Home / IN PRIMO PIANO / Tortora, “Una piazza per don Ciccio”

Tortora, “Una piazza per don Ciccio”


Protocollata in Comune la richiesta di intitolazione per don Ciccio
Pasquale Lamboglia: “Proposta valida presto discussa in Giunta”

green multiservice disinfezione

DI ANDREA POLIZZO

TORTORA – “Una piazza per don Ciccio”. È il nome dell’iniziativa partita dal sito di informazione locale www.blogtortora.it per omaggiare la figura di don Francesco La Marca,

storico parroco tortorese scomparso lo scorso 16 ottobre a seguito di una lunga malattia.

Pochi giorni dopo il decesso del sacerdote, blogtortora.it, su proposta degli utenti stessi, ha indetto un sondaggio.

Il 91,8 percento dei 268 votanti si è espressa per intitolare a don Ciccio la piazza, ad oggi ancora senza nome, posta di fronte alla chiesa Stella Maris.

Per l’edificazione di questo edificio religioso del quartiere Marina, proprio don Francesco La Marca si era speso tanto. Col tempo la canonica posta alle spalle di Stella Maris ha accolto comunità di preghiera, l’azione cattolica dei ragazzi, la Caritas e la comunità romena dei cristiani ortodossi.

Oltre ai tanti si del sondaggio, gli utenti di blogtortora.it hanno lasciato on-line tante testimonianze di affetto e di stima tanto per il religioso quanto per l’uomo sottoforma di commenti. In entrambe le vesti, don Ciccio viene descritto sempre “tra la gente”, dotato di incrollabile fede e di forte carisma, attento ai fenomeni sociali come alle dinamiche politiche della comunità.

Anche questi attestati sono stati inseriti nella domanda per l’intitolazione della piazza protocollata in Comune lo scorso 30 novembre dalla gestione del sito.

Il Sindaco di Tortora, Pasquale Lamboglia, ha ritenuto valida la proposta e ha fatto sapere che la richiesta verrà discussa quanto prima in Giunta per poi essere portata in Consiglio comunale.

Don Francesco La Marca si è spento all’età di 78 anni. La sua morte ha generato un senso di profondo cordoglio in tutta la comunità tortorese con la quale il prete, grazie al suo carattere schietto e solare che gli attirava le simpatie di credenti e non, aveva instaurato un forte legame.

Francesco Lamarca nasce a Praia a Mare nel 1932 e ad undici anni entra in seminario. Compie gli studi di filosofia e teologia tra gli istituti ecclesiastici di Cassano Ionio, Reggio Calabria e Catanzaro. Nel 1957 la consacrazione a sacerdote, primo del suo comune di nascita. Poi la destinazione a Tortora dove opera per erigere due chiese: Santo Stefano, in località Poiarelli, e Stella Maris nel quartiere Marina. Nel 2007 i fedeli tortoresi organizzano in suo onore i festeggiamenti per i 50 anni di sacerdozio.



About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

San Nicola Arcella: chiuso un lido, ridimensionato un altro

Operazione della guardia costiera di Maratea contro occupazioni abusive di demanio marittimo. In un caso …

One comment

  1. La prudenza del Sindaco Lamboglia è corretta! La cosa che mi chiedo e domando al Sindaco è la seguente: sono state protocollate altre richieste di intitolazione della Piazza? Ci sono altre proposte? Se esistono, sarebbe opportuno pubblicizzarle!
    Solo un’ultima riflessione: sembra che sia diventata cosa difficile e complicata adottare qualsiasi tipo di decisione e determinazione; anche la più semplice e meno problematica scelta appare circondata da svariati ostacoli!
    Mi chiedo: se per intitolare una piazza ad uno dei pochi cittadini tortoresi che si è distinto per la sua opera occorre valutare, meditare, pensare, interpellare, indire un referendum et c. … , non oso immaginare quanto tempo sia necessario e quali valutazioni occorrano per prendere decisioni ben più importanti per i cittadini e per il Paese!
    Come diceva qualcuno, alla prossima puntata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright