Home / IN PRIMO PIANO / Ricorso elettorale, il Comune si costituisce contro Tnc

Ricorso elettorale, il Comune si costituisce contro Tnc


La Giunta autorizza Lamboglia a resistere al ricorso Tnc
Le nuove spese legali intorno ai 7mila euro dal bilancio

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

DI ANDREA POLIZZO

TORTORA – La Giunta comunale ha autorizzato il sindaco Pasquale Lamboglia a costituirsi contro il ricorso al Consiglio di Stato presentato dal gruppo politico Tortora nel cuore sulle elezioni amministrative del 2010.

Il movimento politico ha infatti deciso di ricorrere alla quinta sezione del Consiglio di Stato in sede giurisdizionale contro la sentenza 4050/2011 dello stesso organo di Palazzo Spada che ha respinto il ricorso avanzato a suo tempo da Tnc per irregolarità nell’assegnazione di alcuni voti. Il medesimo ricorso, in precedenza, era stato respinto anche dalla seconda sezione del Tar Calabria.

L’amministrazione comunale, dopo aver replicato a mezzo stampa contro coloro che sono stati definiti “incalliti ricorrenti”, ha dunque deciso di resistere al giudizio per revocazione avanzato dall’allora candidato sindaco Raffaele Papa e da 6 aspiranti consiglieri.

Con la delibera del 7 ottobre scorso, la Giunta ha dato mandato all’avocato Gualtieri a rappresentare e difendere il Comune in questo nuovo ricorso presso il Consiglio di Stato. Per il legale un compenso di 7mila euro proveniente dal bilancio del corrente esercizio finanziario.

La proposta di autorizzare la costituzione del sindaco in rappresentanza dell’ente tortorese è stata redatta dal vicesindaco Generoso Dulcetti.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Coronavirus Calabria: 691 casi totali (+22), morte altre 3 persone

Dati 2 aprile 20202. 41 i decessi. Torna il segno “+” in tutte le voci, …

6 comments

  1. 7000 mila euro pubblici,e poi le tasse magicamente aumentano per via della crisi globale,bella cosa,invece di pensare ai veri problemi del paese,si fanno le scaramucce tramite i tribunali,con i soldi dei fessi che pagano letasse,si dessero una regolata,sia la giunta in carica che l’opposizione,i cittadini di queste beghe da cortile,non ne vogliono sapere,vogliono che si facciano i fatti, you understand!?

  2. Ritengo ormai che questi continui ricorsi stiano diventando veramente ridicoli.
    Rendendo ridicoli anche chi continua a sostenerli.
    Bisogna saper fare opposizione, e non sperare in vani ribaltoni con ricorsi che ci tocca pagare di tasca nostra. Leggendo il blog con gli articoli correlati, posso vedere bene quali sono le proposte tra maggioranza e minoranza.
    Andando sul blog cliccate nuovamente tortora e tortora nel cuore vedrete stesso voi la differenza e la sostanza degli articoli.
    E’ vero c’e’ chi lavoro e chi vuole solo comandare………menomale……

  3. Senza parole … Intelligentibus pauca!

  4. e io pago!!!

  5. errare humanum est
    perseverare autem diabolicum.

  6. Come mai solo ora il Comune si costituisce contro questo ricorso? e come mai il ricorso lo paga il Comune (con i noistri soldi) e non la lista che ne è coinvolta, domande banali?? mah…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright