Home / IN PRIMO PIANO / Tortora, mareggiata nella notte

Tortora, mareggiata nella notte


mareggiata_15_03_13-arTORTORA – Una violenta mareggiata si è abbattuta nella notte scorsa sul Tirreno cosentino colpendo particolarmente il Comune di Tortora.


Nella mattinata di venerdì 15 marzo, disagi alla circolazione su Lungomare Colonnello Sirimarco.

Le onde, a cominciare dalle 4 del mattino, si sono riversate sulla passeggiata tortorese e hanno depositato su di essa (foto, Lino Russo) e sul tratto di strada parallelo, sabbia, detriti, rami e rifiuti.

Solo con il calmarsi delle onde si potranno constatare gli eventuali danni provocati alle abitazioni dei parchi turistici posti in prossimità della foce del fiume Noce.

Si tratta della prima vera mareggiata dell’inverno che ripropone di attualità il tema dell’erosione costiera che vede proprio il litorale di Tortora tra i punti più interessati da questo fenomeno.

Solo leggermente colpito invece, il comune di Praia a Mare. In particolare, le onde hanno raggiunto il tratto di lungomare al confine con Tortora in corrispondenza del depuratore comunale.

Questa mattina, gli addetti comunali hanno transennato il tratto di strada per consentire le operazioni di pulizia del manto stradale dalla sabbia e dai detriti trasportati dalle onde.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Polizze online: ecco le migliori assicurazioni sulla casa del momento

Garantire la salvaguardia dell’ambiente domestico è fondamentale per beneficiare della massima sicurezza e assicurare il …

4 comments

  1. La storia infinita continua…………. non è stato fatto niente per 30 anni anzi no, è stata buttata a mare tanta di quella sabbia e tanti di quei soldi da far diventare l’isola di Dino una penisola. Tanto per precisare, soldi pagati dai contribuenti del comune di Tortora, che comprendono anche i proprietari di quei parchi sempre tacciati di essere brutti, sporchi, cattivi e abusivi ma che da 30 anni portano ricchezza al territorio, pagano tutte le tasse e i servizi senza ricevere nulla in cambio dalle varie amministrazioni, quello che ricevono in cambio invece viene dal mare puntualmente ormai ogni anno una bella mareggiata e tanti danni.

  2. Tortora ha già avuto milioni di euro per il ripascimento adesso stiamo attendendo i frutti……per il resto facciamo fare ad altri….basti pensare che per scrivere un articolo di stampa dobbiamo copiarlo da altri comuni………siamo circondati e male

  3. Si sentivano da casa mia le onde che si infrangevano sul litorale, zona centro commerciale. Dopo questa mareggiata bisogna vedere che cosa rimane del litorale. Vorrei chiedere al gestore se ci sono novità sulla realizzazione delle barrire, o se un assessore o altro possa rispondere in merito, in quanto a marzo sono 3 anni con questa amministrazione e visto i tempi per la progettazione, e per il finanziamento dovrebbero essere a buon punto. Lo chiedo in quanto se non ricordo male nel periodo della campagna elettorale si parlava di barriere, correggetemi se sbaglio. Spero qualcuno possa dire qualcosa di reale. Altrimenti è inutile fare programmazione a lungo termine, mi riferisco all’incontro di giorno 18, se poi non c’e’ spiaggia da poter accogliere i turisti.

  4. Il problema vero non è l’erosione, ma l’abusivismo edilizio.