Home / COMUNI / Tribunale di Paola, sciopero contro la chiusura

Tribunale di Paola, sciopero contro la chiusura


Tre giorni di stop alle udienze deciso dall’ordine degli avvocati
Protesta per scongiurare soppressione di Tribunale e Procura

DI ANDREA POLIZZO

PAOLA – Le toghe paolane incrociano le braccia contro soppressioni e accorpamenti.

È quanto emerso dalla seduta del Consiglio dell’ordine degli avvocati del Tribunale di Paola del 21 novembre nel corso del quale è stata decisa l’astensione dalle udienze per il 2, 3 e 5 dicembre prossimi.

Il foro di Paola, dunque, sceglie questa forma di protesta per opporsi alla paventata soppressione del tribunale di Paola,  della sezione distaccata di Scalea e dell’accorpamento della Procura della Repubblica a Cosenza. Il tutto, nell’ambito della possibilità di ridisegnare la geografia giudiziaria a seguito dell’approvazione della Legge finanziaria.

Per venerdì 2 dicembre, giorno in cui inizierà l’astensione, è stata inoltre convocata una assemblea con i sindaci del territorio presso la sede dell’ordine per decidere insieme ulteriori azioni.

Nel documento scaturito dall’ultimo consiglio degli avvocati di Paola, viene chiesto infatti ai primi cittadini dei 32 comuni del circondario del tribunale di Paola di assumere di adottare tutte le misure in loro potere per opporsi alla soppressione.

Ma l’appello dell’ordine degli avvocati di Paola è rivolto soprattutto al Governo nazionale.

“Il tribunale e la Procura di Paola – è scritto nel documento dell’ordine a firma del presidente Vito Caldiero – sono imprescindibili presidi di giustizia in un territorio vulnerabile per la presenza di associazioni di stampo mafioso”.

Quella dell’argine alle cosche locali, però, non è l’unica motivazione addotta dal foro di Paola per opporsi alla chiusura.

“La soppressione della sede di Paola – è scritto nella nota di Caldiero – invece di una spesa razionalizzata, comporterebbe aggravi economici dovuti a maggiori spostamenti e alla costruzione di nuove sedi atte ad accogliere la gran mole di personale e, soprattutto, di utenza”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Incendi in Calabria, domato incendio a Castrolibero

Alimentato dal vento. In fiamme un bosco vicino ad alcune abitazioni. In azione vigili del …

One comment

  1. Signori siamo davvero alla frutta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright