Home / POLITICA / Elezioni a Praia a Mare, tra primarie e nuovi movimenti

Elezioni a Praia a Mare, tra primarie e nuovi movimenti


C’è attesa per le consultazioni interne alla maggioranza
Ecco il movimento Per Praia con giovani e professionisti

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

DI MARTINO CIANO

PRAIA A MARE – Saranno le primarie a chiudere la partita nella lacerata maggioranza guidata da Lomonaco e ciò potrebbe avvenire anche prima di Natale.

Secondo indiscrezioni questo è la soluzione per metter pace tra le due anime formatesi all’interno dell’amministrazione a Praia a Mare.

Se ne sa ancora poco, ma sta già smuovendo la calma piatta creatasi in questi giorni nella politica praiese, sul movimento Per Praia “Che coinvolgendo direttamente molti giovani professionisti e imprenditori – è scritto in un comunicato – inizia seriamente a guardare al futuro della cittadina, tracciando un programma di sviluppo economico e sociale basato su tre direttrici principali: territorio, turismo e tutela sociale”.

I propri componenti per il momento non vogliono esporsi, ma sono pronti a discutere con tutte le forze politiche e sociali che in questo periodo di fermento si stanno muovendo a Praia a Mare e “Porre un freno – continua il comunicato – all’incertezza e all’instabilità politica che in questo momento è inaccettabile e che invoglia chi vuole rimanere a Praia a dare un contributo fattivo e reale”.

Ma cosa succede altrove? Il vicesindaco Pietro De Paola continua con il proprio laboratorio politico, i cui risultati saranno inseriti in un megazine distribuito in città.

“Ottima – dice De Paola – la risposta giunta da giovani e professionisti. Il tre novembre ci sarà un nuovo incontro. Vorrei puntare – ha continuato – su una lista di giovani competenti e per tali intendo coloro che si trovano in una fascia di età tra 25 e 50 anni. Il mio obiettivo – ha concluso – è quello di essere un giorno un sindaco coordinatore e non padrone”.

Gelo intanto nella maggioranza. La frattura c’è ma non si vede, almeno dal punto di vista amministrativo dove tutto continua ad essere approvato all’unanimità. Mistero ancora sulle intenzioni del primo cittadino Carlo Lomonaco, che non ha dato nessuna risposta al portavoce di Futuro Praia, Gino Spolitu, che lo aveva sfidato in un pubblico dibattito.

“Unità di intenti, ricerca di candidature condivise e proposte serie per il futuro” è quanto proposto dalla delegazione spontanea di cittadini promotrice dell’incontro tenutosi il 16 ottobre scorso in un hotel di Praia e che viene ribadito oggi da uno dei rappresentanti, Pietro Di Fazio.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Amici in Comune, il 31 gennaio 2022 la decisione sul rinvio a giudizio

Oggi le ultime discussioni delle difese dinanzi al Gup di Paola nel procedimento sui presunti …

One comment

  1. Franco Guerrera

    Repetita iuvant, nel senso che “le cose ripetute aiutano”.
    Alcuni mesi fa (agosto 2011), nella qualità di semplice frequentatore, ho proposto sul blog “praia2006” – http://praia2006.ilcannocchiale.it/post/2671962.html ed il gentilissimo Gestore Dott. PierLuca Di Fazio ha regolarmente pubblicato il seguente argomento:
    “ELEZIONI COMUNALI PRIMAVERA 2012” –
    Il sindaco che vorrei? Manager, donna, uomo, disponibile, capace e onesto.

    Ebbene, su quel post: “solo insulti anonimi verso di me o verso coloro i quali ne volevano parlare”, a quei “frequentatori anonimi” interessava solo ed esclusivamente il “GOSSIP” e niente altro.
    In merito ad una nuova lista (nuovo movimento per Praja), insieme di “professionisti” e “donne e uomini della società civile, di cui non è dato sapere chi è il capo di questo movimento l’altra sera mi ha chiamato un amico prajese e secondo lui dice che si tratterebbe di “inter-caste prajesi” che non hanno mai avuto esperienza politico-amministrativa. Tutto questo non è uno scandalo: c’è sempre una prima volta!
    Franco Guerrera da Tortora.