Home / CRONACA / Operazione “Plinius”, i ruoli della politica

Operazione “Plinius”, i ruoli della politica


plinius_amministratori_arSCALEA – Ecco tutti i ruoli degli amministratori comunali di Scalea coinvolti nell’inchiesta che ha rivelato un forte intreccio tra ‘ndrangheta e politica.


Pasquale Basile, 53 anni, sindaco:

Secondo gli inquirenti gestisce gli appalti comunali dietro indicazioni dei boss Piero Valente e Mario Stummo, costantemente impegnato a cercare un punto di mediazione fra le due fazioni. All’interno dello studio dell’avvocato Nocito veniva deciso tutto. Lì, Basile si incontra spesso con Valente.

Raffaele De Rosa, 46 anni, assessore all’Ambiente e alle Reti idriche:

Secondo il collaboratore di giustizia Francesco Amodio, De Rosa è da anni una sorta di infiltrato della criminalità organizzata nella giunta comunale. Risulta avere turbato la gara per la realizzazione del porto turistico, unitamente a Mario Russo, ex sindaco di Scalea e attualmente capogruppo del Pdl alla Provincia di Cosenza (che ha ricevuto la visita dei carabinieri per una perquisizione in casa e nel suo ufficio cosentino) in modo da favorire un’impresa vicina alla famiglia camorristica dei Cesarano. È cognato di Riccardo Montasapro, anche lui arrestato.

Maurizio Ciancio, 56 anni, all’inizio del mandato elettorale vicesindaco, attualmente assessore con delega ai Lavori pubblici:

È stato anche assessore al Demanio. Alle elezioni del 2010 è stato il consigliere più votato. È accusato di aver turbato il bando e la gara per un appalto riguardante i frangivento, “dimostrando così di dipendere completamente dai voleri delle due fazioni” Valente e Stummo.

Francesco Galiano, anni 44, assessore alla Protezione civile e all’Arredo urbano:

L’accusa è di essere colluso con gli uomini di Stummo, nella vicenda della concessione del servizio dei parcheggi a pagamento.

Antonio Stummo, 30 anni, assessore alla Viabilità

È figlio del boss Mario Stummo e “strumento” della ‘ndrina per interferire con gli affari dell’amministrazione comunale. Viene eletto nel 2010 grazie alla “attività di proselitismo – scrive il pm – svolta dal padre che profittava di una salda e annosa carica di intimidazione che spendeva in una campagna elettorale condotta porta a porta”.


About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

maggio letterario scalea

Maggio Letterario Scalea, Giuseppe Smorto a Villa Giordanelli per il Sud positivo

Domenica 29 maggio 2022 il libro “A sud del Sud”. Eclectica: “Fa più rumore un …