Home / EVENTI / Tortora, Liberat animas per una città "cardioprotetta"

Tortora, Liberat animas per una città "cardioprotetta"


liberat_animas-arTORTORA – Una iniziativa per una città cardioprotetta.

green multiservice disinfezione

Mondocultura Athena organizza il convegno Liberat animas, defibrillatore automatico pubblico per sabato 4 maggio 2013 alle 18 e 30, nella sala consiliare del Comune di Tortora.

L’iniziativa è svolta in collaborazione con l’assessorato Turismo e Sport tortorese, l’Istituto professionale per i servizi socio-sanitari Antonio Gabriele, e del sito di medicina di urgenza www.cecchinicuore.org.

Il convegno, dalle 16 alle 18, sarà preceduto da un corso di formazione per i dipendenti pubblici all’uso del defibrillatore automatico, tenuto appunto da Maurizio Cecchini, specialista in Cardiologia

della scuola di specializzazione in Medicina di urgenza dell’Università di Pisa nonché responsabile della Terapia sub-intensiva presso l’Unità operativa di Medicina di urgenza dell’ospedale Santa Chiara di Pisa.

Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di abilitazione all’uso del defibrillatore.

Durante il convegno, interverranno lo stesso Cecchini, gli amministratori dei Comuni di Tortora, Praia a Mare, Aieta, il direttore del distretto sanitario Praia a Mare – Scalea dell’Asp di Cosenza, Pierluigi Cosentino, ed il coordinatore delle attività didattiche del Gabriele, Enrico Esposito.

A concludere i lavori, alle 19 e 30, gli studenti dell’isitiuto professionale tortorese illustreranno la loro esperienza di tirocinanti sulle pratiche salva vita.



About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Tortora, un progetto per la creazione di Cantieri culturali

Bando Borghi Mibact: Tortora partecipa con un progetto per creare uno spazio a disposizione dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright