Home / COMUNI / Omnia Libera, dai pronto soccorso cosentini danno di 11milioni di euro

Omnia Libera, dai pronto soccorso cosentini danno di 11milioni di euro


GS_inside_arCOSENZA – La guardia di finanza ha segnalato 9 manager dell’Asp di Cosenza alla procura territoriale della Corte dei conti per la mancata riscossione dei ticket sanitari che in quattro anni avrebbe causato un danno all’ente di 11milioni di euro.


L’operazione, denominata Omnia libera, è stata condotta dai finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Cosenza. Il periodo, oggetto di indagine, va dal 2010 al 2014.

Fari puntati sui processi locali di riscossione del ticket sanitario per prestazioni ottenute nei pronto soccorso delle strutture dell’Asp cosentina. Gli investigatori, passando al vaglio oltre 600mila operazioni, isolando i cosiddetti codici “verde” e “bianco”, ovvero prestazioni per patologie non gravi che richiedono un pagamento a differenza dei codici “rosso” e “giallo” per i quali è prevista l’esenzione, hanno scoperto che “solo il 5percento – è scritto in un comunicato – degli utenti fruitori delle attività dei vari pronto soccorso ubicati presso le sopracitate strutture sanitarie ha pagato il ticket per le cure ricevute”.

Sono state dunque appurate omissioni di controlli e riscossioni da parte del management dell’azienda sanitaria.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Furbetti del cartellino nell’Asp: indagati a Diamante e Buonvicino

Contestati i reati di truffa e falsa attestazione in servizio. Al centro delle indagini il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright