Home / COMUNI / Sanità, morti in corsia: Calabria maglia nera

Sanità, morti in corsia: Calabria maglia nera


ministero-salute-sanità-arPRAIA A MARE – La Calabria è al vertice tra le regioni in cui si verificano errori sanitari.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

È quanto si evince dalla relazione finale della Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori e i disavanzi in campo sanitario nel periodo aprile 2009 dicembre 2012.

In questi circa tre anni, in tutta Italia, i casi solitamente tacciati con il termine di malasanità sono stati 570 e, di questi, ben 400 si sono conclusi con la morte del paziente.

Proprio nei decessi la Calabria comanda la triste classifica. Per 87 volte su 107, nei pronto soccorso e nelle corsie calabresi un errore sanitario ha portato alla morte del paziente, mentre il numero di casi totali pone la Calabria al secondo posto, dietro alla Sicilia che, nel periodo indicato, registra 117 casi e 84 decessi.

Nella speciale graduatoria spicca la Valle D’Aosta con zero casi. Al Sud, tutto sommato accettabili i dati di Campania, 37 casi e 30 decessi e Basilicata, 4 casi di malasanità e 3 decessi.

Ma proprio la Basilicata offre una delle incongruenze evidenziate dalla relazione della commissione: circa 12 medici ogni 10 posti letto ma una migrazione sanitaria vicina al 20 percento a causa di servizi non disponibili.

Paradossi, comuni un po’ a tutto il Meridione d’Italia, terra – secondo la relazione – di una sanità costosissima e al tempo stesso di scarsa qualità e dove il costo di diagnosi e terapie svolte a garanzia delle responsabilità medico legali, la cosiddetta medicina difensiva costa 10 miliardi all’anno: euro meno-euro più quanto l’Imu 2012.

A questo divario – commenta il presidente della Commissione Antonio Palagiano – si aggiunge una forte migrazione da Sud a Nord. Al Meridione – ha aggiunto – si ravvisano responsabilità organizzative e politiche che andrebbero perseguite poiché le colpe non sono tutte dei medici”. 


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Coronavirus Calabria: frenano i contagi (+8), controlli per il periodo pasquale

Molti sindaci delle località turistiche della Riviera dei Cedri avvertono: zero tolleranza per i proprietari …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright