Home / COMUNI / AIETA / Distretto Praia-Scalea, smentite sullo smantellamento

Distretto Praia-Scalea, smentite sullo smantellamento


Non scompaiono il Csm e il servizio di neuropsichiatria infantile
Smentita del direttore del Distretto sanitario Pierluigi Cosentino

DI ANDREA POLIZZO

PRAIA A MARE – “Le notizie sullo smantellamento di essenziali servizi erogati dal distretto sanitario Praia a Mare – Scalea, circolate recentemente a mezzo stampa, sono infondate”.

A sostenerlo è Pierluigi Cosentino (foto), direttore della struttura territoriale dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza che copre il territorio da Tortora a Belvedere. Il chiarimento del direttore di distretto si è reso necessario in seguito a notizie diffuse dai principali quotidiani locali in merito alla soppressione di alcuni servizi allocati presso il poliambulatorio di Scalea. A cominciare dal Centro di salute mentale (Csm).

“Una notizia non vera – spiega Cosentino – dal momento che il Csm di Scalea è compreso nell’Atto aziendale di riordino della rete ospedaliera. Anzi, penso che riusciremo a implementare con nuove attività per andare incontro alle richieste dell’utenza. Probabilmente l’equivoco è sorto nel corso della passata stagione estiva quando il responsabile del presidio è stato impiegato anche presso la struttura ospedaliera di Cetraro”.

Discorso simile anche per il servizio di Neuropsichiatria infantile erogata sempre presso la struttura sanitaria di località Petrosa a Scalea.

“Anche qui – dichiara Pierluigi Cosentino – smentisco categoricamente. Vero è che questo servizio soffre di una carenza di personale ma, proprio nella settimana appena trascorsa, c’è stato un incontro dei tre direttori distrettuali del Tirreno cosentino con il commissario straordinario dell’Asp di Cosenza, Gianfranco Scarpelli. Nel corso della riunione – ha aggiunto il direttore del distretto sanitario Praia a Mare-Scalea – si è discusso su come omogeneizzare il servizio in questione e si è deciso di spostare le unità di logopedia e neuropsichiatria da uno dei due distretti meridionali, Amantea e Paola – Cetraro, al nostro”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Paola e commercio, Corso Roma: crisi senza fine

I commercianti chiedono una sponda al comune. Manca un ufficio del commercio. Promesse non mantenute. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright