Home / IN PRIMO PIANO / Tortora, opposizioni: “Amministrazione priva di programmazione”

Tortora, opposizioni: “Amministrazione priva di programmazione”


Il duro attacco di Tnc e Nmt su bilancio 2011 e opere pubbliche
Giunta accusata di scarsa programmazione politico-economica

green multiservice disinfezione

DI ANDREA POLIZZO

TORTORA – Un’amministrazione comunale priva del dono della programmazione politico-economica.

È il quadro sintetico sull’amministrazione comunale di Tortora a guida Lamboglia che emerge dalle reazioni delle opposizioni all’indomani dell’approvazione in Consiglio del bilancio di previsione 2011 del Comune di Tortora.

Non condiviso dal gruppo Tortora nel cuore “Perché – fanno sapere i consiglieri di Tnc – non improntato alle necessità della collettività tortorese né alle reali esigenze del territorio comunale del quale non sostiene lo sviluppo”.

Papa e De Filippo bacchettano l’amministrazione anche sulla scarsa comunicazione. “Avevamo chiesto specifiche relazioni amministrative e politiche – sostengono i due – dai responsabili dei settori, ma non abbiamo avuto alcuna risposta. Assessori e delegati – aggiungono Papa e De Filippo – tacciono sulle loro intenzioni sul bene del nostro Comune”.

Un tema, quello della scarsa comunicatività della Giunta, caro da sempre al gruppo Nuovamente Tortora che attacca sull’altro versante: il programma triennale delle opere pubbliche.

“Siamo consapevoli – dichiarano i consiglieri di Nmt – che si tratta di un documento passibile di variazioni rendendo praticamente inutile qualsiasi presa di posizione. La vera valenza del documento – proseguono Pagano e Chiappetta –  sta nel suo esplicitare la politica di sviluppo territoriale di chi amministra, ovvero come intende agire per lo sviluppo economico e sociale attraverso la realizzazione di opere di pubblica utilità”.

Nuovamente salva la parte del programma relativa alla manutenzione ordinaria e straordinaria del territorio (strade, fogne e acque bianche) e alle opere di protezione del litorale.

“Per il resto – attaccano Pagano e Chiappetta – l’elencazione delle opere sembra fatta a casaccio sulla base di promesse ottenuta in Regione o solo per non perdere finanziamenti. Nessuna traccia – sentenziano i due – di politica programmatica”.

Una evenienza, questa, che per le opposizioni potrebbe tradursi anche in maggiori spese per i contribuenti.



About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Ripartizione fondi Mes: I falsi innamorati del Sud

LOSCRIVITÙ ||| Il Nord fa bene a pretendere, mentre il Sud non ha rappresentanti capaci …

One comment

  1. scusate ma Tortora città democratica in consiglio non esiste piu’ danni su danni Silvestri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright