Home / IN PRIMO PIANO / Scalea, emergenza rifiuti: raccolta a singhiozzo

Scalea, emergenza rifiuti: raccolta a singhiozzo


GS_inside_arSCALEA – A Scalea torna il problema rifiuti.

green multiservice disinfezione

Il centro alto tirrenico continua a subire gli effetti dell’emergenza regionale, molto più evidenti nei paesi in cui non funziona la differenziata. Uno scenario che si ripresenta puntualmente con le stesse criticità. Bidoni pieni di spazzatura soprattutto nelle zone di periferia, come accade spesso, ad esempio, in località Petrosa e Pantano.

Solo oggi, dopo giorni di fermo, la Falzarano, ditta che gestisce il servizio di igiene ambientale, è riuscita a conferire 15 tonnellate di rifiuti all’impianto Calabra Maceri a Cosenza, dove in settimana potranno essere trasferite altre 30 tonnellate.

Troppo poco per Scalea, città in cui la differenziata col sistema di raccolta porta a porta funziona a rilento e non in tutti i quartieri del paese. Le difficoltà maggiori infatti, riguardano lo smaltimento della frazione organica e dell’indifferenziato, mentre carta, vetro, plastica e tutto il materiale ingombrante viene trasferito negli impianti di proprietà della Falzarano in provincia di Benevento.

Il funzionamento a singhiozzo di molte discariche calabresi aveva in qualche modo costretto il comune di Scalea a portare i rifiuti fuori regione. Per un po’ di tempo infatti, la ditta trasferiva organico e indifferenziato a Battipaglia. Successivamente, e soltanto per una settimana, è stato possibile trasferire la spazzatura nell’impianto di Rossano. Ma nei giorni scorsi la Regione Calabria ha bloccato il conferimento dell’umido e dell’indifferenziato presso il sito di Bucita.

Uno stop che ha inevitabilmente fermato la raccolta anche a Scalea, dove il servizio è ripreso solo questa mattina.

La possibilità di conferire a Cosenza servirà a ben poco. Gli addetti ai lavori spiegano che è impossibile ripulire tutta la città dal momento per ora potranno conferire all’impianto di Calabra Maceri solo altre 30 tonnellate di rifiuti, 15 dopodomani e altre 15 sabato prossimo.

Il centro di Scalea apparirà più pulito ma la periferia rimarrà sommersa dalla spazzatura.


About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

Coronavirus Calabria, 28 nuovi positivi nelle ultime 24 ore

Quindici nella sola provincia di Cosenza che continua a essere quella maggiormente colpita. Totale contagiati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright