Home / IN PRIMO PIANO / Guida blu 2012, Maratea è al top

Guida blu 2012, Maratea è al top


MARATEA – Maratea regina del Golfo di Policastro.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

La città del Cristo redentore primeggia nella speciale graduatoria della Giuda blu stilata ogni anno da Legambiente e Touring club per segnalare le migliori località balneari.

Le ormai celebri ‘vele blu’ vengono assegnate, fino a un massimo di 5, partendo da criteri valutativi come politiche di salvaguardia ambientale e risparmio energetico, qualità delle acque e bellezza del paesaggio, ma anche accessibilità, qualità dei servizi e cura dei beni storici e artistici.

Nella classifica in cui primeggiano la Sardegna come regione e Santa Marina Salina, in provincia di Messina, tra i comuni, Maratea è undicesima, località meglio piazzata del territorio del Golfo di Policastro.

La località lucana, dunque, rientra nel ristrettissimo novero delle ‘5 vele’: un club esclusivo con soli 13 posti. Un risultato, quello di Maratea, che contribuisce al secondo posto della Basilicata nella classifica delle regioni dove la Campania risulta solo sesta, ma vanta il secondo posto assoluto di Pollica, in provincia di Salerno. Nona la Calabria che non piazza nessuna delle sue località nei primissimi posti e si consola con le 4 vele di Scilla sul Tirreno e Roccella Jonica. Due località comunque distanti dal Tirreno cosentino.

Accanto alle eccellenze, numerosi i comuni premiati con un numero inferiore di ‘vele’, per un totale di 378 località che mettono in mostra, seppur in diverse misure, i vantaggi economici del turismo sostenibile.

“Il 56% degli italiani – spiegano da Legambiente – sono disponibili a pagare qualcosa in più se c’é garanzia per l’ambiente”.

“Le 5 Vele – dichiara il sidnaco di Maratea, Mario Di Trani – rappresentano per la nostra città un indiscusso marchio di garanzia che fa di Maratea un luogo ideale per trascorrere una vacanza sana vissuta in armonia con l’ambiente circostante”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Scalea, nessuna rapina armata con la scusa delle mascherine

L’avviso del commissario Guetta è un avvertimento dopo quanto avvenuto in altre parti d’Italia. L’Arma: …

One comment

  1. luigi bordelli

    penso sia il caso che:
    1- qualcuno chieda al Sindaco Di Trani ed ai suoi predecessori come hanno fatto a raggiungere questo splendido risultato;
    2- il “vostro” governatore della Calabria vada a prendere lezioni dal Governatore della Basilicata con la speranza che impari qulcosa…
    3- ognuno di Noi cittiadini cambi il proprio modo di pensare e soprattutto la concezione di “turismo” senza aspettare l’intervento delle istituzioni (spesso limitato a sterili convegni e tavole rotonde,allungando i tempi di reazione e lo”stallo”). Non è facile ma penso non ci sia periodo migliore per cominciare:
    “il bisogno aguzza l’ingegno”
    Maratea è vicina ma noi siamo ancora …lontani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright