Home / IN PRIMO PIANO / Praia a Mare, al via i corsi Vegan friends

Praia a Mare, al via i corsi Vegan friends


GS_inside_arPRAIA A MARE – Cucina vegana, pasticceria e ospitalità alberghiera. Sono i primi corsi nell’ambito del progetto Vegan friends ai quali gli operatori turistico – ricettivi di Praia a Mare potranno iscriversi.

green multiservice disinfezione

Si tratta di corsi di formazione da svolgere nei laboratori dell’Istituto alberghiero locale e curati dai docenti tecnico-pratici di enogastronomia, di sala e di vendita. Lezioni al via il 23 gennaio e fino a febbraio 2015 per un totale di circa 40 ore. La formazione si concluderà con una cena vegana realizzata dai partecipanti.

Sempre nel mese di gennaio, inoltre, è previsto un corso di formazione gratuito per i commercianti della durata di un giorno.

I corsi pronti a prendere il via da qui a breve, hanno l’obbiettivo di far conoscere i principi generali dell’alimentazione vegana agli chef e ai ristoratori di vario genere che vogliano aggiornare le proposte dei loro locali secondo le esigenze dei clienti vegani e vegetariani.

Vegan friends – lo ricordiamo – è il progetto presentato al pubblico lo scorso ottobre dall’amministrazione comunale e dalle associazioni vegan coinvolte e che punta a fare di Praia a Mare la prima città in Italia in grado di garantire un’offerta turistica completa per vegetariani e vegani. Una piattaforma di privati che modificano la loro offerta per intercettare le esigenze di questi particolari consumatori.

“La partecipazione al corso – spiega Antonino De Lorenzo, assessore della Giunta di Praia a Mare – permette di entrare in concreto nel circuito Vegan friends e di ottenere la certificazione VeganOk che è un marchio di garanzia nazionale”.

È previsto inoltre un disciplinare a cui gli aderenti dovranno attenersi per accedere all’attestazione e mantenerla in forma totalmente gratuita. Tutte le attività ricadenti nel progetto praiese saranno pubblicizzate dai promotori attraverso canali quali il sito del comune di Praia a Mare, sui social network e su brochure informative che saranno distribuite in città.

“Per poter aderire al progetto – ha sottolineato l’assessore Antonino De Lorenzo – è indispensabile partecipare ai corsi di formazione. Questo ci permetterà di garantire un servizio impeccabile per i nostri visitatori. L’iniziativa sta riscuotendo grande successo in tutta Italia e nulla è stato lasciato al caso. A breve, assieme ad AssoVegan e VeganOk, presenteremo un progetto nazionale di cui Vegan friends Praia a Mare sarà capofila”.

L’idea richiamata dall’amministratore praiese fa riferimento a una linea collaborativa con AssoVegan per stabilire una linea omogenea per tutte le città che in futuro aderiranno al progetto. Ma in cantiere ci sarebbe anche una associazione di comuni “Vegan friends”.



About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

Covid, rientri in Basilicata: Regione istituisce piattaforma

Sul web uno spazio dedicato ai cittadini che vogliono entrare in Basilicata e come alternativa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright