Home / COMUNI / Ospedale Praia, Scopelliti: “Daremo risposte importanti ai cittadini”

Ospedale Praia, Scopelliti: “Daremo risposte importanti ai cittadini”


Esito dell’incontro a palazzo Alemanni su ospedali di confine
Un tavolo tecnico per ridiscutere Praia a Mare e Trebisacce

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

DI ANDREA POLIZZO

PRAIA A MARE – Un tavolo tecnico per arricchire di contenuti le strutture sanitarie di Praia a Mare e Trebisacce.

È il principale esito dell’incontro di venerdì 25 novembre tra Giuseppe Scopelliti, presidente della Regione Calabria e commissario ad acta della sanità calabrese, e i rappresentanti territoriali dell’Alto Tirreno e dell’Alto Ionio cosentino.

A palazzo Alemanni, sede della Giunta del governo calabrese, presenti oltre a Scopelliti i sindaci di Trebisacce, Praia a Mare, Alessandria del Carretto ed altri amministratori e rappresentanti dei comitati cittadini di contestazione dei territori serviti dagli ospedali di Trebisacce e Praia a Mare, insieme al subcommissario D’Elia, al dirigente generale del dipartimento Tutela della salute Orlando, al dirigente di settore per il Piano di rientro Scaffidi e al direttore generale dell’Asp di Cosenza Scarpelli. Presenti anche gli assessori Gentile rappresentato da Antonio Adalberto Munafò, Mancini e Trematerra e i consiglieri regionali Caputo, Chiappetta, Gallo, Morelli, Serra, Aiello, Franchino e Mirabelli.

“Gli sforzi di oggi – ha affermato Scopelliti – consegneranno domani ai calabresi una sanità efficiente e di qualità. Dobbiamo portare a termine questa riforma epocale ed è necessario fare squadra, mettendo da parte le posizioni partitiche e guardando solo all’interesse dei cittadini. Conosciamo i disagi della popolazione servita dagli ospedali di frontiera – ha poi aggiunto il governatore calabrese – e stiamo riorganizzando tutta la rete proprio per fornire risposte concrete. È importante ribadire l’importanza dei Punti di primo intervento per questi territori, ed è fondamentale capire – ha concluso Scopelliti – che le nostre scelte non sono politiche ma puramente tecniche, secondo gli standard italiani ed europei”.

A seguito della riunione è stato deciso che, nei prossimi giorni, sarà indetto un tavolo tecnico per affrontare nello specifico la questione degli ospedali di Praia a Mare e Trebisacce, entrambe strutture di confine e oggetto di riconversione in Centro di assistenza primaria territoriale dal Piano di rientro dal deficit sanitario della Regione Calabria.

A tal proposito, sempre nell’incontro di venerdì, Scopelliti e D’Elia hanno illustrato le linee guida riguardanti la riconversione delle strutture di Trebisacce e Praia a Mare e ascoltato le esigenze dei territori. In conclusione, i partecipanti alla riunione hanno convenuto di proseguire nel dialogo istituzionale per individuare i servizi che potranno essere inseriti sia a Trebisacce che a Praia a Mare.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Diamante, la sanità calabrese secondo Badolati e Sabato

Questa sera presentazione del libro dei due giornalisti a Largo Savonarola. “Un viaggio da incubo …

2 comments

  1. Speriamo sia la volta buona. Marco P.

  2. Speriamo On.le Scopelliti, così la finiamo con questo show sulla sanità calabrese ma soprattutto che tende a danneggiare l’estremo Alto Tirreno cosentino, inclusi ovviamente i paesi e comunità dell’entroterra disagiati più di quelli rivieraschi, no dimenticando le comunità joniche e sibaritide.
    Speriamo davvero che si possa dare fine a questo “balletto” o se volete “show” scongiurando che l’obiettivo sia quello elettoralistico in vista delle prossime tornate elezioni di primavera 2012.
    LA SANITA’ NON DEV’ESSERE CALPESTATA DAGLI EVENTI ELETTORALI!!!
    Franco Guerrera da Tortora.

error: Materiale protetto da copyright