Home / SPORT / Ssd Comprensorio Alto Tirreno – Asd Luzzese Calcio 0 – 1

Ssd Comprensorio Alto Tirreno – Asd Luzzese Calcio 0 – 1


Il neonato Cat parte con una sconfitta la Luzzese viola il Nappi
Decide una rete di De Luca contro una squadra troppo giovane

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

DI ANDREA POLIZZO

TORTORA – Inizia con una sconfitta il campionato del neonato Comprensorio Alto Tirreno. Nome nuovo per l’ex Tortora e trend nuovo: l’inviolabilità del “Nappi” esibita l’anno scorso è già un ricordo lontano grazie alla rete di De Luca.

Al di là del verdetto finale, la dirigenza del Cat deve riflettere sulle reali possibilità di questa formazione infarcita di baby-calciatori e sorellastra della splendida realtà dello scorso anno. In attesa dei rientri di due uomini fondamentali come De Paola e Zuccarelli, e della miglior forma di Franco e gli altri, è forse necessario un intervento sul mercato.

La Luzzese non demerita, ma neanche incanta. Si presenta a Tortora con più benzina nelle gambe degli uomini di mister Gentile e Salvatore Barone può fare rientro a Luzzi con i primi tre punti dell’anno frutto dell’intesa tra i due migliori uomini in campo.

Deludente la direzione di Zangara che fino all’episodio del gol aveva ben tenuto in pugno un incontro privo di cattiveria agonistica. La dirigenza tortorese recrimina per un fallo di mani non fischiato che ha poi dato il via all’azione del gol decisivo. Poi, una serie di decisioni discutibili e poco carattere quando gli animi si surriscaldano tra i giocatori in campo.

IL GOL. È De Luca a mettere il sigillo sul match con un preciso colpo in contropiede. In una delle poche sortite offensive dei padroni di casa, Ferraro interrompe la trama del Cat forse con un braccio. Il play-maker luzzese lancia di prima nello spazio. Complice un liscio di Chiappetta, per De Luca, destinatario del lancio, battere Iorio è un gioco da ragazzi.

Tabellino

COMPRENSORIO ALTO TIRRENO: Iorio 6, Torino 6,5 (31’st Limongi s.v.), Lamboglia 6, Santoro 5, Caruso 5,5, Franco 6, De Francesco s.v. (16’pt Chiappetta 5), Lisco 5, Scoppetta 6, Pugliese 5, Miraglia 5 (17’st Greco 5,5). In Panchina: Di Deco, Manzi, Castelluccio, Cicchetti. Allenatore: Giampaolo Gentile.

LUZZESE: Gardi 6, Cangiano 6 (15’st Esposito 6), Allevato 6, Ferraro 7, De Sando 6, David 6, Morrone 6,5, Guerrera 6, Turano 6 (15’st Mazzuca 6), Tignanelli 6,5, De Luca 7 (41’st Foggetti s.v.). In Panchina: Scarnato, Azzinaro, Falbo, De Sando. Allenatore: Salvatore Barone.

ARBITRO: Zangara di Catanzaro 5 (Angotti e Fiorentino).

MARCATORE: 19’st De Luca (L).

NOTE: Giornata soleggiata, campo in condizioni accettabili. Spettatori: 50 circa di cui 20 ospiti. Ammoniti: Santoro, Lisco e Scoppetta (T); Ferraro (L). Angoli: 4 – 1. Recupero: 2’ e 3’.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

tortora incidente cavalcavia

Tortora, automobile sbanda sul Cavalcavia e finisce contro la ringhiera: automobilista ferito

Ennesimo incidente sul Cavalcavia di Tortora. Il veicolo è finito contro la protezione metallica e …

3 comments

  1. dovresti essere più chiaro se vuoi dare una risposta ad una richiesta di chiarimento caro…il risorto,io di calcio posso darti lezione quando e dove vuoi,non vivo assolutamente di candor proprio,la scuola calcio enotria è la più qualificata dell’alto tirreno cosentino..parlano i fatti caro..90 iscritti x una realtà come la nostra non sono pochi,2 campi di proprietà privata,2 pulman 9 posti, 6 tecnici,un preparatore atletico che di nome fa….Francesco Vetere..già prep.atletico:cosenza, castrovillari,,paganese,siracusa,ti sembra poco?domenica 19 sett.ospiti della reggina calcio cosa vuoi che ti dica che 6 ragazzi del 1998 sono segiuti dall’inter?allora prima di blatterare inutilmente informati.

  2. il sig. martino vive di candor proprio… apparente critico ma sostanzialmente curante il suo interesse quale facente parte di un’organizzazione che di calcistico e di cultura sportiva desta forte perplessità pedagogiche… infatti dopo due anni dalla natia organizzazione che si fragia di un altisonante nome che narra la storia del paese tortora… abbiamo visto una sensibile decremento degli iscritti… sarà ma la programmazione è il punto debole della comunità tortorese…. anziche unire le forze si dividono le forze… vero è che il sapere unisce e l’ignoranza divide… ps. è una vera delusione per gli appassionati di calcio assistere a queste beghe da trattoria…ancor più deludente è vedere una squadra di calcio che non riesce a fare un tiro nella porta avversaria… colpa anche della cultura del sig. martino e dei sigg.ri gentili… che non riescono ad aprire il mondo calcio ad una dimensione partecipativa e di efficiente organizzazione… come sempre per dirla breve… mancano ideie orginale che fanno fare un salto di qualità a Tortora ed ai tortorese. by risorto per tortora sepolcro

  3. qualcuno ci deve spiegare che fine ha fatto il nome della ss tortora ,inspiegabile tale comportamento ma forse come sempre resto l unico baluardo ad accorgermi che anche con il calcio facciamo ridere i fessi ,resto sempre più convinto che questo tipo di calcio interessi davvero a pochi intimi evviva i settori giovanili scolastici come dice il grande gianni rivera corriere dello sport di oggi 15 sett