Home / IN PRIMO PIANO / Caso Nappi, chi ha ragione?

Caso Nappi, chi ha ragione?


Comune, Cat-Pps ed Enotria litigano per l’uso del Nappi
Sondaggio blogtortora.it: chi ha ragione nella querelle?

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

DI ANDREA POLIZZO

TORTORA – È la querelle dell’estate: tutti litigano attorno all’uso dell’impianto sportivo comunale Umberto Nappi.

Segui i link in ordine cronologico che ricostruiscono la vicenda e poi vota il nostro sondaggio. 

01 luglio 2011 – Calcio, diktat di Spolitu: “O stadio, o addio sponsor  

10 luglio 2011 – Cat Tortora, ecco le dimissioni 

14 luglio 2011 – Calcio, il Cat è iscritto! 

01 agosto 2011 – Calcio, il Cat in cerca di una dirigenza 

02 agosto 2011 – Tortora, Umberto Nappi questione spinosa 

03 agosto 2011 – Calcio, Gentile: “Ora basta! Carte al Comune” 

04 agosto 2011 – Caso Nappi, Lamboglia querela Spolitu


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

arresto praticò campi da tennis bar ristorante

Tortora, sabato 4 giugno una giornata dedicata al Tennis

Allo stadio comunale Umberto Nappi un evento sportivo che coinvolge grandi e piccoli a partire …

2 comments

  1. cat

  2. Franco Guerrera

    Io penso che la questione non è: chi ha ragione. Il Comune di Tortora è dotato di Regolamento per l’utilizzo degli impianti sportivi, sicuramente approvato con apposito atto deliberativo consiliare. Il Comune sicuramente non preferisce l’una o l’altra società, per nessuna ragione, qui se lo facesse, al di là delle ultime accuse mosse.
    La politica sportiva è di competenza dell’Amministrazione Comunale, che tramite l’Assessorato allo Sport, deve favorire la pratica di tutte le attività sportive sia a livello associato che spontaneo.
    Uno dei compiti dell’Assessorato è di garantire la fruibilità degli impianti sportivi oggi disponibili in modo da permettere la pratica sportiva alle realtà oggi già presenti sul territorio, e tramite iniziative appropriate, favorirne la pratica ai cittadini tutti.
    Penso anche che il bilancio comunale preveda adeguati stanziamenti per garantire, il normale funzionamento degli impianti sportivi con l’obbligo, eventualmente, di destinare i proventi derivanti dal loro uso al sostegno della attività di promozione sportiva.
    L’importante è che gli impianti sono a disposizione degli utenti, quali:

    – Società sportive:

    – Gruppi sportivi;

    – ma anche cittadini comunque organizzati.

    Poi al di là dell’apposito regolamento esiste il “buon senso” di “TUTTI”: società sportive, cittadini e Amministrazione Comunale.
    Perciò ho votato: “nessuno, mettetevi d’accordo” e molti così faranno!!!
    Franco Guerrera da Tortora.