Home / CRONACA / Operazione Orchis, 4 in manette a Tortora e Praia a Mare

Operazione Orchis, 4 in manette a Tortora e Praia a Mare


carabinieri-arPRAIA A MARE – 4 persone sono state arrestate dai carabinieri, all’alba di oggi tra la Calabria e la Campania, con l’accusa di violenza sessuale nell’ambito di una operazione denominata Orchis.


Alle prime luci del mattino i militari della stazione di Praia a Mare, afferente alla compagnia di Scalea, hanno eseguito a Praia a Mare e Tortora 3 delle 4 ordinanze di custodia cautelare, una è stata eseguita a Napoli, tutte emesse dall’ufficio del Giudice per le indagini preliminari del tribunale di Paola.

L’operazione di oggi è scattata al termine di un periodo di indagine iniziato lo scorso settembre a cura della Procura della Repubblica di Paola. Gli investigatori avrebbero accertato che le 4 persone coinvolte, nel biennio 2012-2013, avrebbero abusato sessualmente di un ventitreenne di Praia a Mare, affetto da ritardi della sfera cognitiva, emotiva ed affettiva.

La vicenda era già parzialmente venuta alla luce nel novembre del 2013 quando, nella sera del 20, i carabinieri di Praia a Mare erano dovuti intervenire in una abitazione del Viale della Libertà, in cui si trovava anche uno degli arrestati di oggi, a seguito di una richiesta di soccorso pervenuta al 112.

In quella occasione – questa la ricostruzione fornita allora dai militari – il padre della presunta vittima, dopo aver appreso delle violenze subite dal figlio, armato di coltello e intenzionato a farsi giustizia da solo, aveva tentato di introdursi con la forza nell’appartamento in questione.

A seguito dell’aggressione, il proprietario dell’abitazione, un anziano del posto anch’egli indagato per lo stesso reato,  aveva subito un infarto che – sempre secondo gli inquirenti – ne aveva provocato la morte.

L’aggressore, anch’egli di Praia a Mare, era stato arrestato per minaccia, resistenza a pubblico ufficiale, violazione di domicilio e per aver cagionato con la propria condotta, quale conseguenza non voluta, la morte di altra persona.

Gli uomini arrestati questa mattina sono tutti ultraquarantenni, alcuni di loro molto conosciuti nei due centri dell’Alto Tirreno cosentino. Due di loro – risulta da indiscrezioni – erano già noti per fatti simili, mentre i restanti vengono descritti come insospettabili. Gli arrestati sono stati prelevati di buon ora dalle loro abitazioni di viale della Libertà e via Longo, a Praia a Mare, e corso Aldo Moro a Tortora, mentre un quarto uomo è stato rintracciato a Napoli.

Gli arrestati sono: Q.C. cl. ‘47, S.G. cl. ’44, E.M. cl. ’69 e R.F. cl. ‘55.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Scalea, registrato un nuovo incremento dei casi attivi Covid-19

+20 nuovi positivi nelle ultime 24 ore a fronte di sole 7 guarigioni. Il totale …