Home / IN PRIMO PIANO / Tortora, Nmt: “Più sicurezza per il turismo”

Tortora, Nmt: “Più sicurezza per il turismo”

nmt-bn-arTORTORA – “Offerta ricettiva e sicurezza del territorio si intrecciano indissolubilmente per garantire sviluppo al settore turistico dell’Alto Tirreno cosentino”.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

Ne è convinto il capogruppo di Nuovamente Tortora, Giovanni Pagano. L’esempio di Tortora è lampante: secondo un indagine svolta dal gruppo politico tra alberghi, bed and breakfast e affittacamere si contano solo 150 stanze.

Un livello, ad oggi, ancora troppo basso di posti letto nelle strutture ricettive. È dunque necessario considerare una regolamentazione di quella che costituisce la principale alternativa.

Le seconde case – dichiara Giovanni Pagano – sono questa alternativa, ma è necessario regolamentare il settore e svolgere costantemente controlli. Sappiamo che ordinanze o regolamenti in questo senso sono allo studio delle amministrazioni comunali di Praia a Mare e Tortora. Però – aggiunge – siamo già a marzo e nessuno sa quale impostazione si sta dando a questi atti che sono indispensabili dopo i fatti di cronaca registrati nelle ultime due estati”.

Il timore è dunque che vengano prodotti a ridosso della stagione turistica, cogliendo impreparati i proprietari delle seconde case.

Sono scelte impopolari – commenta ancora Pagano – ma sono anche l’unica arma a nostra disposizione per restare sul mercato turistico. L’unico settore – aggiunge – che nel nostro territorio costituisce economia”.

Sicurezza nel corso dell’estate, dunque, per proteggere i timidi segnali di investimenti esteri che in questi ultimi tempi iniziano a registrarsi. Ma il controllo del territorio deve essere esteso all’intero periodo dell’anno.

Ultimamente – racconta Pagano – si sono verificati episodi che hanno generato malessere e psicosi nel nostro territorio. Tra Praia e Tortora, nel giro di pochi giorni si sono registrati bene tre scippi in pieno giorno e si ricomincia a parlare di furti nelle case. Per questo motivo – conclude – è necessaria una maggiore sroveglianza nel corso di tutti i mesi dell’anno”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

san nicola arcella arcomagno turisti

Tutela dell’Arcomagno di San Nicola Arcella, il sindaco Madeo sbotta

“Sulla proposta di legge per la tutela dell’Arcomagno non abbiamo ricevuto risposte da nessuno. Pazienza, …

One comment

  1. giuliano oriico

    Giovanni pieno di iniziative e idee TURISMO E SICUREZZA !!!