Home / IN PRIMO PIANO / Praia a Mare, arrivano le strisce blu

Praia a Mare, arrivano le strisce blu


Indetto il bando di gara per il servizio dei parcheggi a pagamento
Come cambia la viabilità per i praiesi con l’arrivo delle strisce blu

green multiservice disinfezione

DI ANDREA POLIZZO

PRAIA A MARE – A Praia a Mare arrivano le strisce blu. L’amministrazione comunale ha infatti indetto il bando di gara con procedura aperta e ad offerta economicamente più vantaggiosa per il servizio di gestione per due anni dei parcheggi a pagamento.

230 posti auto spalmati su via Turati e via Giugni, ovvero i tratti di strada che costeggiano il Viale della Libertà, compreso il tratto prospiciente a Piazza Italia.

E poi, proseguendo, via Pasquale Longo fino all’incrocio con via Dante Alighieri. Su questo tratto, le strisce blu saranno applicate anche ai parcheggi adiacenti al Parco delle Rimembranze e Piazza dei Martiri, oltre allo slargo presente nel tratto conclusivo della zona identificata sulla Longo.

Interessata, infine via della Stazione con l’esclusione del piazzale della stazione ferroviaria.

Il bando, predisposto dagli uffici comunali di Polizia locale e dei Lavori pubblici, prevede un importo posto a base d’asta di 50mila euro e la fornitura di parcometri, del servizio di controllo e vigilanza oltre alla realizzazione e manutenzione della segnaletica stradale verticale e orizzontale necessaria.

Il 7 luglio scade il termine per la presentazione delle offerte la cui valutazione inizierà il mattino seguente in seduta pubblica presso l’ufficio di Polizia Locale in piazza Municipio.

Il responsabile del procedimento, l’istruttore direttivo di Polizia locale Antonio Casella, svela alcuni elementi salienti del nascente servizio.

“La sosta in questi spazi – ha detto Casella – costerà 80 centesimi all’ora salvo riduzioni, difficili ma possibili, decise dalla ditta che si aggiudicherà l’appalto. Sono previste anche frazioni da un quarto d’ora e le necessarie zone di carico e scarico. Nelle aree indicate – prosegue il responsabile del procedimento – sarà installata la necessaria segnaletica e un parchimetro ogni 100 metri. Il personale addetto al controllo a carico del privato sarà coordinato dal nostro ufficio. Il pagamento – aggiunge – è previsto, anche per i residenti, dalle 8 del mattino fino alle 24 in inverno e fino alle 3 del mattino successivo nel periodo estivo. Ci sarà sempre inoltre – conclude Casella – un divieto assoluto di parcheggio dalle 7 alle 8 del mattino per le operazioni di pulizia delle strade. Tutte le altre aree parcheggio presenti nel Comune resteranno totalmente gratuite”.

In tono negativo è giunto il commento del gruppo di minoranza Praia città d’Europa, che già in Consiglio comunale aveva votato contro la proposta.

“Perché – ha dichiarato il capogruppo Antonio Praticò – sulle stesse aree a pagamento, nella medesima via o piazza, non vengono lasciate aree di sosta libera pari a quelle a pagamento e su tanto si è espressa sia la giustizia amministrativa che la Cassazione. I cittadini – conclude Praticò – e in particolare i commercianti devono tutelarsi su quanto l’amministrazione comunale pone in essere”.



About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Tirocinanti Calabria, Orsomarso: “Nessun esodo sui privati”

L’assessore regionale al Lavoro: “Alcune mie frasi strumentalizzate. A ottobre chiuderemo tutto il precariato storico”.

6 comments

  1. Niente beffa se ci facciamo sentire…il problema di Praia non è mai stata l’amministrazione, ma i cittadini troppo accondiscendenti…possiamo documentarci e, nel caso in cui siano illegali (molto probabile), farci sentire a gran voce! Ricordate come abbiamo fatto per mandare via Praticò? Quest’energia ci vorrebbe ogni giorno, soprattutto quando ci mangiano in testa e anche quando lasciamo fuggire via i turisti da un paese che dovrebbe essere prettamente turistico.

  2. http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/211717/viviani-parcheggi-blu-illegali.html questo è un link delle iene il quale spiega l’art 7 comma 6 del codice della strada in riferimento alle strisce blu.Leggendo dove queste verrano ubicate a Praia e facile capire che queste sono illegali e quindi oltre il danno la beffa!!!

  3. per quanto riguarda le strisce blu ormai sono dapertutto specialmente nei paesi a propensione turistica estiva, per il pagamento anche per i residenti è la prima volta nella mia vita che sento una cosa del genere (ho girato in lungo e in largo tutta Italia), al max il residente del centro citta deve pagare in periferia e viceversa! ma una cosa cosi è sicuramente opera di”cetto la qualunque”

  4. A volte mi domando come si possa commettere delle scelte così inopportune e incomprensibili!

    Vorrei comprendere se si studiano la notte oppure vengano in sogno!!!

    Parcheggi a pagamento a Praia?
    A parte la legittimità di cui si potrà e dovrà discutere, vorrei capire dove dovrà andare a parcheggiare la gente che risiede in Paese e inoltre i riflessi che tale scelta avranno sui negozi che si affacciano sulle vie interessate.

    Non è così che si migliora il turismo e si accoglie chi sceglie le nostre località per le vacanze!

    Diciamoci la verità: a cosa serve tale iniziativa? a fare cassa, a dare un appalto. A chi giova?

    Come si sono scelte le vie interessate dal provvedimento?
    Non si poteva, se proprio dovevasi, adottarlo dopo l’estate al fine di far abituare i cittadini!

    Spero che qualcuno riesca a spiegarlo e che lo spieghi anche attraverso questo blog che ci ospita.

    Ho sempre considerato Praia una cittadina amministrata abbastanza bene; pur non essendo di Praia l’ho sempre considerata un fiore all’occhiello nell’alto tirreno cosentino.

    Oggi, a mio avviso, sta perdendo posizioni per la mancanza di programmazione e di buona gestione!

    Saluti e buone vacanze “parcometrate”!

  5. ma dei parcheggi a fiuzzi, che hanno raggiunto quota tre euro, ne vogliamo parlare? complimenti, rendiamo praia un paese invivibile. siamo a buon punto…

  6. hanno trovato il modo di fotterci, mi sembra chiaro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright