Maceri Michele

    Io in quanto cittadino tortorese che risiede nella parte montana del comune di Tortora, non posso che ringraziare ed essere d’accordo con cittadino tortorese per le parole dette. Il comune di Tortora ha un territorio molto ampio e la maggior parte è rappresentato dalle contrade montane. Devo dire che vivendoci tutti i giorni mi rendo conto dell’immensa ricchezza di cui dispone Tortora, ma allo stesso tempo sono amareggiato per la scarsa attenzione che riceve il nostro territorio, considerato più che altro un peso che una ricchezza. Eppure si Parla tanto di Parco del Pollino, per quanto riguarda un rilancio turistico della nostra zona, di distretti rurali, tutti strumenti che potrebbero utilizzarsi per la valorizzazione del territorio montano, senza che per il comune vi siano sostanziosi investimenti, ed automaticamente vi potrebbe essere la possibilità di incrementare l’economia del nostro territorio. Inoltre basta sottolineare che le zone montane, attraverso lo svincolo di Laino hanno un accesso autostradale di soli 7-8 km, e quindi se opportunamente valorizzate, facilmente raggiungibili. Certo per ottenere ciò, quando si parla di turismo non ci si dovrebbe limitare a guardare il mare ma bisognerebbe farlo tenendo presente il territorio per intero cercando di fare un discorso integrato e complessivo. E poi altra cosa che mi sento di aggiungere, e che l’amministrazione farebbe bene a non sottovalutare, il nostro territorio, soprattutto quello montano è ricco d’acqua, cosa da tener ben presente in un momento storico in cui si parla di privatizzazione dell’acqua, cerchiamo di farci forti con le nostre risorse, senza crearci ulteriori problemi economici, affidando la gestione delle nostre risorse a società private che nulla hanno che fare con il nostro territorio.
    Saluti Michele

  23. Al peggio non c’è mai fine. Torno a commentare su blogtortora.it dopo aver staccato per un pò la spina da Tortora e da ciò che rappresenta. Da dove mi trovo ora (a proposito saluti a quasi tutti) mi convinco sempre più che il vero problema di Tortora, il vero deficit, non è tanto turistico-economico quanto culturale.
    La vicenda dell’assessore che mi insulta in luogo pubblico ne è la testimonianza. Perché non capire (nel 2010!) che uno spazio internet è pubblico quanto e più di una piazza: è un problema culturale. Dare del raccomandato a qualcuno che si fa il culo per il suo lavoro: è un problema culturale. Chiamare in causa la decisone dei proprietari e di un direttore responsabile di una azienda di assumere un qualcuno affermando, anche se indirettamente, che queste persone praticano l’assistenzialismo ed assumono dietro raccomandazione: è un problema culturale. Confermare quanto scritto su questo sito in una chat di facebook salvo poi giustificarsi con un: “era quel deficiente del mio bagnino a scrivere non io!” e poi scomparire nel nulla per l’ennesima gaffe compiuta, oltre che un comportamento che non si addice ad uomini maturi: è un problema culturale. Sperare nel silenzio, nel passare dei giorni, fino a che questa storia finisca nel dimenticatoio e si possa tornare ad essere belli e vincenti: è un problema culturale.
    Sono i problemi culturali espressi dalle azioni e dalle manifestazioni delle persone che affossano Tortora: ancor prima della Grande Crisi. Ai miei anni ed anni di sacrifici per riuscire in questo campo si deve contrapporre il tentativo di affossamento. Che brucia ancora di più, visto che proviene da persona (ex) amica. A Tortora non devi riuscire. Devi rimanere un nulla per essere meglio controllato. Riuscire ti è consentito solo fuori dai confini. Ma se resti, è con questo che devi fare i conti: con un problema culturale.
    Sono davvero contento d’aver trovato due minuti e una connessione internet per esprimere il mio pensiero. Mi sento ancora meglio, sempre a posto con la coscienza. Se, al contrario, non avessi difeso me stesso e le mie idee avrei tradito il mio intelletto e la mia dignità culturale.
    Io non ci sto a farmi chiamare raccomandato, da nessuno. Ho sufficiente cultura per pretenderlo. Buona fortuna e buona (libera) opinione. Il Gestore, Andrea Polizzo

  24. Il programma è semplicemente quello che è. Indietro non si torna. Quel che bisogna sottolineare è l’arroganza dimostrata dalla Giunta Lamboglia per bocca dell’assessore al Turismo il signor Biagio Praino. Forse, visto che la lista d’estrazione è vicina alle posizioni berlusconiane, (Lamboglia, Matellicani, Praino, ecc.) vogliono far capire che “tutto quello che faciamo noi è buono: nessuno si permetta a criticare o a giudicare il nostro operato. Zitti”. In questo senso si, erano già pronti ad amministrare… in maniera fascista questo paese. Achtung!!! Semplicemente ridicoli.

  25. Cmq nel giro di un km c’è una differenza abissale tra chi riesce a fare turismo,e chi no..Praia la critichiamo tanto ma poi alla fine siamo sempre là,a passeggiare sul viale o sul lungomare,andare al mare a fiuzzi,alla fine non fanno nulla di straordinario,ma almeno si impegnano,ultimamente ho seguito il mundialito beach soccer,e dico che è stata una lodevole iniziativa,io abito a tortora ma per divertirmi preferisco praia,e scagli la prima pietra chi non la pensa come me

  26. Cittadino Tortorese

    Salve,è la prima volta che esprimo il mio parere su questo blog,volevo dire cari miei concittadini,che si sta facendo per dirla con parole di Shakespeare “molto rumore per nulla”.
    Cioè mi spiego meglio,in questo spazio giornalistico si sta parlando,discutendo,offendendo,urlando del nulla di un progetto turistico di ampio respiro che non esiste,ma non mi sento di imputare la colpa all’attuale amministrazione che è in carica da poco tempo e ovviamente non poteva fare a mio avviso di più,noi siamo i soliti italiani che vogliamo tutto e subito,forse perchè specialmente al sud non abbiamo mai avuto nulla,nessuno ha la bacchetta magica e da un giorno all’altro può cambiare le sorti di un paese,ci vuole pianificazione,organizzazione,efficienza,cose che a noi mancano.Bisogna analizzare il problema e trovare una soluzione.Tortora si affaccia sul litorale tirreno,ha una estensione territoriale di oltre 50kmq,di cui solo 2km di coste,il vero oro di Tortora non è il mare (a volte sporco) ma il suo interno,ricco di storia,di bellezze naturalistiche,paesaggi mozzafiato,fauna,ecc.Certo il mare deve essere una voce importante per noi,alla fine abbiamo un bel mare,ma non deve essere l’unica voce turistica.Si dovrebbe diversificare l’offerta,esistono vari modi.Al centro storico sperimentare l’albergo diffuso,implementare le infrastrutture ricettive per le zone montane,ricche di fresche acque e sentieri di straordinaria bellezza,collegarle meglio con il centro marino,pubblicizzare la nostra storia culturale,cioè alzare il livello dell’offerta turistica,così facendo vedrete che si alzerà anche il livello dei turisti,che aimè ad oggi portano ben poco a noi tortoresi.Queste le mie sono solo belle parole dettate dalla speranza di vedere una nuova mentalità imprenditoriale per il turismo tortorese,però pensateci bene amici miei,io sono il signor nessuno,non amministro nulla,sono un comune cittadino come voi,e scritte da me queste righe valgono poco.Spero che il caldo sole d’Agosto porti un domani di impegno e coscienza,perchè peggio di così non possiamo fare.
    Distinti Saluti e Buone Vacanze a tutti.

  27. Ho confrontato il rachitico e striminzito programma estivo [R]ESTATE CON NOI 2010 con il mastodontico PRAIA WORLD FESTIVAL, cercando di trovare qualche punto a favore del primo “lavoro” elaborato dal nostro competente, a suo dire, Assessore al Turismo nonché nuovo dipendente part-part-part-time. Nonostante la mia buona volontà mi son dovuto arrendere all’evidenza. Non c’è confronto, anzi se si tenta un confronto, il risultato è a dir poco imbarazzante.
    Non ci meravigliamo se poi nessuno risponde alla supplica di restare con noi. E perché dovrebbe farlo?
    Ma non dobbiamo preoccuparci, l’Assessore al Turismo tornerà a ricoprire a tempo pieno il suo ruolo non appena avrà finito di promuovere le sue fiorenti attività. Avremo tutto un inverno per vederlo all’opera e per godere delle sue capacità…

  28. Ciao Stellina, il problema sicurezza ritorna a farsi sentire. Come ogni estate gli uomini della municipale e delle forze dell’ordine sono pochi. Purtroppo non bisogna chiedersi dove sono i vigili urbani, perchè credo facciano anche troppo, non vorrei mai trovarmi al loro posto, fatto è che sono pochi e i compiti da sbrigare tanti, in particolare d’estate. Collaborando con un gruppo politico prima delle scorse elezioni, avevo individuato diversi dispositivi da attuare per porre un piccolo rimedio a questa carenza, informandomi presso gli organi competenti e seguendo l’esempio di altri paesi turistici. Molto utile inoltre sarebbe il dialogo con le autorità di pubblica sicurezza, per l’invio di personale.
    Putroppo però queste cose interessano poco agli aspiranti politici tortoresi, meglio i portatori di voti che di idee.
    In ogni caso speriamo che si lavori sempre più per migliorare la sicurezza della nostra estate. Saluti

  29. il problema è molto semplice…. “noi” tortoresi crediamo che il turismo sia un qualcosa che ci sia dovuto a priori…. non è cosi x tanti motivi
    1 crisi economica
    2 dilazionamento delle ferie (settimanali e nn più mensili
    3 fitti e prezzi d’hotel paragonabili a rimini un altro pò
    4 aumento prezzi in qualsiasi attività come bar e ristoranti
    ma noi visto che vogliamo guadagnare in cambio cosa diamo??
    mare sporco?? immondizia nn raccolta? strade super-dissestate?? lungomare by night (non come divertimento ma x assenza di illuminazione) maleducazione e chiusura mentale???
    il problema nn è solo dell’aministrazione che cmq non ne è esente ma anche di tutti noi…che pensiamo che tutto ci sia dovuto…
    A parte le persone che vengono per convenienza perchè 20/30 anni fa hanno comprato la casa “ai saldi” nn viene più nessuno…e questo perchè?? perchè il vero turista vuole coccolato…vuole rilassarsi…vuole aprirsi a nuovi mondi…e noi purtoppo abbiamo una chiusura mentale non indifferente…. guardiamoci intorno….16 di luglio non c’è un anima….e noi saremmo un paese a vocazione turistica?? mah…vi lascio pensare…

  30. Ah dimenticavo….intanto, mentre i ragazzi distruggevano la piazza, per adeguarsi allo stile tortorese l’assessore al turismo era in moto con moglie e figlio… In tre!!!!! Nel rispetto del codice stradale…

  31. Lo scempio che ho visto ieri sera è davvero vergognoso. ragazzi che con motorini, risciò e biciclette giravano nella piazza Stella Maris e sul lungomare… ragazzi che addirittura staccavano i segnali di divieto di biciclette dislocati in piazza per divertirsi. ma io mi chiedo: in tutto questo dove sono i vigili urbani??? Nessuno sorveglia e tutti fanno finta di niente. Un paese allo sbaraglio, cari assessori e caro sindaco fatevi un giro e rendevi conto come siamo combinati….

  32. Quanti di voi erano ieri sera in piazza stella maris? Immagino pochi. Non c’erano più di 10 persone a sentire un conerto. La stessa cantante era, come si dice dalle mie parti, sfastideata per le poche perosne presenti che manco applaudivano. …e la chiamano [R]estate…

  33. Ma le scuse dell’assessore Praino? Tra l’altro l’accusa scritta e leggibile su questo blog chiama in causa anche i datori di lavoro è una vergognia!

  34. @A. Maiolino
    Egr. Sig. Maiolino, approvo tutto il discorso e se rilegge tutti i miei post non hanno molto differenza dal suo, ho sempre parlato di professionalità, di accoglienza, disponibilità ecc ecc Però sognare, dove non si è voluto, un Turismo tipo Montecarlo, Nizza o Saint Tropez è da veri illusi. Opure immaginare di aver qualcosa di diverso e questo diverso non riesco a identificarlo, in quanto il turismo si è massificato e noi viviamo di questo.
    Poi per le luci, un guasto può accadere, per le altre cose certo si chiama alla responsabilità l’Amministrazione, però anche la cittadinanza a Tortora fa qualche crepa di inciviltà.
    All’aministrazione, e sono un votante, diamo il tempo di mettere in campo dei Progetti, e Lei sa che ci vuole del tempo, la frenesia del momento che non si risolve, lasciamolo a chi non sa nemmeno quello che pensa!!
    Ma senza deluderla, Tortora è, Tortora sarà!! per il momento non si intravedono soluzioni diverse. Siamo realisti.
    Forse anche la sua famiglia come la mia e tante altre hanno contribuito a pretendere di costruire fac simili di appartamenti per le vacanze, ma per come sono arredati il Turista di Montecarlo qui non verrà mai.!!
    Ciao

  35. Caro Antonio, grazie per esser intervenuto in questa discussione, hai tutto lo spazio che vuoi per esprimere la tua opinione, nessuno ti rimprovererà.
    Questo thread diventa sempre più interessante perché si sta lentamente trasformando in un forum generico sul turismo. Agli argomenti legati al modo di amministrare la cosa pubblica per incrementare questo settore, si è aggiunta anche una sottodiscussione sul come gli amministratori dovrebbero dare l’esempio ai cittadini nelle loro esternazioni pubbliche. Cosa che trovo interessante perché attiene a ciò che si chiama cultura del vivere che non dovrebbe fare difetto a chi si propone a gestire la cosa pubblica, i nostri soldi ed è a tutti gli effetti un nostro dipendente. Insomma: o la possiedi o non la possiedi.
    Ad inaugurare questo sottothread le esternazioni dell’assessore al Turismo Biagio Praino nei confronti della mia professionalità. Mi permetto di ricordarlo perché, in attesa delle sue scuse, mi dispiacerebbe che questo aspetto della vicenda passasse nel dimenticatoio all’insegna di quel “mangia e scorda” che costituisce uno dei prinipali deficit culturali di una comunità di persone che vive in condizioni difficili. il Gestore, Andrea Polizzo

  36. Antonio Maiolino

    @ speranza
    E’ la prima volta che scrivo su questo blog, spazio interessantissimo dove le persone, anche dietro un nik anonimo, dicono ciò che pensano. Quello che si denota è il fatto che Tortora in questo modo non ci appartiene, NON CI PIACE, ed i malumori e malesseri non sono certo elementi disfattisti di un paese a vocazione turistica. Ciò che vogliamo avvenga nel nostro caro e bellissimo paese, è dare una vera e propria vocazione turistica allo stesso, senza far accorgere ai turisti dei problemucci che l’amministrazione comunale incontra quotidianamente. Si è massa in circolazione la voce che nelle casse comunali ci fosse un deficit enorme, dimmi te se al turista queste cose interessano. Il turista viene a Tortora di giorno, rimane incantato dal paesaggio e prenota la sua vacanza, di certo non si aspetta di trovare la sera d’estate lungo la sua passeggiata il Lungomare completamente al buio o gli ingombranti sui marciapiedi. Poi volevo precisare un tuo appello a come si fa il turista…il turista vuole e deve stare con il portafogli sempre aperto, è una cosa che fa parte della vacanza, sta a noi cercare di recepire a meglio l’indotto economico che ci portano i turisti, quello che dici te che comporta sacrifici è vivere fuori non fare i turisti. Quindi iniziamo da chi lo può fare a contribuire al massimo, perchè è l’intero paese che fa turismo non solo l’amministrazione. Sull’operato amministrativo decide e valuta il popolo, noi dobbiamo solo collaborare, essendo accoglienti al massimo con i turisti, cercando chi ne è nelle possibilità di farlo, di fittare gli immobili anche settimanalmente (ricambio continuo sia di turisti che di soldi che gli stessi fanno girare), pitturazione e ristrutturazione delle seconde case per un migliore decoro ecc. ecc. questo possiamo fare noi oltre a pagare regolarmente i tributi.. per quanto concerne i compiti amministrativi non entro nei meriti ma dò qualche consiglio che non si sa mai, potrebbe tornare utile: controlli dei fitti non a livello fiscale, ma per tenere sotto controllo sia la situazione patrimoniale immobiliare, sia le presenze turistiche nel paese, sia per vedere la qualità di soggiorno che si offre al turista. Una volta raccolti questi dati si può iniziare a programmare seriamente una strategia turistica cosa che non comporta esborso di soldi ma solo tanta buona volontà e dedizione. Finisco qui sennò ad Andrea chi lo sente….un forte abbraccio a tutti, tortoresi e non e buona permanenza godendovi al massimo le vacanze…….

  37. Proviamo a riflettere fermandoci un attimo!: i Turisti non sono ne figurine ne robot, le persone che hanno le abitazioni (seconde case) vengono quando posso venire, pertanto la frase “non c’è nessuno” è fuori luogo , un paese “Turistico” promuove le sue offerte con anticipo alla stagione così da creare interesse a frequentarlo e visitarlo. Non demolirei Tortora con pensieri di pura “Frenesia” del momento, trovo il nostro paese a parte qualche eccezione un ottima località specie per chi ha preferito acquistare la “seconda casa” ,un’edilizia così bella anche se un pò disordinata nell’urbanistica e nella cura del Decoro, sia publbico che privato. Questo fa dedurre che non abbiamo ancora la cultura del bello, ordinato e pulito, iniziamo da noi a dare esempi concreti, qualcuno al mare si vede, molti stabilimenti balneari hanno molti ombrelloni occupati, allora significa che qualcuno è venuto, poi cosa vogliamo che il “turista” sta sempre con il portafoglio aperto a soddisfare le nostre esigenze economiche? ma avete mai fatto i turisti? stare fuori casa comporta una spesa costante, come per noi in vacanza anche per chi viene a Tortora.
    Amiamo Tortora, un paese che si denigra non può che avere danni irreversibili, andare sù è facile, precipitare per poi risalire comporta sacrifici che meglio non pensarci.
    Le cose vanno sistemate, migliorate, promosse, da quello che si legge e si ascolta in Paese non ci sono queste indicazioni per un impegno costruttivo, gli esempi sono tanti, ma quello che si costata
    e che si vuole il piatto pieno senza metterci niente.
    Buone Vacanze a Tortora!!

  38. @ Antonio2009: 😉 … tra persone educate ci si spiega e ci si comprende.

    @ Luigi2009: sono d’accordissimo.

    Buongiorno e buonaopinione. Il Gestore, Andrea Polizzo

  39. ” l’errore di un uomo non diventa la sua legge, ne lo obbliga a persistere in esso.” . . . . . . . .

  40. caro gestore, per carità, non volevo dare a nessuno del “raccomandato”.
    volevo solo chiarire il fatto che prima di “accusare qualcuno di qualcosa” è meglio farsi prima due conti in tasca, tutto qui.
    grazie a te.

  41. Ringrazio ancora coloro che manifestano solidarietà.

    @ Antonio 2009. Grazie anche a te, ma permettimi un appunto sulla tua opinione. Non sono d’accordo su quello che scrivi sull’assessore Biagio Praino. Sono convinto che nessuno meriti di essere additato come ‘raccomandato’.

    @ Nua. Da sempre questo sito vive delle segnalazioni (poche a dire il vero) di voi lettori. E’ possibile effettuare segnalazioni usando un semplice commento su un qualsiasi post anche magari chiedendo che non venga pubblicato. Inoltre ho creato un profilo su facebook (Blogtortora Infopinione) che può essere utilizzato per le vostre segnalazioni. Infine l’indirzzo di posta elettronica: blogtortora@email.it utile anche per l’invio di foto.
    Ancora buona opinione. il Gestore, Andrea Polizzo

  42. BuonaTortora a tutti,
    Passeggiando sul lungomare di Tortora piccola cronaca di inquietanti realtà… accadeva lo scorso week end e mi auguro di non dover bissare il commento la settimana prossima. Naturalmente mi rivolgo all’assessore al turismo, quello per intenderci che a furia di silenzi rende tutto molto più rumoroso. Chissà se l’amministratore Biagio Praino lungo la strada che lo porta al suo lido di Praia a Mare avrà notato e fatto notare alla giunta che ci sono cose che danneggiano l’immagine già tanto danneggiata del comune di Tortora – ovvero, piccolo quiz nozionistico per l’ass al turismo di Tortora.
    – c’era gente a passeggio sul lungomare sabato, ma pure un sacco di cani randagi, caro Biagio Praino, ma i cani randagi secondo te danneggiano l’immagine del paese, oppure non hanno a che vedere col fare turismo?
    – Il lungomare di Tortora è fruibile solo a metà: le luci spente sul primo tratto di lungomare di Tortora per chi viene da Praia, caro Biagio Praino, secondo te influiscono sull’immagine del paese, oppure non hanno a che vedere col fare turismo? Certo non incentivano a proseguire la loro passeggiata da un lungomare (di Praia) all’altro (di Tortora).
    – Sul marciapiede opposto al Lungomare di Tortora durante il week end c’era un tavolino con ombrellone, sedie e 4 turisti/bagnanti/villeggianti seduti come se fossero nel terrazzo di casa loro, signore con i passeggini sono dovute scendere dal marciapiede per superare l’ostacolo e non disturbare: secondo te, caro Biagio Praino, queste persone dovrebbero, hai due possibilità: A. pagare la tassa per l’occupazione del suolo pubblico; B. essere intercettati dai vigili urbani – chissà se li hanno notati – ed obbligati a rientrare nel perimetro delle loro proprietà private?
    Ma ci sono amministratori pubblici che “vivono tortora” oppure queste cose le nota solo chi legge o scrive su Blogtortora?
    Caro gestore, ottima idea approfondire il “mistero dei lampioni spenti”, ma perché non fare anche una paginetta in cui ai gentili utenti viene chiesto di segnalare cose del genere? Una bacheca vera e propria, con cose belle e brutte. Certo, un amministratore non può stare sempre in giro a guardare cosa va e cosa non va, così diamo una mano all’amministrazione! Che ne dice? Certo credo che a Biagio Praino la cosa non andrà giù, dopotutto, anche relativamente alle chiazze a mare preferiva tacere, all’epoca non era amministratore, ma l’indole a tacere non è cambiata!

  43. non ho parole, alla fine della fiera la situazione che deve passare è la seguente?!?!?
    “tu”, gestore, sei un raccomandato (tu che per fare quello che fai hai studiato, ti sei impegnato, che quotidianamente svolgi con professionalità e trasparenza il tuo lavoro),
    “lui”, assessore, invece non lo è (lui che oltre ad avere uno, ops 2, stabilimenti balneari, ricopre quel ruolo grazie a 93, e dico “ben” 93 persone su 6000. lui che ha avuto un ruolo al comune e chi ha preso più voti di lui quel ruolo non ce l’ha…).

    mi chiedo: chi è il raccomandato tra i 2!?!?!?!?

  44. Maceri Michele

    Ciao Andrea, non ho ancora capito il perchè il neo assessore al turismo ti abbia attaccato in questo modo. Non ci ha fatto certo una bella figura, soprattutto per il ruolo che ricopre. Personalmente posso dire che avendo avuto il modo di conoscerti, anche se da poco, ho potuto subito ammirare ed apprezzare le tue qualità professionali.
    Mi auguro che quanto prima vi siano le scuse dell’assessore, il quale, forse conoscendo le difficoltà in cui versa il paese, e ricoprendo un ruolo che lo espone facilmente ed in primis alle critiche dei cittadini, a caldo avrà avuto una reazione ingiustificata. Ma adesso che un pò di tempo è passato, e che avrà avuto modo di riflettere su quanto detto, ponga rimedio a quanto esposto.
    Anche perchè non è giusto creare dei dubbi sulla professionalità delle persone, che con tanti sacrifici hanno raggiunto determinati risultati.
    Un saluto Michele.

  45. @ Luigi. Non sta a me dire se io stesso sono una persona ragionevole. Dovrebbero parlare per me le mie azioni e mi sottopongo al giudizio delle persone. Sottoporsi non significa accettare passivamente ma sempre, comunque, in maniera educata si può reagire. Per questo motivo, per me, non ci sono problemi con l’assessore Biagio Praino, persona con la quale esiste una conoscenza sin da quando eravamo dei ragazzini. Ma le cose, per me, stanno così. Su questo luogo pubblico è stato scritto di me che sono un raccomandato. A scriverlo, un personaggio pubblico, un amministratore che, per questa sua veste, gode anche di un credito maggiore. Sempre su questo sito pretendo delle pubbliche scuse dall’assessore Praino, che con il suo silenzio continua a confermare la tesi esposta sulla mia professionalità. Il lavoro che svolgo, è fatto, come tutti i lavori, di sacrifici. Credo di essermi onestamente meritato la posizione che occupo nell’azienda per la quale lavoro. Non tollero che nessuno metta in cattiva luce i miei, pochi e piccoli, meriti.
    Non nascondo che, sulla vicenda, mi ha infastidito anche il silenzio istituzionale: quello del sindaco e della maggioranza, quello dell’opposizione e dell’associazionismo. Tranne un paio di componenti dei gruppi appena citati, il silenzio.

    @ quelli che chiedono di sapere quanto guadagnano i nostri amministratori: l’ho fatto per la precedente amministrazione, non vedo perché non farlo per questa. Se me ne sarà data la possibilità. Ma ritengo che non dovrebbero esserci problemi.

    Buona giornata e buona opinione.
    il Gestore, Andrea Polizzo

  46. Brigante Momo

    Parallelamente al black out sul Lungomare c’è il black out dell’assessore che ha smesso di postare. Non avevo dubbi che ciò sarebbe accaduto. Non appena gli sono state poste domande concrete, ecco che ha preferito battere in ritirata. D’altronde come potrebbe giustificare l’assurdo di un’indennità di funzione superiore al budget destinato alla programmazione estiva!!!
    Ovviamente la distorsione non è propria soltanto dell’Assessorato al Turismo. In un paese civile sarebbe opportuna una costante divulgazione dell’operato compiuto da parte dei politici che occupano incarichi per i quali percepiscono denaro pubblico. Ciò ovviamente rimane una chimera a Tortora che tutto è tranne che un paese civile.
    E allora, vista l’assoluta mancanza di trasparenza, sarebbe opportuna una seria indagine giornalistica per sapere cos’hanno prodotto i soldi pubblici con i quali noi cittadini abbiamo pagato finora sindaco e assessori…
    Che ne pensa il Gestore?

  47. concordo pienamente con antonio! spero siceramente in un proficuo chiarimento tra l’assessore e il gestore, persone intelligenti e meritevoli! l’unione (d’intenti) fa la forza!!!

  48. gestore, mi permetto un richiamo al mio post: sugli stipendi è possibile approfondire?
    grazie

  49. Ieri sera erano spente le luci del lungomare dal confine con Praia a Mare fin oltre al Lido La Lampara. Ho sentito un po di persone che mi assicurano che è un problema quotidiano. Questo disservizio sarà oggetto di un approfondimento su questo sito a breve. il Gestore, Andrea Polizzo

  50. Antonio2009 hai dimenticato di scrivere ke la sera le luci del lungomare sono spente. un buio totale. sono accese xo il giorno. come ad esempio adesso….
    Non vi lamentate ke nn c’è turismo e la gente preferisce passare le serate sul viale o in piazza della resistenza a Praia…. A Tortora nn vi è nulla da offrire… anzi sembra quasi ke vogliamo cacciarli i turisti. Ieri sera non ho fatto altro che ascoltare lamentele, hanno ragione!!!!!!!!!!!!! Io le vacanze in un posto così non andrei a farle nemmeno gratis….

  51. Ho avuto il piacere di ritornare a Tortora un paio di settimane fa e devo dire che “stupore” è la parola giusta: pochissima gente (ovvero zero turisti), la zona del vecchio centro commerciale è ancora un cantiere a cielo aperto…ma stupore dello stupore ANCORA balletti nella piazza stella maris (si chiama cosi quella vicino la chiesa?)….Signori BASTA!!!!!
    Non se ne può Più.
    Per carità, tanto di cappello a chi si presta nelle sue esibizioni (a titolo gratuito immagino/spero), ma vi invito seriamente a sentire i commenti dei turisti (i pochi che ci sono). Il più educato si esprimeva con un “..e anche stasera balletti”, evito di riportare il commento meno simpatico… questo dovrebbe far riflettere.
    Vi invito a visitare “nuovi lidi”, vi invito a fare un po’ di formazione sul campo, che non significa saper gestire una propria attività.
    Mi permetto di rispondere al Sig. Volpe: la gente sceglie tortora per il mare e per i paesaggi? sveglia,questo succedeva negli anni 60. Siamo nel 2010, la gente vuole “servizio”, “attrazione”, “complementarità”. Hai idea di cosa parlo?
    Ti faccio un esempio: il caffè è sempre caffè, ma la gente orienta la sua scelta sulla base di “come” quel caffè “viene servito”. Prendi ad esempio Gino’s, paghi il caffè quasi il doppio rispetto agli altri bar…ma il servizio che ti offre è nettamente superiore, mette la sua professionalità anche nel servirti solo un bicchiere d’acqua…e il prezzo pagato cosi passa in secondo piano. Spero di essere stato chiaro.
    Utilizzi la parola “incentivare”, ma conosci bene il significato? Incentivare, a Tortora, vuol dire “trasmettere la voglia di fare/venire/ritornare” ma ancor di più “spendere”, chi lo sta facendo realmente? NESSUNO. vi rendete conto che le piazze di tortora sono sempre più vuote???
    Infine rivolgo l’ennesimo appello al gestore di questo sito: si riescono a pubblicare gli stipendi degli amministratori comunali? Dal sindaco agli assessori fino ai consiglieri di minoranza, nessuno escluso.
    grazie

  52. BuonaTortora a Tutti,
    Leggo in più commenti che giustamente si dice che soldi nelle casse comunali non ce ne sono, ma ci sono quel tanto che basta per far dire all’assessore di turismo che “non ce ne sono” – intendo dire che i soldi per le indennità a quegli assessori che pare facciano poco ma con tanta buona volontà ce ne sono sempre stati in questa voce di bilancio. Le cose o lei sai fare o non le sai fare. L’amministrazione di un paese in ritardo di 30 anni non può aspettare che chiunque si armi di buona volontà ed impari, li ci devi arrivare già”imparato”…. Scusate il francesismo.
    Condivido Wolverine quando dice che un amministratore è come un calciatore: deve dare l’esempio. Certo i calciatori non sono tutti Esemplari, quando si gioca c’è chi giova sporco, dimenticando le regole del gioco, calci, sgambetti, doping, corse pazze in corsia d’emergenza in autostrada. Gli amministratori quindi, come i calciatori, sono soggetti esposti alla pubblica opinione, sono è devono essere esemplari. E’ bello che tu abbia citato i bambini, i figli di tutti, anche degli amministratori, a loro va fatto vedere come si fanno le cose nel rispetto delle regole, per passare poi il testimone a esempio della propria attività, senza incentivare i propri figli a fuggire altrove. Nessuno vorrebbe un assessore criminale, che vive o ha vissuto nel’illegalità o che in modo manifesto dimostri di non rispettare regole e regolamenti durate la vita di tutti i giorni, durante il lavoro e nel tempo libero, contando sulla comune indifferenza che conosciamo bene. Ci sono dei regolamenti, cosa si può fare e cosa non. Ahimè, l’italietta è piena di esempi di questo genere. A proposito di diritti e doveri mi è piaciuto al riguardo sentire l’assessore De Paola ribadire questa cosa in un consiglio comunale, con convinzione e senza ipocrisia, parlava degli orari di deposito della spazzatura, facciamolo negli orari giusti ha detto e mi sembra che il monito fosse chiaro. A volte è il caso di ribadire e ricordarsi quali siano le regole del vivere e lavorare civile, dovremmo farlo più spesso.
    Comunque mi associo a Wolverine nel difendere il signor Gestore – che ringrazio per la possibilità di far circolare liberamente i pensieri di tutti quelli che naturalmente si attengono alle regole delle discussioni – e nel richiedere delle scuse. Ma credo che, neanche di questo si avrà soddisfazione.

  53. CRISTIAN VOLPE

    Se i turisti decidono di venire a Tortora per trascorrervi le vacanze non è certo per un qualche programma di eventi, sia questo anche il migliore della costa. Un programma festivo fa da contorno a quello che è il paesaggio, il mare, l’ambiente in generale…e forse sì farà anche un pò dell’ambiente totale ma non è la parte essenziale. Il turismo a Tortora da qualche anno è diminuito anche a causa di chi lo ha saputo mal incentivare, a causa della scarsa manutenzione delle spiagge e per la poca pulizia del mare, per l’elevamento dei prezzi per i fitti che non hanno certo la meglio causa la crisi finanziaria ormai generale da una parte e per l’aver svenduto appartamenti a turismo di basso livello che non fa altro che aumentare la criminalità stagionale dall’altra. Un turismo tortorese degli anni 60/70 ormai non esiste più. Mi rendo conto perciò che rilanciare una zona come la nostra che è fra le più belle, rinomate e desiderate d’Italia, impieghi un gran lavoro da parte di questa Amministrazione Comunale che dopo soli due, tre mesi non poteva certo già risolvere determinati problemi come quello di un deficit finanziario che non da la possibilità di offrire migliore intrattenimento. Non dubito sulle capacità organizzative, turistiche ed amministrative dell’Assessore Praino e della sua compagine, conoscendoli di persona, ed ho fiducia in una migliore riuscita per il futuro. Sono certo, però, che quei turisti oggi presenti a Tortora già da mesi hanno deciso d’esserci e non sono stati certo convinti da un qualunque programma. Per quest’anno va così e certo dispiace a tutti a partire dall’Amministrazione. Questo lo sprono a fare meglio a partire da questo poco. E l’augurio a collaborare tutti alla crescita di Tortora. Una crescita che si può ottenere con la critica costruttiva e non con la polemica.

  54. Anche io sono convinto del fatto che non si poteva fare diversamente. soldi non cene sono e quindi questo ci tocca. però sono anche convinto che un amministratore pubblico deve mettere in conto che il suo operato viene valutato dagli amministrati e non deve arrabbiarsi come un bambino. inoltre ha pubblicamente offeso il gestore di questo sito e sono dispiaciuto perché non volgio essere amministrato da persone che hanno questi atteggiamenti arroganti. Le scuse richieste da andrea sono sacrosante e dovrebbe farlo anche la giunta che col suo silenzio si associa al pensiero dell’assessore Praino. io penso che un giudizio sugli amministratori non debba essere fatto solo sulla base del loro operato ma anche in base al loro comportamento pubblico. qualcuno non sarà daccordo ma gli amministratori sono come i calciatori e come tutti quei personaggi che vengono presi ad esempio dai più giovani. il comportamento dell’assessore è assolutamente negativo e non voglio che dia questi esempi ai bambini.

  55. concordo con tutti voi sulla poca esperienza e capacità turistica del nostro assessore, oggi come non mai per colpa della crisi e per un inefficienza turistica del posto ci troviamo a dover prendere le briciole che i pochi turisti insoddisfatti vengono a donarci, ma come biasimarli se dietro a tutto questo abbiamo una incapacità amministrativa che è diventato ormai un cancro insanabile che continua a degradare la bellezza deposto. Rifiuti per strada, strade sterrate, depuratori mal funzionanti, spettacoli poco rilevanti, etc etc……

  56. rocco martino

    una risposta sbagliata non cambierà le sorti di un paese,parlare di turismo nel nostro paese diventa sempre più difficile,di certo non sarà un programma estivo a far migliorare le qualità di vita di un’intera comunità,se di turismo si dovrà discutere in futuro allora si che dovrà cambiare tanto,bisogna adottare sistemi diversi,sistemi che ci dovranno portare in linea con le altre realtà turistiche,tutto potrà cambiare se parleremo di regole.
    non mi pare che a tortora l’estate sia iniziata,e le previsioni per luglio non sono esaltanti,ora bisogna sperare e augurarci che in futuro qualcosa cambierà in positivo,all’amico ass.praino auguro buon lavoro.

  57. Non sono stato un elettore di questa amministrazione, ma mi sento in dovere di criticare negaivamente certi commenti che credo siano sintono di rabbia e semplice disfattismo. Sono profondamente convinto che archiviate le elezioni ognuno di noi dovebbe mettere la parte le umane delusioni e lavorare insieme all’amministrazione eletta per il bene del paese, se davvero lo ama naturalmente. Abbiamo avuto tanto da ridire per lo sperpero di denaro per i programmi estivi delle scorse stagioni, fuochi d’artificio e J Ax in pole position…
    Oggi non è affatto vero che non è cambiato nulla da un mese a questa parte. In diverse zone del territorio sono state rifatte le segnaletiche verticali, in diverse strade, ormai foreste, la vegetazione è stata tagliata e così via. Diamo tempo al tempo.
    Per quel che riguarda il programma estivo ditemi voi cosa si doveva fare visto la situazione delle casse comunali??? Credo che sia stata fatta una scelta con ragionevolezza, cercando di trovare il giusto equilibrio. Anche a me piacerebbe vedere Vasco Rossi nella piazza Stella Maris, ma credo davvero che per adesso non sarà possibile. Per quanto riguarda la professionalità dell’Assessore Praino, non discuto perchè non ne conosco le doti, ma il suo sablimento balneare è tra quelli che hanno più clienti (fora maluocchio) in questi giorni di magra, un motivo ci sarà…
    Dunque non facciamo un processo alle intenzioni e riconosciamo la giusta fiducia a chi oggi ha bisogno di supporto e non di essere insultato, perchè amministrare Tortora non è una cosa semplice, soprattutto in questo particolare periodo storico, e chi ha deciso di farlo o è un inconsciente o è un coraggioso, ed io voglio vedere coraggio. Ciao a tutti.

  58. eh già conoscere gli altri richiede impegno… conoscere se stessi è essere illuminati, cambiare gli altri richiede forza… cambiare se se stessi è ancora più arduo…. nulla può l’uomo dinanzi alla sua arroganza e presunzione…. dinanzi a lui solo il modesto nulla emerge…

  59. Ciao nua,
    condivido in pieno le tue osservazioni, ma posso anticiparti che non perverrà nessuna risposta nel merito. Cosa vuoi che ti risponda uno che afferma di essere lì non per sua volontà, ma per volontà di ben, udite udite, 93 persone. Chissà allora cosa pensano gli elettori di Accardi che, nonostante avesse preso più voti del vicesindaco nonché assessore, è fuori dalla giunta. Ma questo ovviamente è solo un altro punto che rimarrà senza risposta.
    Ma ancor di più cosa vuoi che ti risponda uno che considera l’indennità di funzione il suo “stipendio”.
    Al massimo arriverà qualche altra risposta acida e priva di alcun contenuto politico che confermerà l’opinione che abbiamo avuto modo di farci sul valore e sulle competenze del neo assessore, opinione diametralmente opposta a quella delle, udite udite, ben 93 persone che lo hanno eletto.
    Analoghe considerazioni possono essere fatte sulla giunta e sull’intera maggioranza nel suo complesso. I primi cento giorni sono prossimi e basta farsi un giro nel paese per vedere che nulla è cambiato, anzi.
    Ma questa è un’altra storia…

  60. Ciao Biagio Praino,
    c’è ancora troppa insicurezza nelle tue risposte ma non te ne accorgi; chiariamo:
    nessuno ti tiene sotto controllo, non sei un personaggio, non lo sei, sei solo un tortorese come tanti e come tanti lavori tra Tortora e Praia, poi sei capitato per caso su una seggiola amministrativa per il volere di udite udite 93 persone. Ma lo sapete voi quante sono 93 persone su circa 6000? Ragazzi!! Mi dispiace, non te la prendere, ti devi difendere è logico, ma non esageriamo. Misurati e commisurati con il luogo in cui vivi, e poi adesso sei un personaggio pubblico e qualche tortorese che magari che non ti conosceva prima, o che non ti ha votato (diciamo… circa 6000 persone, meno 93 si intende) si sarà voluto informare in merito a chi fosse il proprio titolato ASSESSORE AL TURISMO? Ok, tutto chiaro, tranquillo nessuno ti tiene sotto osservazione e per essere precisi ancora non ci hai detto quali sono gli impegni di spesa per la programmazione turistica che hai in mente per Tortora e quanto invece il comune stia spendendo per farti fare questa cosa, tra un lido e l’altro.
    Tutto chiaro? E comunque tra le righe di ciò che scrivi, righe sempre più simili l’una con l’altra, qualcuno legge che la poltrona, come il cappello in alcuni casi, rende le persone, anche le più volenterose ed umili, molto presuntuose. Ad ogni modo non voglio essere disfattista, in bocca al lupo e invece di arrabbiarti fai quello che è nelle tue capacità al meglio ma fermati quando ti accorgi che non è cosa tua. Perché ribadisco, sottovaluti il ruolo e le competenze necessarie per capire e programmare turisticamente parlando e di conseguenza forse sopravvaluti le tue capacità. Poi, ti chiedo una cosa: quando parli con una persona lo sai capire da come parla o scrive se è “uno da non essere preso in considerazione?” Attieniti ai contenuti che sei in grado di cogliere, tra una riga e l’altra.
    Ps: davvero si guadagna tanto con un lido? Allora hanno sempre avuto ragione quei tortoresi che dicono che i proprietari dei lidi sono tutti ricchi… in effetti poi d’inverno che fanno? Se la risposta è “non fanno nulla” allora sarà vero.

  61. Cara Nua il Turismo per come lo intendiamo noi ancora deve arrivare, forse è colpa della SA-RC, o non arriverà mai!! però nei miei ricordi di fanciullo ci sono a Tortora Grandi Momenti Turistici, ti cito ad esempio le stagioni degli anni 80 Hotel Pineta, inglesi, francesi, danesi, eravamo capaci e felici!! Poi…… cosa è successo….. non lo ho mai capito.
    Attribuisco le colpe a noi Tortoresi , alle Amministrazioni inefficienti e incapaci a tanti speculatori, a distruggere quello che si era raggiunto, favorendo un Turismo che oggi vediamo quello che è. Ora è il tempo di guardare avanti, di proporre e di sostenere qualcosa di utile ma al momento anche con l’impegno di Assessori delegati niente si intravede.
    Vedi alcune strade invase da grandi rifiuti, vedi scarse manifestazioni che eviterei e da parte dell’Assessorato Al Turismo aprirei un pò a tutti i soggetti interessati, non pensando ai 93 voti presi!! e non continuo… Ciao Buone Vacanze

  62. per nua

    Non so chi sei ma vedo che mi conosci bene,
    Sai quale sono le mie attività , sai che le mie attività vanno bene, sai anche che guadagno molto con lo stipendio da assessore, sai anche che non sono stato io a scegliere quel posto che occupo al comune, ma sono state ben 93 persone.
    Colgo la tua provocazione per migliorare sempre di più, se così non sarà, non sarò io a decidere se continuare o no la mia carriera.
    Ti ricordo che il popolo è sovrano, forse hanno visto in me qualcosa che tu non hai visto.
    Spero di non deluderti in futuro, ma se cosi’ sarà ti chiedo scusa anticipatamente.
    So cosa significa fare turismo, non lo dico io, lo dicono i fatti.
    Ma sono sempre disponibile ad accettare consigli e lezioni, anche se gradirei parlare a persone che si identificano.
    Potresti essere anche uno da non essere preso in considerazione

  63. Ciao Sergio,
    grazie per gli appunti che mi hai mosso, molto pertinenti e, cosa più importante, esposti in maniera civile senza scadere in offese personali.
    Accetto con piacere i tuoi rilievi che, per i motivi sopra esposti, risultano utili per una riflessione.
    Giusto sulle virgolette. Non era mia intenzione offendere i protagonisti di questi spettacoli, alcuni dei quali, tra l’altro, hanno anche trovato ospitalità su queste pagine. Se ho offeso qualcuno chiedo scusa.
    Anch’io ti muovo, se me lo consenti, un rilievo: da quanto scrivi a proposito delle anticipazioni tramite facebook, devo dedurre che ci sarà un’imminente presentazione ufficiale del programma, visto che il primo evento è previsto tra due giorni?
    Sono certo che anche tu accetterai i miei rilievi perché saprai bene che quando si detiene un ruolo pubblico, ogni azione è soggetta al giudizio dei cittadini o, in questo caso, della stampa per conto loro.
    Da parte mia, tanto per chiarire, nessun tipo di disfattismo e la volontà di rendere pubblico qualsiasi ti po di iniziativa dell’amministrazione comunale, qualunque sia la sua portata. Rinnovo a te, per la delega che ti è stata assegnata, l’invito ad una maggiore collaborazione e comunicazione istituzionale con questo sito così come con tutti gli organi di stampa.
    Ricambio il saluto amichevole.
    il Gestore, Andrea Polizzo

  64. Sergio Tranchino

    Caro Andrea,
    da buon giornalista quale sei è più che d’obbligo aspettarti una comunicazione sulle manifestazioni estive, ciò non è stato fatto in quanto i flyer ancora non sono stati distribuiti, poiché in stampa, e nel contempo si sta aspettando qualche ultima definizione della programmazione per renderla ufficiale. E’ nostra intenzione poter far conoscere tramite ogni organo di informazione le manifestazioni dell’estate tortorese. Il programma pubblicato dall’Assessore Praino tramite facebook che, quasi sempre viene utilizzato per anticipare eventi, manifestazioni, ecc. , non deve essere visto come un “evitare” la stampa locale, anche perchè il social network non raggiunge la totalità dei cittadini tortoresi.
    Devo farti però una nota personale, in quanto non sono d’accordo sul modo quasi ironico di utilizzare le virgolette sulla parola “spettacoli” che seppur modesti, sono sempre spettacoli e l’offesa non è tanto per gli amministratori in questo caso ma per chi li farà. [R]ESTATE CON NOI non è un appello disperato, perché se qualcuno ci “ammonisce” di non piangerci addosso per le condizioni in cui versano le casse comunali per dare così un’immagine diversa della nostra cittadina, allo stesso modo vorremmo che un po’ tutti contribuissimo a crearla, senza disfattismi.
    Con l’amicizia di sempre.
    S.

  65. Ciao Biagio Praino,
    la suscettibilità nelle risposte non ti è d’aiuto nel ricoprire un ruolo amministrativo, quello di assessore al Turismo che necessita competenze che ad oggi non ti appartengono. L’impegno che ci stai mettendo, al momento sostanziato solo nel programma estivo – di cui tra l’altro spero siano resi pubblici gli impegni di spesa ed i costi unitamente al tuo stipendio di Assessore – è quanto mai scontato e logico. Vuol dire che è normale che se vieni eletto e ti viene attribuito un ruolo amministrativo è scontato che ci si metta a lavorare – e non il contrario a cui siamo sempre stati abituati. Ai tortoresi sembra normale che un assessore non faccia un cavolo, perché tanto si dice “tanto poi chi ci va va fa quello che vuole” ed aggiungo incluso il non far nulla.
    Comunque non essendo state dettate alcune linee programmatiche da parte tua durante il Consiglio Comunale, tra l’altro all’ordine del giorno, non credo ci si possa aspettare di più. Adesso magari te la cavi con il programma estivo fatto di ristrettezze, che ci sta pure dato che “non ci sono soldi”, ma il turismo non si ferma mica ad agosto, per poter servire il tuo assessorato avrai da lavorare molto fino alla fine dell’anno.
    Non te la prendere, sei un Operatore Turistico, titolare di due stabilimenti Balneari, uno a Tortora vicino alla foce del fiume Noce e l’altro a Praia a Mare ed è lodevole l’impegno con cui porti avanti la cosa nonostante tutte le difficoltà del settore, ma non basta questa competenza per sapere cosa significhi fare turismo, programmare uno sviluppo territoriale o addirittura un’identità turistica. Questo discorso vale a tutti i livelli, quindi anche per il comune di Tortora, piccolo e tanto ricco di risorse e potenzialità e soprattutto di tante persone dotate di Buona volontà, Ilenia, Antonio e tanti altri. La tua buona volontà amministrativa però non basta, per stare seduto dove sei qualcuno avrebbe anche dovuto pensare che forse la competenza in materia una volta li sarebbe servita, e non poco. Ribadisco, niente di personale, è solo una costatazione dei fatti: per discutere un Bilancio ci vuole un commercialista, per fare una piazza un ingegnere, per fare turismo non basta un titolare di stabilimento balneare, anzi due, pardòn.

  66. “In periodi come questi” sarebbe opportuno che l’austerity riguardasse tutti i capitoli di spesa, comprese le spese sostenute dalla collettività per strapagare inutili “stipendi” politici.
    E’ vero, soldi non ce ne sono ma basterebbe che la nuova maggioranza insediatasi a via Panoramica al Porto rinunciasse al 50% della sua indennità di funzione (circa 100.000€ !!!!) e reinvestisse quella somma sul programma estivo per rendere più appetibile l’invito a [R]estare con Noi.
    Non è utopia in quanto è fin troppo evidente (?) l’altruismo che contraddistingue il loro impegno politico, più volte decantato durante la loro breve e per alcuni decennale esperienza politica!!! Pertanto tale rinuncia non dovrebbe costituire un problema per i noti ed affermati professionisti, i noti imprenditori turistici ed i noti commercianti che hanno dato vita alla maggioranza pro tempore.
    O mi sbaglio???
    Ciò eviterebbe anche il paradosso di un Assessore al Turismo che percepisce uno “stipendio” pari o addirittura superiore al budget destinato alla programmazione estiva.

    p.s. rinnovo l’invito al Gestore di effettuare una seria indagine su quanto grava sul bilancio comunale il costo della politica (indennità di funzione, gettone di presenza, ecc.).

  67. salvatemi da quei tipi lì
    dai loro confortevoli volti levigati
    dalla loro rilassata sfrontatezza,
    dalle loro gambe accavallete,
    dalle loro scarpe di tela,
    dai loro stomaci protundenti,
    dalle loro menti ottuse,
    dalla loro gelida cortesia,
    dai loro pallidi sorrisi,
    dal loro superfluo armeggio
    col nostro tempo,
    dal loro ingresso nella nostra vita
    tramite terzi.
    Dio, la gente orrenda con cui hai
    a che fare
    solo perchè del tutto solo
    non vuoi stare,
    questi zucconi,
    questi boccaloni,
    questi invertebrati,
    e le loro insopportabili visitine dietro le tapparelle,
    rosicchiando cibarie,
    centellinando il vino,
    coi loro culi ingombranti
    spaparanzati fermarsi un giorno in più,
    una settimana in più,
    una vita in più,
    così contenti,
    deliziati
    alla tua vista,
    salvati per puro caso
    dalla tua furia,
    ingrassano davanti ai tuoi occhi
    imbottendosi la bocca
    di olive, frutta e patatine….

    qualcuno magari ci vede qualcosa
    in quei tipi lì,
    o ha bisogno di qualcosa da loro
    ma io rabbrividisco
    fino alle mie sporche budella
    incredulo
    a quel che ho
    davanti.

    tanto quelli di nulla s’accorgono
    sbadigliano,
    e stiracchiano le gambe
    fino a occupare il mio
    spazio.

    ( Charles Bukowski

  68. Approvo il post di Andrea, per Biagio (che sta anche mettendo molto impegno) cerchiamo di restare nella normalità e non cadere nella suscettibilità, elemento che a Tortora è dominante!!!
    Gli Eventi, le Manifestazioni sono delle occasioni e momenti culturali, economici e sociali di notevole rilevanza per un Territorio, plauso agli artisti locali che si prodigano per dare un momento di spettacolo alla collettività.
    Ma fin quando si Propongono eventi come per esempio Corso in Festa, creando disagio alla circolazione sia locale che di trasferimento, facendo evitare di svincolare a Tortora per favorire lo svincolo dell’Ospedale e convogliare sempre verso la solita Praia, non ottemperando a quello che è il significato di Manifestazione o Evento, nel senso che si devono portare persone da altri luoghi in numero considerevole per apportare al Paese qualcosa di Positivo, mentre qui si leva dal lungomare e si porta sulla strada, e poi la festicicola sulla piazza, ecc eccc….. in pratica si fa cambiare aria alle stesse persone interessate. Un esempio: documentatevi sulla manifestazione che si tiene a Marina di Camerota “Meeting del Mare” che apporta in paese e dintorni un numero di presenza come 100.000 persone in tre giorni, dove sono interessati alloggi, somministrazione e tutto il Paese.
    Per non dire del solito Festival del peperoncino, Note Aedine, Jazz for Holiday ecc ecc. e conosciamo i numeri……
    Fermiamoci, ragioniamo, un’Amministrazione Comunale deve decidere se la manifestazione è utile oppure è dannosa al trerritorio. Anche la CONFOCOMMERCIO in un articolo su di un Giornale Nazionale denunciò questo fenomeno di eccesso di scarse manifestazioni creando un notevole disagio economico.
    Per non cadere nella protesta e fare qualche proposta,!! penso che molti eventi di poca rilevanza per il territorio potrebbero organizzarli i Locali Pubblici nei loro spazi, e chi non è affatto capace o chiamato ad occuparsi di queste problematiche restasse fuori.
    Saluti

  69. Quanto agli artisti locali, nulla in contrario, infatti ho scritto: “Il che è un bene”. Il mio editoriale racconta la cruda realtà che non essendoci fondi è questo il massimo che si può avere e, con una programmazione così, è inevitabile la migrazione altrove.
    Quanto al mio status di stella televisiva, sorrido. Mentre quanto alla raccomandazione … aspetto presto le tue scuse. Ciao Biagio Praino, a presto. il Gestore, Andrea Polizzo

  70. Bravo.
    Nel frattempo che il Gestore andrà a Diamante, Belvedere e Praia a Mare, noi cercheremo di (R) estare qui a Tortora.
    Non capisco quale problema possono causare per te i cosi’ detti ( qualche Artista locale, scuole di danza, Artisti Campani, mondocultura e le fisarmonice).
    Secondo il mio parere in periodi come questi, dobbiamo solo ringraziare questi (artisti locali scuole di danza, artisti campani, mondo cultura, e fisarmonicisti), ringraziarli perchè hanno contribuito al programma estivo.
    Purtroppo non tutti abbiamo la possibilità di diventare famosi in televisione come te, quindi dobbiamo fare il possibile per andare avanti con le nostre possibilità senza chiedere raccomandazioni a nessuno.
    Poi se hai delle idee e vuoi contribuire al bene del paese, nessuno te lo vieta.
    Concludo dicendo che il programma estivo potrebbe essere esteso con manifesti di integrazione qualora gente volenterosa come Ilenia Iorio o D’agostinis, si facciano avanti.