Home / IN PRIMO PIANO / Santa Maria del Cedro, scuole: la soluzione di Napolitano

Santa Maria del Cedro, scuole: la soluzione di Napolitano


GS_inside_arSANTA MARIA DEL CEDRO – “Trasporto gratuito con lo scuolabus per tutti gli alunni di Santa Maria del Cedro e revoca dell’autorizzazione alle associazioni private che utilizzano il plesso di via Laos”.

È la proposta di Andrea Napolitano al sindaco Ugo Vetere. Il leader di Svolta positiva, consigliere comunale all’opposizione, è intervenuto sulla polemica sollevatasi sui lavori di ammodernamento e adeguamento sismico alle scuole elementari e dell’infanzia di Santa Maria del Cedro, contestando il modo in cui il primo cittadino si è posto di recente nei confronti dei genitori degli alunni che vanno incontro a grossi disagi.

“Capisco – ha detto Napolitano – la necessità di realizzare in breve tempo i lavori, ma non ci si rivolge così ai cittadini. Capisco anche la difficoltà del sindaco che si è trovato davanti ad una scelta obbligata e ha preferito evitare di perdere i soldi della Regione Calabria, ma è pur vero che si tratta di un finanziamento concesso da più tempo. Avrebbe dovuto considerare però che questa situazione inciderà tanto sulle famiglie degli alunni e quindi aprirsi di più all’ascolto senza assumere quell’atteggiamento di chi ha già deciso e non vuole essere messo in discussione”.

Per Andrea Napolitano l’àut àut di Vetere non è corretto. E lo dice soprattutto da cittadino, calandosi nei panni di quei genitori che avranno difficoltà ad accompagnare i figli a scuola qualunque sia la scelta tra le lezioni pomeridiane nell’istituto delle scuole medie o il trasferimento nel plesso di via Laos a Marcellina. Decisione che verrà presa durante la riunione del prossimo 11 dicembre, convocata dal sindaco alle 18 nella sala consiliare per incontrare genitori e docenti.

Inoltre, sia nell’uno che nell’altro caso, dovranno essere affrontate altre questioni legate ad esempio alla coincidenza di orari tra le lezioni e le attività extrascolastiche che i ragazzi svolgono al pomeriggio, come il catechismo in parrocchia, lo sport, le lezioni di danza. E dovrà essere risolto anche il problema legato al servizio scuolabus e chiariti soprattutto gli aspetti che riguardano sicurezza e igiene.

Da qualche mese infatti, l’edificio scolastico di via Laos a Marcellina ospita l’Accademia mediterranea, dopo che l’amministrazione comunale ha deciso, per ottimizzare la spesa, di accorparlo al plesso di via Orsomarso.

“Anche se le attività dell’accademia si svolgono di pomeriggio – ha concluso Andrea Napolitano – per una questione di igiene sarebbe il caso di liberare l’intero plesso e riservarlo agli alunni delle scuole elementari”.


About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

Scalea, la Giunta cerca soluzioni per la sede Inps

Riunione dell’esecutivo: si cercano locali da mettere a disposizione. A breve incontro con il direttore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright