Home / CRONACA / Tortora, arrestato il latitante Biagio Maceri

Tortora, arrestato il latitante Biagio Maceri


GS_inside_arTORTORA – Era nascosto nel casolare di un parente nella frazione montana Carro di Tortora Biagio Maceri, il 45 enne tortorese ricercato da marzo scorso per le responsabilità nel Rogo della Bimal.Tex.

green multiservice disinfezione

L’imprenditore deve scontare una condanna definitiva pronunciata dalla Corte di Cassazione di Roma a otto anni di carcere per omicidio colposo plurimo, incendio e violazione delle norme sulla sicurezza dei luoghi di lavoro.

L’uomo è stato arrestato all’alba di oggi dai carabinieri in un casolare della montagna tortorese Biagio Maceri. L’operazione è stata condotta dal nucleo investigativo di Salerno, con la collaborazione delle compagine di Scalea e Sala Consilina.

Maceri non si è opposto all’arresto. Termina così il periodi di latitanza durato 9 mesi e durante il quale non ha avuto un rifugio stabile, ma ha preferito spostarsi in continuazione, anche a piedi per ridurre il rischio di essere scoperto.

A marzo scorso, la Procura della Repubblica del Tribunale di Lagonegro ha emesso nei suoi confronti un’ordine di carcerazione dopo essersi reso irreperibile in seguito alla condanna.

L’imprenditore tortorese era stato condannato nell’ambito del processo Bimal.Tex dal nome della sua azienda, un materassificio sito a Montesano sulla Marcellana, in provincia di Salerno.

All’interno dell’azienda, il 5 luglio del 2006, persero la vita due operaie, Annamaria Mercadante, di Padula e Giovanna Curcio, di Casalbuono rispettivamente di 49 e 16 anni. Le fiamme si svilupparono da un sottoscala della palazzina di tre piani che ospitava anche la fabbrica non dando scampo alle due lavoratrici che morirono per asfissia dopo aver respirato i gas tossici sprigionatisi nell’incendio.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Scalea, tassa di soggiorno in Consiglio comunale

Modifica dell’imposta all’esame dell’assemblea che discuterà anche un progetto urbanistico. Previste risposte al consigliere Orrico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright