Home / COMUNI / PRAIA A MARE / Ospedale di Praia, Papa: “Scopelliti venga tra la gente”

Ospedale di Praia, Papa: “Scopelliti venga tra la gente”


Invito del commissario Mpa al governatore calabrese
Papa: “Partecipi al corteo per il bene della Calabria”


DI ANDREA POLIZZO

TORTORA – “Scopelliti venga a Praia a Mare per il bene della Calabria”. È Raffaele Papa, commissario Mpa della provincia di Cosenza ad invitare il presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, a partecipare domenica 30 gennaio alla manifestazione cittadina contro i provvedimenti del Piano sanitario approvato dalla Regione che stabiliscono il ridimensionamento dell’ospedale di Praia a Mare.

“L’Alto Tirreno cosentino – scrive in una lettera Raffaele Papa – scende in piazza per chiedere la cosa più semplice e naturale: la tutela della propria vita, il diritto all’esistenza e quindi alla cura”.
Alla base dell’invito al governatore calabrese considerazioni legate al “Rispetto della dignità umana” e dei diritti dei cittadini non solo del territori ma dell’intera Calabria.

“I cittadini – prosegue nella missiva il commissario dell’Mpa di Cosenza – chiedono ascolto, compartecipazione, condivisione e solidarietà. Nessuno vuole la luna, ma solo dialogare e comprendere. Ecco perché è importante per l’intera Calabria che il governatore Scopelliti esca dal palazzo e venga a confondersi tra la sua gente.

È il presidente della Regione e quindi di tutti.  Sarebbe un segnale forte per un popolo deluso, ma che non vuole rassegnarsi all’abbandono di una politica lontana da bisogni ed esigenze vere”.

Nella lettera anche accenni alla trasversalità della protesta, priva di schieramenti precostituiti e di divisioni di colore partitico.

“Sarà una manifestazione positiva – conclude Papa – non  contro qualcuno o qualcosa, ma a favore della crescita civile e sociale, della dignità personale. Un grido di aiuto per la vita che Scopelliti non può non ascoltare”.

Raffaele Papa è inoltre capogruppo in Consiglio comunale di Tortora nel cuore, formazione di minoranza e movimento politico.

“Tnc – scrive in una nota il presidente Alessandra Cozza – fa fronte comune con le popolazioni dell’Alto Tirreno cosentino in difesa dell’ospedale di Praia a Mare, partecipa attivamente nel Comitato cittadino per la difesa dell’ospedale e prenderà parte alla manifestazione del 30 gennaio”. 

Da Tnc arriva l’invito a tutti i cittadini del territorio a unirsi al corteo pacifico che domenica prossima, a partire dalle 16 dal piazzale dello stadio “Mario Tedesco”, attraverserà le strade di Praia a Mare per dire no alla riconversione della struttura sanitaria.

“Esortiamo i cittadini – scrive Alessandra Cozza – a riflettere sul problema della riconversione e a scendere in piazza per un bene che è di tutti. Ognuno – conclude – ha l’obbligo di agire per la tutela della salute e della dignità della persona”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Praia a Mare, pesce in dono alle parrocchie per le famiglie bisognose

L’iniziativa di un pescatore praiese: “Voglio dare una mano, ma donare fa anche sentire bene …

One comment

  1. Angelomaria Gabriele

    Spero che sia solo l’inizio di lunghe battaglie per il nostro territorio. Io ci sarò.