Home / FOTO / Promotortora, bando alle cattive notizie

Promotortora, bando alle cattive notizie


Iniziativa di blogtortora.it dopo due chiacchiere con Caludio e Luca
Fotogallery aperta ai lettori: manda il tuo clic dell’estate tortorese

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

DI ANDREA POLIZZO

TORTORA – A seguito di uno scambio di vedute con due utenti di blogtortora.it, lancio la proposta di creare uno spazio fotografico per mostrare le bellezze del nostro paese.

I due, Claudio e Luca, giustamente lamentavano agli organi di informazione la mancanza di ‘buone notizie’. Nella fattispecie sul particolare momento felice che vive la qualità del nostro mare in questi giorni.

Per questo motivo metto a disposizione di tutti gli innamorati di Tortora, uno spazio, una fotogallery, ad uso e consumo della promozione turistica. Una iniziativa in linea con l’attitudine consolidata di vivere blogtortora infopinione come ‘spazio aperto’ ai contributi dei lettori.

Insomma, una vetrina per mostrare quanto di bello offre il nostro territorio. L’invito è rivolto a tutti, ma in particolare ai gestori dei lido che, per via della loro attività, hanno a portata di obbiettivo il soggetto principale (ma non unico) di questa iniziativa. Stesso invito a semplici cittadini, amministratori comunali e turisti di Tortora.

I contributi possono essere inviati ‘taggando’ blogtortora infopinione sulle proprie foto di facebook, in posta privata e anche all’indirizzo mail a.polizzo@email.it. Due righe di descrizione sono gradite!

Naturalmente, questo non vuol dire che smetterò di pubblicare post riguardanti brutture varie. Sempre nella convinzione che è deleterio nascondere lo spazzato sotto il tappeto del soggiorno e che non farlo contribuisca a debellare comportamenti incivili.


[imagebrowser id=10]

About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Covid, rientri in Basilicata: Regione istituisce piattaforma

Sul web uno spazio dedicato ai cittadini che vogliono entrare in Basilicata e come alternativa …

8 comments

  1. Franco Guerrera

    Quando il mare è pulito scriviamolo, anzi “mettiamo pure i manifesti” e vantiamoci almeno di questo: “……..A TORTORA, MARE PULITO e………….!!!!!!”. Certo non “……mare da bere………..”, come si è preposto e promesso da anni il Presidente della Provincia di Cosenza ma nemmeno “…..quasi da bere…” e da meritarsi poi: “………………la bandiera blu da Goletta Verde ma nemmeno bocciata”, chissà nei prossimi anni (Sic!!!) potremmo “sperare”.
    Perciò quando un Direttore di testata giornalistica chiede di rapportare, in questo caso sul mare sporco, è bene scrivere lo stesso e sottolineare, a caratteri cubitali, un articolo che il mare è abbastanza pulito.
    Allora quando il mare è pulito scriviamolo, anzi “mettiamo pure i manifesti”, senza sporcare molto, e vantiamoci almeno di questo: “……..A TORTORA, MARE PULITO e………….!!!!!!” e tutti possono fare manifesti, anche l’Amministrazione Comunale.
    Questa è una buona notizia, è vero Claudio?!? Perciò: bando alle cattive notizie!!!!!!!!!
    Franco Guerrera da Tortora.

  2. inoltre volevo segnalare che il colle palecastro è lasciato all’incuria ed al degrado,ricordo che sul colle sorge il foro di epoca romana,e volevo segnalare l’altrettanto stato penoso del sito nella zona di san brancato dove sorge la pianta della chiesa episcopale protobizantina,che ospitava l’antica diocesi di blanda..

  3. Vorrei chiedere se la paventata apertura del museo archeologico di tortora è stata fatta oppure i reperti sono ancora ospitati presso palazzo Casapesenna,è da l’anno scorso che se ne parla ma non ho avuto notizie in merito

  4. Franco Guerrera

    Diritto al Futuro: al via il “Fondo Mecenati”

    E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale del 4 luglio, l’avviso pubblico della procedura per il cofinanziamento di progetti volti a promuovere, creare, sviluppare, sostenere ed incoraggiare l’imprenditoria tra i giovani di età inferiore ai 35 anni nonché promuovere e sostenere il talento, l’immaginazione, la creatività e le capacità d’innovazione dei giovani di età inferiore ai 35 anni nel campo della cultura, della musica, del cinema, del teatro, dell’arte, della moda, del design e della tecnologia (c.d. “Fondo Mecenati”).
    Per ulteriori informazioni, rivolgersi a fondomecenati@gioventu.it

    A) avviso pubblico in formato pdf
    b) domanda di ammissione in formato pdf
    c) domanda di ammissione in formato word
    d) linee guida per la predisposizione del progetto in formato pdf
    CONSULTARE IL DECRETO SULLA GAZZETTA UFFICIALE

    Spero di aver fatto cosa gradita e forse c’è già una risposta alla vostra domanda.
    Franco Guerrera da Tortora.

  5. Franco Guerrera

    Da cittadino indigeno e visitatore attento e assiduo di Codesto sito, volentieri con molta attenzione che riservo al sito medesimo e direi anche per la collaborazione che voglio offrire a questo post, voglio far presente all’attenzione dei lettori tortoresi e ai numerosi turisti che frequentano Tortora, quanto segue. Nel 2007, sulla base degli indirizzi dell’Amministrazione Comunale di allora, al precipuo scopo di assicurare il servizio della pianificazione e la realizzazione delle opere pubbliche dell’Ente e degli interventi di manutenzione del “patrimonio comunale”, secondo le linee definite, ripeto, dall’ allora Amministrazione furono eseguiti i lavori di: “INTERVENTI RELATIVI AL MIGLIORAMENTO SISMICO DELLA CHIESA DELLA BEATA VERGINE DEL CARMELO, SITA IN PIAZZA DANTE DI TORTORA-CENTRO-STORICO” .
    L’Amministrazione Comunale – quindi – nel rispetto dei tempi e degli standard di costo e di qualità stabiliti, prefiggendosi di migliorare la capacità di risposta alle esigenze dei cittadini e con lo scopo di valorizzare nel tempo il “patrimonio pubblico del Comune”, intese recuperare la più antica chiesa del paese (Chiesa del Purgatorio) che sorge in Piazza Dante Alighieri, detta località “mballaturru” o “mballaturi” (sotto la torre) risalente al sec. XII. Dalla struttura molto semplice, sovrastata da un piccolo campanile a vista, conserva un superbo portale litico in stile romanico. Questo è sormontato da due monofore rettangolari che fiancheggiano una nicchia di medesime dimensioni. L’interno dell’edificio sacro custodisce dipinti raffiguranti scene della Bibbia.
    La chiesa del Purgatorio, edificio romanico di epoca normanna che lascia trasparire riflessi moreschi e bizantini, con rifacimenti in epoca successiva, ha una facciata in pietra grigia con portale monumentale ricco di simboli orientaleggianti ed intagli in pietra con figure di animali di epoca romanico-basiliana con influenze bizantine ed arabe; le arcatelle sono a tutto sesto su piedritti a conci decorati da sculture a rilievo della seconda metà del sec. XII. La porta lignea con valve a scomparti decorati con motivi classici, è del sec. XVIII. Vi sono conservati quattro dipinti ad olio su tela di ignoto pittore meridionale del sec. XVII, tra cui una Madonna con anime purganti e un polittico ligneo intagliato e dorato.
    Detto questo, occorre adesso l’impegno dell’attuale Amministrazione Comunale, in sintonia ed in sinergia con la Parrocchia San Pietro Apostolo al Centro Storico, di rendere questa “Chiesa” aperta al pubblico per evidenziare le meraviglie che contiene, patrimonio comunale.
    Franco Guerrera da Tortora

  6. Franco Guerrera

    ESTATE ROVENTE PER CHI VIAGGIA IN TRENO.
    In data 18 luglio u.s. mi sono rivolto alla Redazione di “CALABRIA ORA” per raccontare una mia disavventura per un mio viaggio in treno ed oggi 20 luglio il quotidiano cosentino ha pubblicato.

    Testo pubblicato:

    “Egregio Direttore scrivo per raccontare la disavventura del mio viaggio di ritorno sul treno interregionale di TRENITALIA n. 2429 delle ore 13,47 in partenza da Salerno per Cosenza, mia destinazione: stazione Praja Ajeta Tortora.
    Dicevo disavventura. Sì, disavventura accadutami, non solo a me, ma a “migliaia” di persone, il giorno 16.luglio.2011.
    Voglio gridare: “VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA” !!! ancora prima di raccontare, brevemente, il fatto:
    “migliaia di pendolari che hanno dovuto viaggiare ammassati come bestie…..gente all’ingresso dei vagoni, gente ammassati nei corridoi, e un “conduttore” o chiamiamolo “ex controllore addetto al biglietto” che gridava in modo imperativo e/o incitava: “…..spingete, spingete…….” e ad ogni fermata, dopo Salerno e fino a Sapri, minacciava: “………..vi faccio scendere tutti…………..!!!!!!!!!!”. La temperatura almeno 35-40 gradi, la calca, un cattivo odore incredibile……………….centinaia di valige, extracomunitari con i loro borsoni piene di “merce” da vendere sulle spiagge, servizi igienici: meglio non parlarne sentivo dire a qualcuno e tanti anziani al limite dell’asma.
    Finisco dicendo e confermando: “……“VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA” !!!
    Ed io con il mio occhio destro bendato (reduce di un trapianto di cornea) mi colava oltre al sudore, il tanto collirio che lo specialista-oculista mi aveva messo.
    La prossima volta, seguirò il consiglio di un signore elegante che viaggiava: “prenoterò e viaggerò con l’ Intercity anche se ovunque, senza convenienza e senza comfort, ma sicuramente: con enormi ritardi.
    Prego pubblicare
    Distintamente.
    Franco Guerrera da Tortora (CS). 18/07/2011.

  7. Franco Guerrera

    Allargare le braccia per questa bella iniziativa è ottima idea per contribuire ulteriormente alla crescita di Tortora. Io credo che chi ha un po’ d’amore per Tortora dirà sempre bene di Tortora e penso anche che tutti si potranno sentire, per così dire: “talenti tra le stelle” e si vedrá impegnato anche ad essere orgoglioso non solo a difendere il mare ma anche la montagna e il centro storico.
    Montagna incantevole, non solo per gli appassionati di montagna ma per tanti che amano anche l’ arte e tutti avranno più di un motivo per non rimanere delusi.
    Tortora, perciò, non solo mare splendido, spiagge bellissime e organizzate che fanno di Tortora un luogo incantevole, ma anche montagna e arte, cultura al Centro Storico che da solo si ritaglia un posto di primo piano.

    L’orgoglio è quello che Tortora deve essere riconosciuto luogo superbo, affascinante e poetico.
    Tortora impregnata anche di storia e cultura, con un patrimonio artistico e architettonico, archeologico che comprende gli edifici monumentali del centro storico, chiese e chiesette, i ruderi dell’antico borgo (Blanda- Julitta).
    Tortora sia meta ideale in ogni stagione grazie all’atmosfera di serenità che si respira e che offre ampi spazi che godono dello splendido e variegato panorama sul Golfo di Policastro.
    Auguriamoci che si possa continuare ad immergersi di gusto in una terra meravigliosa: antica e moderna.
    Trasmetto foto:

    Montagna. centro storico e mare.

    Franco Guerrera di Tortora.

  8. ottimo lavoro e complimenti per la tempestivita’ dell’iniziativa…sull’ultimo pensiero….vigilare nella maniera giusta,non puo’ che far del bene..quando il nostro mare si manifesta cosi e’ buono da bere e per questo motivo va salvaguardato in ogni maniera possibile…anche di notte….e’ l’ultima speranza che ci resta….saluti e buon bagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright