Home / IN PRIMO PIANO / Santa Maria del Cedro, 100 giorni di Giunta

Santa Maria del Cedro, 100 giorni di Giunta


GS_inside_arSANTA MARIA DEL CEDRO – Depurazione potenziata, lavori del lungomare e del lungofiume avviati, così come i progetti per la valorizzazione delle torri cittadine, del restauro del complesso del Sacro Cuore a Marcellina e ancora, strade asfaltate, marciapiedi costruiti, e altri interventi pubblici.


É il bilancio dei primi 100 giorni di amministrazione del Comune di Santa Maria del Cedro sotto la guida del nuovo sindaco Ugo Vetere.

Una serie di interventi che hanno cambiato volto alla città.

“Sono orgoglioso – ha poi detto a margine dell’incontro – per la centralità che assunto Santa Maria del Cedro nel territorio. Non lo dico io ma i fatti. Sicuramente – ha aggiunto – siamo stati favoriti anche da quello che è successo nei paesi limitrofi. Noi abbiamo avuto un paese le pulito, il mare eccellente. È pur vero che devo ringraziare la Giunta precedente per quanto fatto nei 5 anni precedenti nei quali però ero presente come assessore. Mi hanno lasciato in mano una barca di lusso da condurre in porto”.

Dunque, da parte della nuova Giunta, l’ammissione del lascito da parte della precedente amministrazione. Tuttavia, Vetere mette i puntini sulle “i” e risponde alle critiche di questi giorni circa una Giunta portata a vivere di rendita.

“Se la precedente amministrazione – ha precisato Vetere – ha realizzato quello che ha realizzato è anche perché c’è stato il mio impegno, quello dell’avvocato Roberta Rizzo e degli altri consiglieri come Salvatore Mandato, Pino Deietti e via dicendo che oggi fanno ancora parte della squadra di governo. Stiamo progettando quello che è necessario per la nostra comunità secondo quelle che sono le opportunità. Abbiamo partecipato a un bando che riguarda la realizzazione di case popolari dell’Aterp con uno progetto oltre 550mila euro. Ci siamo mossi con gli organi competenti per far ridurre il vincolo che esiste sul fiume Abatemarco al fine di realizzare il completamento dei tratti del lungomare. Questa amministrazione, inoltre, ha avuto l’autorizzazione da parte della sovrintendenza per realizzare la Casa di Laos. Un progetto che prevede l’abbattimento della vecchia struttura posta alle spalle di piazza Agorà a Marcellina per realizzare questo ostello della gioventù. Il tutto, con dei nuovi parametri, con una nuova ubicazione e con una estensione differente che consentirà anche la realizzazione di una sala di quasi 200 metri quadrati che consentirà soprattutto ai cittadini di Marcellina di usufruire di uno spazio per incontri”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

praia elezioni

Elezioni comunali Praia a Mare, #Puntoeacapo: terzo comizio in località Laccata

“Non c’è incontro senza ascolto. Abbiamo parlato con i cittadini prima di fare il programma”, …