Home / COMUNI / Tasse, nuove agevolazioni per i contribuenti

Tasse, nuove agevolazioni per i contribuenti


filippo-matellicani-arTORTORA – Ancora pochi giorni a disposizione dei cittadini per usufruire delle agevolazioni previste dalla legge di stabilità.


Per questo motivo, l’assessore al Bilancio del Comune di Tortora, Filippo Matellicani, è intervenuto in merito.

In un periodo economico e sociale particolarmente difficile – ha spiegato – crediamo sia importante comunicare ai cittadini che la definizione agevolata delle cartelle è entrata nel vivo. Secondo quanto previsto dalla legge di Stabilità 2014 (legge 27 dicembre 2013 n.147), entro il prossimo 28 febbraio, i contribuenti avranno la possibilità di pagare in un’unica soluzione, senza interessi di mora e interessi di ritardata iscrizione a ruolo, le cartelle e gli avvisi di accertamento esecutivi affidati entro il 31 ottobre 2013 a Equitalia per la riscossione”.

L’ufficio Tributi del comune è dunque a disposizione per ulteriori chiarimenti in merito al pari degli sportelli di Equitalia.

Questa una rapida elencazione dei tributi che beneficiano delle agevolazioni: Irpef, Iva, bollo dell’auto, multe o i tributi locali riscossi da Equitalia.

Di seguito un vademecum riassuntivo.

Come funziona: la definizione agevolata riguarda le cartelle e avvisi di accertamento esecutivi emessi per tributi di competenza degli Enti locali (Comuni) ed affidati a Equitalia entro il 31 ottobre 2013.

Verifica delle cartelle: per capire se i tributi inseriti nelle cartelle/avvisi rientrano nella definizione agevolata, i contribuenti devono prendere visione della propria situazione debitoria e verificare innanzitutto la data in cui le somme dovute sono state affidate all’agente della riscossione e il tipo di atto ricevuto. Queste informazioni sono contenute nell’estratto di ruolo che si può chiedere agli sportelli di Equitalia.

L’agevolazione: per tutte le cartelle/avvisi che rientrano nell’agevolazione, il contribuente non dovrà pagare gli interessi di mora, che maturano dalla data di notifica della cartella in caso di mancato pagamento delle somme entro i 60 giorni previsti.

La scadenza: il pagamento deve essere effettuato in un’unica soluzione entro il 28 febbraio 2014. Fino al 15 marzo resterà sospesa la riscossione dei debiti interessati alla definizione agevolata. Equitalia invierà entro il 30 giugno, mediante posta ordinaria, una comunicazione di avvenuta estinzione del debito ai contribuenti che avranno pagato nei termini previsti.

Dove e come pagare: è possibile effettuare il versamento presso tutti gli sportelli di Equitalia, negli uffici postali tramite bollettino F35, indicando tassativamente nel campo “Eseguito da” la dicitura “Definizione Ruoli – L.S. 2014”. Per la corretta ricezione del pagamento, si consiglia di utilizzare un bollettino F35, completo di codice fiscale, per ognuna delle cartelle/avvisi che si vuole pagare in forma agevolata.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Santa Maria del Cedro, si ferisce con un flex ma manca l’ambulanza: la polizia municipale lo scorta in Pronto soccorso

Brutta dIsavventura per un 39enne. I vigili hanno interagito con la sala operativa del 118. …