Home / IN PRIMO PIANO / Ss 18, Oliverio chiede interventi urgenti

Ss 18, Oliverio chiede interventi urgenti


Monito del presidente della Provincia a Governo ed Anas
Previsti vertici per decidere interventi e stanziare fondi

green multiservice disinfezione

COSENZA – “È necessario intervenire rapidamente per risolvere le criticità della Ss 18 resa insicura dalle avverse condizioni meteorologiche dei giorni scorsi e dalle deviazioni dei tir”.

Il presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio (foto), commenta così l’emergenza viabilità sul Tirreno cosentino e, per questo motivo, incontrerà domani, 22 febbraio 2012, i funzionari Anas Bruno Brunelletti e Carlo Pullano per discutere gli interventi infrastrutturali urgenti che riguardano la principale arteria stradale del territorio.

“Serve un intervento radicale – ha detto Oliverio nei gironi successivi alle prime segnalazioni sulle criticità della Ss 18 – attraverso le risorse  del Programma delle Infrastrutture annunciato dal ministro Passera per il Mezzogiorno, per la messa in sicurezza e la realizzazione di varianti. L’Anas – ha aggiunto il presidente della Provincia di Cosenza – dovrà considerare prioritari gli interventi sulla Ss 18 e la questione – ha concluso – verrà portata, nei prossimi giorni, in un incontro con il ministro e i vertici nazionali dell’Anas”.

Sempre sulla stessa questione erano intervenuti anche il sindaco di Diamante, Ernesto Magorno, e il vicepresidente del Parlamento Europeo, Gianni Pittella.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Vincenzo Cesareo sospeso dal servizio, primo atto del commissario La Regina

Per 12 mesi con lo stipendio dimezzato, il direttore dello Spoke tirrenico si difende dalle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright