Home / COMUNI / Bolkenstein, dal Governo una premialità per i lidi

Bolkenstein, dal Governo una premialità per i lidi

PRAIA A MARE – Il Governo si impegnerà per ottenere una corsia preferenziale per le imprese balneari italiane quando, nel 2015, entrerà in vigore l’asta delle concessioni demaniali.


È quanto sostenuto oggi dal Ministro per i Rapporti con il Parlamento, Pietro Giarda, nel corso del question time di oggi alla Camera dei Deputati.

Il Governo, dunque, ha intenzione di far passare il criterio di premialità sul rilascio delle nuove concessioni balneari dopo la direttiva Bolkestein che entrerà in vigore nel dicembre 2015.

L’intervento di oggi del ministro Giarda può considerarsi una prima risposta alle lamentele del settore balneare italiano che, non ultimo nella serrata dei lidi dello scorso 3 agosto, sulla questione ha spesso denunciato il silenzio istituzionale di Roma verso Bruxelles.

L’Ue – ha ricordato oggi il ministro Giarda – aveva attivato una procedura di infrazione, oggi chiusa, nei confronti dell’Italia. È stata anche ottenuta una proroga all’ingresso della direttiva fino al 31 dicembre 2015. Con legge comunitaria, nel 2010 – ha poi proseguito il ministro – si è prevista la delega al Governo per il riordino della normativa in materia. L’intervento normativo sul quale si sta lavorando prevede che il sistema di riordino sia coerente con le esigenze di concorrenza volute dalla normativa europea e allo stesso tempo si preservi la funzionalità del settore che costituisce un elemento di prioritaria importanza. Sono note al Governo – ha concluso Giarda – le preoccupazioni degli operatori del settore, molti dei quali hanno contribuito alla salvaguardia di preziosi tratti della costa del nostro Paese”.

Un primo spiraglio di luce, dunque, nella vicenda che da diversi mesi tiene con il fiato sospeso le oltre 30mila imprese balneari del Bel paese. 


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Perrotta sindaco scalea omicidio suicidio

Omicidio suicidio Scalea, Perrotta: “Comunità scossa”

Così il sindaco di Scalea Giacomo Perrotta dopo l’omicidio suicidio avvenuto nella notte in via …

One comment

  1. mi rimetto al commento scritto su facebook questo è un nuovo tipo di latifondismo e come tale da non essere ratificato perchè con la riforma del 1950 il latifondismo fu cancellato