Home / COMUNI / TORTORA / Tortora, infiamma lo scontro istituzionale

Tortora, infiamma lo scontro istituzionale


Amministrazione e Tnc allo scontro per l’incendio al centro storico
Alla nota di Papa reagisce Filippo Matellicani assessore al Bilancio

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

DI ANDREA POLIZZO

TORTORA – È guerra aperta tra l’amministrazione Lamboglia e il gruppo politico di minoranza Tortora nel cuore.

A provocarla, l’incendio (foto) che nella mattinata di domenica 29 agosto ha interessato la vallata del corso d’acqua Fiumarella arrivando a lambire il centro storico di Tortora e creando apprensione tra gli abitanti.

Raffaele Papa, leader di Tnc e residente nel borgo antico, ha documento il rogo con alcune foto pubblicate su facebook per poi esprimere tutta la sua indignazione in una nota circolante sulla rete.

Nel testo di Papa, chiari richiami alla “Scarsissima considerazione che del borgo tortorese hanno gli organi istituzioni a vari livelli”. Il riferimento all’attuale Governo della cittadina in termini negativi non è andato giù all’assessore al Bilancio Filippo Matellicani.

“È da non credere – scrive in un comunicato stampa l’amministratore tortorese – come un fatto pericoloso per l’incolumità pubblica, stupido e criminale, invece di essere stigmatizzato politicamente per perseguire gli esecutori materiali, rappresenti l’occasione per una sommaria polemica contro le istituzioni, per aizzare il solito vittimismo, per alimentare il disfattismo e la sfiducia istituzionale e da convogliare, opportunisticamente, in un bieco consenso elettorale”.

Il testo prodotto da , affidato alle pagine di blogtortorta.it,  prosegue con un elogio degli operatori del Consorzio di bonifica Valle Lao, dei vigili del fuoco e della guardia forestale per il loro impegno nonostante le difficili condizioni ambientali in cui hanno agito.

Da Matellicani una ricostruzione dei fatti che contiene anche una tiratina d’orecchi al consigliere Papa.

“Fonti ufficiali, quelle da cui dovrebbe attingere un consigliere comunale – scrive il componente della Giunta che però non cita quali siano – ci hanno riferito una versione dei fatti diversa da quella che strumentalmente riferisce il consigliere Papa”.

Secondo questa ricognizione dell’accaduto, gli interventi sarebbero stati ritardati perché le squadre del consorzio, abitudinariamente le prime ad intervenire, fino a quel momento sarebbero state impegnate da un altro incendio nella vicina località Sarre. Ma, nella versione di Matellicani, con soltanto un ora di ritardo rispetto all’esplosione del rogo individuata intorno alle 11. Secondo Papa, invece, le fiamme si sarebbero avvistate sin dalle 9 del mattino.

Sempre nella nota del leader di Tnc la pesante accusa. Tortora, in particolare il centro storico, è ormai Terra di nessuno per l’abbandono delle istituzioni.

“Il consigliere Papa – replica piccato Matellicani – dimentica che per non essere considerato “paese di nessuno”, Tortora merita consiglieri comunali che siano costruttivi e non rassegnati all’inutile ruolo di spettatore politico. Se Papa avesse fatto riferimento all’istituzione alla quale appartiene, al Comune, avrebbe saputo per tempo e nei particolari che gli eventi sono stati seguiti con la dovuta attenzione, così come dimostrato già in passato dagli stessi amministratori in occasioni ancor più tragiche per il centro storico. Un luogo che appartiene a tutti i cittadini a prescindere dalle appartenenze politiche”.

Con questo grave incendio, dunque, oltre alla macchia mediterranea ha preso fuoco il primo vero scontro istituzionale tra le parti a Tortora.



About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Tortora, un progetto per la creazione di Cantieri culturali

Bando Borghi Mibact: Tortora partecipa con un progetto per creare uno spazio a disposizione dei …

3 comments

  1. grande sabatino..verissimo

  2. NOTA DEL GESTORE. Il commento dell’utente “anonimo 77” è stato cestinato in quanto contrario alla regola della discussione che vieta, appunto, di dotarsi di nickname che contengano la parola anonimo. Prego l’utente di scegliere un nickname diverso e a re-immettere il suo commento. Grazie, il Gestore, Andrea Polizzo

  3. non credo ai miei occhi stigmatizzare politicamente, mi sembra di rivivere ciò che è accaduto al gestore e cioè chiamato raccomandato, che x caso ora anche il consigliere papa lo è??su quel fatto cè il silenzio??? questa è vergogna!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!ps si dice che per le vie di tortora suona un jingle rivisto con il tempo che fu….tutti i cellulari quando squillano cantano il motivetto prufissu’ prufissu’ sempi tu……pardon ora è ingegnè ingegnè sempi tu!!!!che significa?qualcuno mi saprebbe dire…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright