Home / COMUNI / AIETA / Scossa nel Golfo di Policastro, epicentro a Praia a Mare

Scossa nel Golfo di Policastro, epicentro a Praia a Mare


La terra trema: in mattinata scossa di magnitudo due punto sette
Ieri terremoto nel Golfo di Policastro con epicentro a Praia a Mare

DI ANDREA POLIZZO

PRAIA A MARE – Praia epicentro del terremoto. Gli strumenti della stazione sismica della Protezione civile Gruppo lucano di Maratea hanno indicato la località Santo Stefano come epicentro della scossa di magnitudo 2.7 registrata alle 5 e 25 di lunedì 2 gennaio.

Dopo il Pollino ed il cosentino, dunque, ora trema il Golfo di Policastro. A confermarlo i dati diffusi dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia che ha tratteggiato le caratteristiche del fenomeno avvenuto nel distretto sismico denominato Golfo di Policastro.

La scossa ha interessato territori sia della provincia di Cosenza che di Potenza. La protezione civile Gruppo lucano di Maratea informa che, stando ai dati forniti dalle loro apparecchiature, l’epicentro è stato localizzato approssimativamente nel comune di Praia a Mare, in località Santo Stefano.

Tuttavia, essendosi sprigionato ad una profondità di ben 253 chilometri, e considerata anche l’ora, non è stato avvertito dalla popolazione e non rappresenta un fenomeno tale da generare allarme.

Ma proprio a Praia a Mare, ieri mattina, si è verificato il distacco di alcuni massi in località Fortino che sono rotolati su via Filippo Turati.

Sul posto i vigili del fuoco di Scalea e gli uomini della Polizia municipale di Praia a Mare che, dopo la rimozione dei detriti, valutano la possibilità di limitare il traffico per consentire l’eventuale messa in sicurezza del costone roccioso.

Secondo i rilievi ottenuti dalla stazione di Maratea e da altre 10 dislocate sul territorio, poi trasmesse alla Rete sismica nazionale dell’Ingv, la scossa di lunedì ha interessato i comuni di Maratea, nel potentino, e Aieta, Praia a Mare, San Nicola Arcella e Tortora, nel cosentino.

Ma gli effetti si sono fatti sentire anche oltre questi comuni. Nel raggio superiore ai 10 chilometri, infatti, il terremoto ha interessato altri centri delle due aree, come, ad esempio, Lauria e Trecchina nel Lagonegrese  e Santa Maria del Cedro e Scalea nell’Alto Tirreno cosentino.

Il tutto, per fortuna, senza provocare danni a persone o cose.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Fico: “Giovani credano nella politica, lavoreremo per questo” [VIDEO]

Il presidente della Camera dei Deputati a Santa Maria del Cedro per ricevere la cittadinanza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright