Home / IN PRIMO PIANO / Praia a Mare, Giunta senza deleghe: De Lorenzo precisa

Praia a Mare, Giunta senza deleghe: De Lorenzo precisa


GS_inside_arPRAIA A MARE – “Una scelta legittima per un’azione politica elastica, coordinata e collaborativa, senza attaccamento alle poltrone e non una sorta di tirannia del sindaco”.

green multiservice disinfezione

Antonino De Lorenzo, componente dell’amministrazione comunale di Praia a Mare, interviene sulla recente rotazione in Giunta con la nomina di nuovi assessori ma senza assegnazione di deleghe precise. (ne abbiamo parlato qui)

“Si lavorerà ad obbiettivi”. Così il sindaco di Praia a Mare, Antonio Praticò, ha presentato la novità nel consiglio comunale pre natalizio in cui ha inoltre reso noti i nuovi assessori: Rosa Ceglie, che ricoprirà anche il ruolo di vicesindaco, Anna Maiorana e Antonino De Lorenzo.

Le critiche mosse alla decisione, anche da forze associative e politiche extra consiliari, vertono principalmente sul presunto “svuotamento di significato” della carica assessorile.

“La complessità dell’attività amministrativa – risponde De Lorenzo – richiede risposte basate sul lavoro di amministratori coordinati dal sindaco. La non assegnazione di deleghe può essere vista come potere assoluto nelle mani del primo cittadino ma, nel nostro caso, è una scelta di nuova gestione che tende a coinvolgere diverse figure nell’espletamento di un incarico i cui obiettivi sono indicati sulla base degli indirizzi della maggioranza”.

In definitiva non contano le poltrone o i pennacchi, ma la sostanza del lavoro svolto. Questo il De Lorenzo pensiero.

“Un assessore senza deleghe – dichiara l’amministratore praiese – può spaziare tra settori e problematiche differenti fornendo contributi, idee e soluzioni. La responsabilità – aggiunge Antonino De Lorenzo – è nella mani del singolo amministratore che avrà l’onere e l’onore di proporre piani per la crescita socio-economica della città. Oggi la politica ha bisogno di occuparsi di questo. La nostra scelta – conclude l’assessore praiese – pone un carico di responsabilità ancor più gravoso sugli amministratori nei confronti delle persone che hanno espresso un voto e una preferenza”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Verbicaro, 14 mila euro per murales sul Cinema

La somma finanziata dalla Regione Calabria nell’ambito di progetti sulla valorizzazione della cultura. del patrimonio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright