Home / IN PRIMO PIANO / Tortora, informazioni sulla raccolta differenziata

Tortora, informazioni sulla raccolta differenziata


TORTORA – Via i cassonetti in strada, ecco il kit famiglia e l’isola ecologica. Sono le principali novità sui rifiuti in via di concretizzazione nel Comune di Tortora.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

Da alcuni giorni, alle famiglie tortoresi è stato consegnato il kit famiglia, ovvero tutto l’occorrente per effettuare una perfetta differenzazione dei rifiuti domestici. Con le due pattumiere e le buste per ogni tipo di rifiuto, è stato consegnato a domicilio anche del materiale informativo, degli opuscoli che portano la firma del sindaco Pasquale Lamboglia e dell’assessore all’Ambiente Franco Chiappetta.

Vi segnaliamo due numeri di telefono importantissimi, contenuti in questi depliant. 800.58.97.32 e 0971.81180, rispettivamente numero verde sede della Progettambiente di Avigliano, in provincia di Potenza. A questi recapiti sarà possibile rivolgersi per ricevere il Kit famiglia e, soprattutto, per chiedere il ritiro presso il proprio domicilio dei rifiuti ingombranti. Il depliant non lo chiarisce, ma dovrebbe essere un servizio gratuito.

La gestione di blogtortora.it ha pensato di scannerizzare il materiale informativo consegnato a domicilio. Lo pubblica, a vantaggio degli utenti, residenti o villeggianti, che non lo hanno ricevuto. Per consultarlo, cliccate sui link sottostanti.

CLICCA SUI SEGUENTI LINK PER CONSULTARE:

DEPLIANT

pagina 1     pagina 2     pagina 3    pagina 4

LOCANDINA

CALENDARIO


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Santa Maria del Cedro, si ferisce con un flex ma manca l’ambulanza: la polizia municipale lo scorta in Pronto soccorso

Brutta dIsavventura per un 39enne. I vigili hanno interagito con la sala operativa del 118. …

52 comments

  1. Buon Giorno.

    Vi segnalo un anomalia nella raccolta dei rifiuti differenziata porta a porta.

    Dal momento che molti turisti come me, si trovano ad affittare degli appartamenti, e quindi a ripartire di domenica,

    ci si trova inevitabilmente con diversi sacchetti in casa che è impossibile smaltire.

    Nel mio caso la casa è di nostra proprietà e sarebbero passate altre tre settimane, prima dell’arrivo di altri inquilini,

    quindi impossibile lasciarvi dei rifiuti dentro.

    Ho chiesto ad un vigile urbano, che mi ha indirizzato all’ Isola Ecologica di Tortora, garantendomi che fosse aperta anche di domenica.

    Purtroppo giunto davanti al cancello mi sono trovato sbarrato e un cartello in bella vista recitava:

    ATTENZIONE AREA VIDEO SORVEGLIATA NON ABBANDONARE RIFIUTI.

    SONO STATE SEGNALATE GIA SEI PERSONE.

    Mi sono avviato sull’autostrada in direzione Roma, e sono stato costretto a portarmi le buste, compreso l’umido, in un auto stracolma di bagagli, fino al più “vicino” Autogril e buttarle di nascosto nei cestini esterni.

    Appena cominciate le curve tra le montagne, alla prima sosta d’emergenza, lo spettacolo è stato indecente, montagne di sacchetti abbandonati da cittadini sicuramente incivili, ma che non hanno trovato una logica chiara al processo di raccolta differenziata.

    Questa è spazzatura che col deterioramento delle buste è destinata ad invadere le splendide montagne e ruscelli della zona.

    Sicuramente il cumulo di rifiuti è fuori dal comune di Tortora, ma con questo scarica barile non abbiamo risolto il problema, anzi.

    Il mio vicino a furia di girare ha risolto buttandoli nei cassonetti del comune di Aieta.

    Anche il sistema che prevede sanzioni a chi butta sbaglia la differenziata, non è applicabile, visto che nella notte, chiunque può aggiungermi un sacchetto davanti casa.

    Mi piacerebbe avere qualche chiarimento, per questo sistema che non ha tenuto conto della vocazione turistica di Tortora.

    Grazie

    Un cittadino.

  2. Bisogna organizzare la raccolta per coloro che vengono i fine settimana e vanno via la domenica pomeriggio …….. Che facciamo aspettiamo a Tortora per posare fuori la spazzatura nei giorni stabiliti? Messaggio indirizzato all’assessore in attesa di una gradita risposta.

  3. si dovrebbe pensare ad una soluzione a chi viene per il week end infatti io domenica ho dovuto portare via i miei rifiuti a napoli perchè non sapevo come fare

  4. Sono un amante di Tortora che vive a Napoli. Sabato 2 giugno 2012 ho riscontrato questa nuova iniziativa. Non critico perchè la pulizia e l’igiene nonchè la democrazia ci permette troppo. Chiedo solo di tener presente che presto, una cittadina di villeggiatura come Tortora sarà invasa da molti. E allora?.. non è limitativo che la domenica, momento dedicato dai partebopei, specialmente, alla goduria del pescato,non sarà conservato in casa e che sarebbe più opportuno far si che l’organico sia raccolto come si sono trovati obbligati a farlo anche a napoli e San Giorgio a Cremano, visto che, non potendolo tenere in casa, i più scorazzando per la città,. lo disseminavano altrove fuori dalla propria auto? Penso che ragionare non solo per Tortora, ma anche per quelli che invaderanno Tortora, mantenga il Paese certamente più pulito?
    Poi, dalle 16 alle 18, l’isola ecologica è troppo limitativa. Ed inoltre, dove va depositata l’erba ed il fogliame dei giardini?
    Amo Tortora e sono tra quelli che pretendono che sia tenuta pulita ed igienica.
    Cordiali e grazie dell’iniziativa.

  5. Grazie per la risposta alla Amministrazione Comunali!!! Gentilissimi!
    Sono molto contenta. A me il kit e stato consegnato. La busta la ritirano ogni giorno e i pannolini pure. Io sono contenta.
    Grazie. E buon lavoro.

  6. finalmente…l’isola…un grosso passo avanti la differenziata andava fatta..si doveva partire ..l’importante e farla bene,,e che l’isola non diventi una discarica..si poteva fare più…bastava poco per avere un risultato migliore….1)avevano tutto il tempo per informare i cittadini..come al solito si parte con il piede sbagliato.2)il kot non è stato consegnato in tempo…io e mia madre ancora non abbiamo ricevuto nulla.da lunedì si farà come sempre fatto…?e se non ci saranno i bidoni?..vabbè ..
    carissimi..in altre località è stato adottato un sistema straordinario..si incentiva il cittadino..e come..pensiamo in ogni famiglia cosa si consuma…stabilire un prezzo per ogni..rifiuto reciclabile.esempio alluminio dieci centesimi al kilo…si porta in discarica si pesa e si rilascia ogni volta un tichet da sommare nell’arco dell’anno,ed il tutto sommato e detratto dalla tassa annuale?allora si che ognuno di noi non butterebbe niente..se serve ve lo vengo a spiegare a voce..GRATIS.

  7. si apprezza l’impegno ma si evidenzia scarsa capacità organizzativa speriamo che i cittadini faranno la differenza colmando quelle lacune lasciate dai nostri amministratori……..

  8. penso che dobbiamo iniziarci a preoccupare per la raccolta differenziata ritengo che non siamo stati informati adeguatamente una grave pecca per una cosa così importante dove in altri comuni la fanno da decenni….siamo un po’ arretrati su tutto

  9. mi trovo d’accordo con la sig.ra Crespi sul fatto che l’organizzazione della raccolta sia a dir poco approssimativa,oserei dire alla “armiamoci e partite”

  10. giovanna crespi

    @grande fratello: il problema non si risolve lavando e riutilizzando. Si tratta dell’organizzazione della raccolta, che, a mio giudizio, risulta molto approssimativa…. Per tornare, poi, alla soluzione da te proposta, prova a sperimentarla prima tu….Non credo sia molto piacevole!!

  11. @amministrazione comunale,grazie per la risposta ma mi permetto educatamente di muovere una piccola critica,la tempistica e’ sbagliata,lunedi comincia la raccolta ma qui nessuno nel quartiere ha ricevuto il kit e tecnicamente se lo puo’ ritirare da lunedi non potrebbe per logica conferire i rifiuti in modo adeguato,poi i cassonetti sono ancora(vecchi,sporchi,arrugginiti e mai stati disinfettati) li dove non dovrebbero stare,oggi e’ giovedi perche’ non provvedete a distribuire da ora i kit a tutti,magari mandando una macchina con megafono ad avvertire la cittadinanza? perfavore non lasciateci a noi stessi come al solito,buon lavoro e grazie anticipatamente per la disponibilita’

  12. grande fratello

    @ giovanna utlizza i pannolini di una volta che vengono lavati e riutilizzati

  13. giovanna crespi

    Quindi, dobbiamo tenerci pannolini e pannoloni a casa……o prenotare il ritiro( già immagino la tempistica) o, ancora, andare personalmente a conferire i rifiuti puzzolenti presso l’ecoisola…..immagino un’estate di “merda”….in tutti i sensi! Insomma, ottimo, anche se tardivo, l’approdo all’indifferenziata, ma, signori, con un pò di criterio…..Ma bisogna essere davvero deficienti per arrivare ad organizzare un calendario che prevede tre giorni di ritiro per l’organico trasparente e solo uno per l’indifferenziato ( quello dei pannolini e ..oni)

  14. Amministrazione Comunale

    Con questo account,
    risponderemo ufficialmente alle domande che possono essere di interesse collettivo a tutti i cittadini, inoltre siamo sempre pronti ad eventuali critiche costruttive e consigli.
    Per “Ciccio”: la raccolta in zona Poiarelli inizia già da Lunedì, può passare a ritirare le buste presso la casa comunale da lunedì stesso e nei giorni successivi saranno consegnati i kit completi. Per “Nevena Staneva”: questione pannolini e pannoloni è possibile prenotare il domicilio a casa per chi ha necessità come lei, avendo un neonato. Il Numero verde è 800589732. Ricordiamo che è possibile recarsi in ecoisola per il conferimento di rifiuti vari ad esclusione del indifferenziato. L’orario di apertura è dalle ore 16.00 alle 18.00 tutti i giorni. Ogni Kit non ha un codice a barre ma un codice identificativo che ha comunque la stessa valenza ai fini del controllo.
    Restiamo a vostra disposizione.
    amministrazione@comuneditortora.it

  15. Bravi ! A me piace la raccolta differenziata. Pero la cosa che non riesco a capire e come mai i pannolini vanno raccolti una volta a settimana !?! Ha pensato qualcuno che se in casa c’è un neonato e usa min 7 pannolini a giorno alla fine lunedi si troverà con un bustone pieno e specialmente estate non mi pare tanto igenico e piacevole. Comunque se qualcuno può dirmi quando comincerà ?!
    Grazie

  16. volevo chiedere all’amministrazione conunale quando comincera’ la raccolta porta a porta a Poiarelli,e se sara’ previsto il codice a barre sui contenitori che saranno forniti.grazie.

  17. Io mi sono trasferita da S.Domenica da poco e lì si fa già da un po’ con buoni risultati (pare si sia arrivati all’80% di differenziata col porta a porta) quindi sono già abbastanza pratica ma 2 cose non ho capito:
    1) In che data si inizierà la raccolta? Sul volantino non c’è scritto nulla…
    2) Come si farà a premiare chi la fa e a punire chi non la fa? Nel mio paese d’origine c’è il codice a barre a far fede ma qui no.

    Grazie

  18. Francesco Celano

    Ottima iniziativa, spero solo che(come successo in molti posti) non venga poi scaricato il tutto nella stessa “BUCA”………….
    Cmq,

    Credo sia anche giusto tassare le persone in base alla immondizia prodotta. Vivo in Alto Adige da circa 6 anni, ogni famiglia possiede un suo bidone con un codice a barre personale e si paga in base agli scarichi. Tassare in base ai Mq della casa e’ sostanzialmente sbagliato…
    Ps: Saluti al grande Polizzo

  19. sulla raccolta differenziata ci siamo il resto non mi piace comunque buon lavoro

  20. adesso finiamola …tanto tutti sappiamo tutti vediamo tutti ci conosciamo….oggi gira così e ci dobbiamo stare domani non sò

  21. Tutto OK per la raccolta differenziata, ma uno non residente dove riceverà contenitori e sacchetti vari? con quale frequenza? E poi si avvicina la stagione balneare e la popolazione dovrebbe aumentare (crisi permettendo) con i problemi ormai noti da anni per la raccolta rifiuti. In passato pochissimi gettavano nel giusto cassonetto e negli orari stabiliti. Mi preoccupa anche il fatto che i rifiuti organici resteranno 2 o 3 gioni in casa col caldo. Speriamo di non vedere più cumuli di immondizie maleodoranti, materassi e mobili rotti per le strade.

  22. Politicamente l’amministrazione di Tortora non mi piace, però se fa qualcosa di buono come la raccolta differenziata bisogna essere onesti ed approvarla.Certo ho molte perplessità su come viene organizzata: l’ecoisola ancora non c’è; i volantini illustrativi non sono molto esaurienti: molti non residenti non hanno i kit, e l’estate è vicina. Una domanda: I kit venivano consegnati da una ditta del posto, poi si è passati alla protezione civile, ecco non capisco questo coinvolgimento, nel momento che esiste una ditta appaltante, che dovrebbe essere la responsabile di questa operazione.

  23. delusione totale

    che paese…..il male di tortora sono sempre e solo i tortoresi e dispiace dirlo!!!non cresceremo mai!!!l’unica cosa che possiamo fare di buono è pascolare le pecore!!che vergogna!!che ristrettezza mentale!!!mah!!!!e pensare che in altri paesi e città sarebbero stati stesso i cittadini ad invocare l’aiuto di organi di volotariato per migliorare il paese..qui lo si critica!!!gente uscite dal TROGLODITISMO..uscite dal vostro paese per conoscere le realtà del volontariato e dell’unione cittadina!!che pena fate!!!!!grande Protezione Civile..e grande il vostro operato!!!!

  24. PROTEZIONE CIVILE TORTORA

    grazie scofley forse hai proprio ragione meglio non rispondere anche perche’ fra le tante cose da fare, soprattutto oggi, il tempo necessario non lo si riesce a trovare. cmq spero nel buon senso dei cittadini soprattutto di quelli che ritengono la differenziata il futuro per i nostri figli al di la’ delle critiche poco costruttive. un saluto a tutti nella speranza di trovare il ragazzo disperso in mare nei pressi dell’isola dino.

  25. Bravo anarchico. Condivido tutto. Comunque seconodo me molti di quelli che hanno scritto in questo post e tanti altri (conoscendo i tortoresi) nn farà la differenziata, perchè nn vanno bene i giorni, nn va bene l’orario, nn hanno dove mettere i bidoni e bla bla bla….. Purtroppo noi ( mi metto anche io) siamo cosi….. Sappiamo solo criticare. Insomma allenatori bravi dietro le quinte. Cmq complimenti all’amministrazione e in questo caso anche alla protezione civile che inviterei a non rispondere e non perdere tempo visto quello che hanno scritto. Continuate a fare bene, come avete fatto con gli incendi e tanto altro Vi saluto, ci risentiamo quando parlerete del fatto che non vanno bene i bidoni, non va bene l’orario, non anno dove mettere i bidoni ecc ecce eccc

  26. vorrei tanto sapere se sai il significato del finto nome che ti sei dato..ma lasciamo perdere…nessuno critica l’iniziativa (era ora anche se andava fatta una campagna informativa poi verrai tu a spiegarmelo)e l’operato della protezione civile..non bisogna comprare nessun mezzo..ci snoo i mezzi comunali…idonei al servizio…io non critico..ma forse vedo oltre..daccordo con te quando dici che il mezzo è stato recuperato..e non rottamato..ma non si può accettare come mezìzo di consegna..stammi bene ANARCHICO cambia nome.

  27. se la popolazione “segue” correttamente le indicazioni che si

    leggono

    sulla locandina (nn lascia perplessità, è da una decina di anni che faccio la differenziata e in tanti posti del “nord” nn hanno informato cosi …) nn vedo quali critiche fare …. ( tranne il prob. che ancora
    l’eco isola nn c’è!! quindi il vetro e altro???).

  28. @ arnchio su tutte le cose bisogna dare il buon esempio la distribuzione fatta così ……sicuramnte non è educativa…allora non si puo’ pretendere di cambiare le cose quando chi è preposto si permette di fare quello che vuole….

  29. più anarchico dell'anarchico

    @Andrea Polizzo, è bello avere idee diverse e confrontarle visto che è dal confronto che scaturisce il merito; la diversità è senza dubbio una ricchezza. Chi si approccia a questo mezzo con spirito critico andrebbe non solo accettato ma anche difeso (in questo caso dal gestore/moderatore) perchè una discussione civile ci permette di avvicinarci alla verità. Ma stia attento caro gestore la “polemica” è cosa ben diversa, basti pensare che etimologicamente deriva da “guerra”. e questo non va bene. chi fa “polemica” è incivile e un uomo del suo spessore dovrebbe dare alle parole l’ attenzione che meritano, grazie.

  30. @Anarchico, intervengo visto il tuo attacco all’utenza del blog che gestisco. Essere polemici, avere delle opinioni diverse, criticare sono comportamenti derivanti dalla libertà di espressione… e non atteggiamenti incivili. Mi fa specie che tu stesso, dopo qualche rigo, parli di ‘rispetto degli altri’. Comunque, se siete d’accordo, riporterei l’attenzione della discussione sul progetto dell’attuale amministrazione comunale e sui suoi risultati.

  31. Sig. Rocco Martino, stiamo parlando di riciclaggio, ecosostenibilità, non è acquistando un furgone nuovo, figo e superaccessoriato che si fa bella figura!! io trovo giusto sfruttare un mezzo che altrimenti sarebbe finito in un deposito a marcire, piuttosto che sprecare soldi comprandone uno nuovo.

  32. Che gente… tutti pronti a criticare qualsiasi cosa, che tristezza mi fate. Come si può sperare di crescere, di diventare un paese civile?! La raccolta differenziata è un passo avanti verso la civilizzazione, ma di persone civili a quanto leggo in questo blog, ne esistono poche, tutti disfattisti e polemici. Credo che l’unico modo per uscire fuori da questa mediocrità in cui viviamo sia, essere uniti e vivere nel rispetto degli altri, ma piuttosto si pensa a fare polemica sul mezzo che si è utilizzato per distribuire i kit della differenziata! Per quanto mi riguarda se avessero utilizzato un carro funebre, non cambiava nulla! Che polemica vuota, priva di senso e non costruttiva! “vedersi arrivare l’ambulanza sotto casa, non fa piacere a nessuno bla bla bla”… Io credo in questa amministrazione, ma purtroppo non credo molto nei tortoresi, spero di sbagliarmi. Dovremmo prendere esempio dai nostri cugini salentini, che con impegno ed unità, sono riusciti in meno di 10 anni a rendere la loro terra un posto migliore, dove si respira aria buona, dove la gente e ospitale, dove le strutture ricettive anche non essendo le migliori, sono gestite con passione, con amore, dove la gente non pensa a criticare, ma piuttosto a fare, dove non si fa differenza tra lecce e otranto. Io sono dalla parte di chi fa, dalla parte dei pochi giovani rimasti qui che provano a cambiare le sorti di questo posto tanto bello quanto strano e dalle potenzialità inespresse.

  33. e pensa se invece dell’ambulanza vi avrebbero donato un carro funebre… caro presidente quì nessuno mette in dubbio il vostro operato..ma il mezzo di consegna cambiatelo..sai perchè.siamo quasi in estate e farvi vedere da qualcuno di fuori non si fà una bella figura…con stima rocco martino

  34. una grandiosa ed acuta osservazione che mutuo in assoluto… complimenti al sig. martino…

  35. PROTEZIONE CIVILE TORTORA

    mi piacerebbe sapere da dove si evince che e’ un’ambulanza, vi continuo a dirvi che TRATTASI DI MEZZO OPERATIVO DOVE ALL’INTERNO E’ ALLESTITA PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE AMBIENTALI ed altro, DOVE ADDIRITTURA ABBIAMO COMPUTER, TELECAMERA POSIZIONATA PER REGISTRARE ALL’ESTERNO E CORRENTE 220 DA 2 kW. alla faccia dell’ambulanza. poi che viene utilizzata per la gestione di un servizio, vi ripeto che l’abbiamo messa a disposizione grazie ad una donazione di un’associazione, e gratuitamente la stiamo utilizzando per sopperire ad un’esigenza. Cmq vi chiedo ancora di non infangare gentilmente la buona volonta’ di chi opera gratuitamente e non sta nei bar a criticare inutilmente. preferirei che dedicassero il loro tempo diversamente, magari facendo volontariato.Grazie a chi comunque ci sostiene soprattutto moralmente, visto che e’ la nostra unica paga.

  36. grande fratello

    apprezziamo l’impegno della protezione civile ma con un po’ di accorgimento sarebbe stato meglio….. se veniva un turista oppure un proprietario di seconde case sicuramente non avremmo fatto bella figura con l’autombulaza piena di bidoni…. noi tortoresi su queste cose ci siamo abbituati e poi mi chiedo e vi domando ma non stava distribuento il kit la coperativa aggiudicataria dell’appalto penso che voi dovreste fare altro non vedo il nesso con questa distribuzione.

  37. nessuno penso critica il vostro operato..anzi….direi che siete una bella realtà.ma consegnare con una ambulanza… materiale che servirà alla raccolta dei rifiuti..bè fa un pò impressione..di solito le ambulanze vengono usate per altri tipi di interventi.e vedersela arrivare sotto casa..non piace a nessuno..mah,,siccome siamo a tortora va bene così tutto è concesso tanto non se ne accorge nessuno…nel bene e nel male tiriamo a campà……………amen

  38. Concordo con Protezione civile. L’argomento in questione non è il loro servizio.

  39. PROTEZIONE CIVILE TORTORA

    caro picconatore ti invito a iscriverti e a venire con noi e vedere quello che facciamo gratuitamente e quello che facciamo a pagamento……. adesso capisco perche’ chi prima di me mi ha consigliato di non fare niente perche’ non meritano!!!! vi invito a non criticare quello che fanno i miei volontari perche’ sono persone che veramente con spirito di sacrificio si impegnano e come essere umani possono anche sbagliare, cmq se diventa la protezione civile il punto della discussione ringrazio tutti e saluto cordialmente….

  40. X PROTEZIONE CIVILE:…che noi gratuitamente offriamo…..
    ma quale gratuitamente…oggi nn fa niente nessuno gratis…
    siete tutti volontari….con il cxxxxlo degli altri.

  41. Anche a me ieri hanno consegnato le pattumiere e i sacchetti per la differenziata… Leggendo l’opuscolo informativo però non è ben chiara una cosa: quando inizia??? E soprattutto: fuori l’abitazione va risposto solo il sacchetto o tutta la pattumiera? Nel caso si dovesse riporre tutta la pattumiera, però, speriamo che non inizino a “sparire” come successe in passato col primo tentativo di far partire la differenziata… Ricordo che all’epoca, davanti casa mia, la sera c’era iil Secchio Giallo per la frazione organica (se ricordo bene)…la mattina dopo era già sparito 🙁

  42. PROTEZIONE CIVILE TORTORA

    mi spiace deludere il sig. ele ma non abbiamo nessuna ambualnza…
    ci e’ stata donata da un’associazione sanitaria ma noi l’abbiamo trasformata in un modulo operativo da utilizzare per le emergenze… chiamato u.o.m. bene identificato. voglio giusto fare presente ai cittadini che cmq criticano il nostro operato che noi gratuitamente offriamo il nostro servizio perche’ come gli amministratori vogliamo un paese efficente e fra questo riteniamo che prima partiamo con la differenziata meglio e’. poi se qualcuno vuole sminuire l’operato e la volonta di chi con tanto sacrificio vuole un paese efficente…. che lo facciano pure ma noi continuiamo il nostero operato con le poche forze che abbiamo.
    voglio cmq fare presente che non è criticando l’operato di pochi che cambiamo
    un paese ma con la volonta’ di tutti. sinceramente non so perche hanno voluto in modo subdolo attacare il nostro operato quando noi non abbiamo fatto altro che sopperire ad un0’esigenza dei
    cittadini. cmq grazie per chi condivide con me ogni giorno quelli che sono gioie e dolori.

  43. basta chiamare la protezione civile che con l’ambulanza distribuisce il kit e per avere informazioni…quale miglior sistema per essere veloci…veramente una trovata geniale complimenti bravi

  44. Cittadino deluso

    Anch’io sono favorevole alla raccolta differenziata e mi associo ai complimenti per l’iniziativa, forse un po’ tardiva, ma pur sempre encomiabile. Qui non si tratta di essere contenti o meno, ma più semplicemente di essere posti nella condizione di collaborare con l’ente e lasciatemelo dire, anche di evitare sanzioni. Ci vuole tanto a capire che i cittadini, principalmente quelli più anziani avranno serie difficoltà a comprendere il depliant, a mio parere, ripeto, troppo generico e, soprattutto, penso che tanti cittadini incontreranno non pochi problemi a smaltire correttamente i rifiuti. Per essere ancora più chiaro, io non ho alcun problema a gestire la raccolta differenziata, ma poniamo come esempio il caso di un cittadino qualunque che deve smaltire le lattine del tonno o dei pelati, dove trova la giusta informazione per non essere indotto a sbagliare considerato che sul depliant non c’è nessuna indicazione? Per questo motivo e, più di tutto per collaborare nella ricerca della soluzione più giusta, mi è sembrato conveniente suggerire la pubblicazione della classificazione dei rifiuti e il loro corretto conferimento considerato che questi dati sono facilmente rintracciabili sul capitolato d’appalto. Quindi nessuna polemica. A dire il vero un’osservazione vagamente provocatoria me la dovete consentire. Ho notato, con una certa sorpresa che non c’è corrispondenza tra i colori dei sacchetti del kit famiglia che mi è stato consegnato con quanto riportato sul depliant. A me risulta che per la carta e il cartone sull’opuscolo è indicato l’uso del sacchetto azzurro, non so voi ma io non ho trovato sacchetti azzurri, ci sono sacchetti trasparenti, (appunto per la carta) ci sono sacchetti gialli (per la plastica) e infine ci sono sacchetti bianco-trasparente per la frazione organica. E’ una svista, o già dobbiamo registrare il primo disservizio del nuovo sistema di raccolta? O ancora più opportunamente, ma spero di no, un modo implicito per fare cassa con le sanzioni? Infine, una breve disamina la voglio riservare alla ditta appaltatrice. Nulla da eccepire sulla qualità del numero verde, cortesia e informazioni corrette sono le caratteristiche principali degli operatori con i quali ho parlato. Lo stesso però, non si può dire dei contenuti del sito web, deludenti sia per la esigua qualità delle informazioni, sia per l’eccessiva sintesi descrittiva. A proposito, al contrario di quanto pubblicizzato, sul sito non esiste alcuna sezione riservata al Comune di Tortora dalla quale scaricare materiale informativo.

  45. grande fratello

    la diffrenziata non si fà con un volantino o con un bando pubblico che affida ad esterni la gestione, prendiamo esempio dagli altri comuni…….la differenza la fanno i cittadini …..e poi ci sono voluti due anni e mezzo ma intanto noi abbiamo pagato la tarsu aumentata del 30% chi ci restituirà questi soldi …..gli amministratori? purtroppo non gurdate a quei comuni che sono avanti di 100anni rispetto a noi eppure i nostri amministratori che hanno amministrato dal 2000 al 2005 non avevano pensato alla diffrenziata oggi purtroppo una necessità anzi imposizioni di forza maggiore causa inquinamento pianeta non mi sembra che abbiano inventato l’acqua calda

  46. voglio il secchio…ma non con l’ambulanza..

  47. Francesco Laprovitera

    Volevo fare i miei complimenti all’assessorato all’ambiente, nella persona di Franco Chiappetta e a tutta l’amministrazione per questa ottima iniziativa! Se non ricordo male tempo fa si provò ad avviarla ma tutto si concluse in un nulla di fatto. Ora invece mi sembra tutto perfettamente organizzato e chiaro; non riesco a comprendere le polemiche. Le cose quando sono fatte bene, sono fatte bene e bisogna complimentarsi! Questo è senza dubbio un passo avanti per Tortora oltre che una necessita.
    Complimenti ancora!

  48. ma non si è mai contenti?? la differenziata è un grandissimo passo in avanti BRAVI

  49. A casa mia non è arrivato nulla,ed il cassonetto è ancora al suo posto,sporco,maleodorante e traboccante di spazzatura..

  50. Bravo

  51. Cittadino deluso

    A dire il vero il depliant non chiarisce anche molti altri dubbi. Se in tanti vi chiederete “ma questo rifiuto in quale pattumiera lo devo buttare?”, vuol dire che le informazioni fornite dall’amministrazione non sono per nulla esaustive. Forse sarebbe stato meglio allestire e pubblicare sul sito del Comune una guida pratica con la quale fornire ai cittadini uno strumento esemplificativo molto dettagliato. Peraltro l’amministrazione è già in possesso di un elenco dei rifiuti utile allo scopo. Sarebbe bastato pubblicare con gli opportuni adattamenti l’art. 3 – Classificazione dei rifiuti – del capitolato d’appalto per l’affidamento del servizio d’igiene urbana, per rendere più agevole ai cittadini il compito di differenziare i rifiuti. La possibilità di utilizzare il numero verde è un’iniziativa lodevole, ma nemmeno si può pretendere che il cittadino per ogni dubbio in merito al conferimento dei rifiuti si metta in contatto con un operatore della società appaltatrice per ottenere una risposta esauriente. E’ più logico e semplice per l’amministrazione pubblicare la suddivisione dei rifiuti per tipologie e in rigoroso ordine alfabetico per incoraggiare i cittadini ad effettuare un corretto smaltimento dei rifiuti.

    Cittadino deluso