Home / IN PRIMO PIANO / Rifiuti, Chiappetta: “Non un euro in più”

Rifiuti, Chiappetta: “Non un euro in più”


Replica sui rifiuti al gruppo Nmt dell’assessore all’Ambiente
Chiappetta: “Dal valzer ditte non un euro in più per cittadini”

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

DI ANDREA POLIZZO

TORTORA – “Non un euro in più costerà quel che è stato definito il “valzer delle ditte””. Sulla questione dei rifiuti a Tortora interviene l’assessore all’Ambiente, Franco Chiappetta, “Per fornire – si legge in una nota – alcune precisazioni in merito alle perplessità manifestate di recente sulla gestione del servizio”.

Il riferimento è alle esternazioni del gruppo consiliare di minoranza Nuovamente Tortora che, parlando dell’alternanza di tre ditte in questo periodo nella gestione del servizio dei rifiuti, si è chiesta quali possano essere le conseguenze per i cittadini tortoresi in termini economici.

“Abbiamo tolto il servizio all’Atc – dichiara Chiappetta – perché non lo svolgeva in maniera adeguata e lo abbiamo assegnato alla Geoambiente destinando loro le somme previste. Dunque, nessun esborso aggiuntivo per le tasche dei cittadini. Inoltre – dichiara ancora l’assessore all’Ambiente – in questo momento siamo concentrati anche nella salvaguardia degli operai di Tortora in questa difficile transazione”.

Tra le dichiarazioni rese da Nmt che hanno suscitato la reazione di Franco Chiappetta anche i dubbi sollevati a proposito della futura ubicazione dell’isola ecologica. L’impianto, come previsto dal bando di gara, sarà realizzato a spese della ditta aggiudicataria, la cooperativa sociale Progettambiente di Avigliano, in provincia di Potenza.

“Quasi certamente – ha confermato Chiappetta – sorgerà in località Falconara, vicino al depuratore municipale, perché in questo sito si potrà effettuare un controllo maggiore e, comunque – ha aggiunto – non arrecherà alcun disturbo ai cittadini”.

Tuttavia, già alcuni cittadini, sui forum locali in internet, hanno espresso alcune perplessità su questa scelta. L’area in questione, infatti, è prossima al centro abitato e, negli anni passati, il depuratore di Falconara ha creato non pochi problemi per via del maleodore che ha interessato anche il quartiere Laccata della confinante Praia a Mare.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Coronavirus Buonvicino, deceduto paziente in terapia intensiva

Era stato ricoverato sin dalle prime battute del focolaio. Prima vittima nel territorio dell’Alto Tirreno …

3 comments

  1. povera tortora……stiamo rispolverando l’antiquariato

  2. Archimede Pitagorico

    Riassumendo: zero euro di aumenti (a parte il 25% che naturalmente non conta), zero percento di raccolta differenziata, zero spaccato per il servizio reso ai cittadini ……………..in poche parole dopo un anno dalla gara d’appalto le chiacchere e la politica di gestione del ciclo dei rifuti a Tortora stanno a zero. Il voto all’assessore di riferimento?……datelo voi

  3. grande fratello

    caro assessore ci mancava solo che volevate farci pagare ancora qualcos’altro in piu’ non vi basta tutto questo aumento che ci avete fatto pagare quest anno con un servizio a dir poco scadente dovreste essere voi a ridarci i soldi indietro per il servizio che non ci è stato dato.
    Noi cittadini dobbiamo aspettare i vostri comodi ma equitalia(ETR) mica aspetta bravi continuate così…

    NOTA DEL GESTORE PER L’UTENTE: con questa mail,il nickname da usare è grande fratello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright