Home / IN PRIMO PIANO / Praia a Mare, Cassiano a Oliverio: “L’Isola ad Expo 2015”

Praia a Mare, Cassiano a Oliverio: “L’Isola ad Expo 2015”


GS_inside_arPRAIA A MARE – “Saremo al fianco del presidente della Regione Calabria, Gerardo Mario Oliverio, in qualunque azione volta allo sviluppo della nostra terra e della sua promozione all’interno della manifestazione internazionale Expo Milano 2015, qualora egli lo riterrà opportuno”.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

Lo sostiene Matteo Cassiano, amministratore unico dell’Isola di Dino club di Praia a Mare, dopo l’appello lanciato prima di Natale dal neoeletto governatore circa i ritardi nell’organizzazione della partecipazione della Calabria all’importante appuntamento meneghino.

“Siamo fermi – aveva detto Oliverio – alla semplice sottoscrizione dell’accordo di partecipazione. Per questo daremo vita ad una task-force per recuperare il grave ritardo”.

Il rilancio della Calabria, attraverso manifestazioni come l’Expo. Un tema che sta a cuore anche all’imprenditore praiese che propone la sua collaborazione all’ente regionale.

“Come rappresentante del territorio dell’Alto Tirreno cosentino – sottolinea Cassiano – spero che esso riceva maggiore considerazione da parte della Regione Calabria che, finora, non ha dato molta importanza alla nostra area, non solo dal punto di vista turistico. La Riviera dei Cedri, infatti, ha molto da esibire all’interno di una manifestazione internazionale come l’Expo 2015: un evento che nessuno nella nostra zona può permettersi di perdere. Non si tratta di una visibilità esclusivamente paesaggistica o naturalistica che anche potremo sfruttare. Ma l’Alto Tirreno cosentino vanta diverse eccellenze gastronomiche: dal cedro al mirto, dalla zafarana al peperoncino, senza dimenticare l’enologia locale”.

Sulla base di queste considerazioni Cassiano ha intenzione di inserire la matrice imprenditoriale nella volonta che si sottintende comune di spingere a migliori risultati i territori calabresi.

“Da parte dell’Isola di Dino club – conclude – c’è la totale disponibilità di uomini e mezzi per perseguire questo obiettivo comune. Questo potrebbe anche essere un cambio di rotta nella politica regionale e un punto di partenza per una collaborazione e partecipazione del nostro territorio alle fiere internazionali finora non sfruttate al meglio, perché lasciato fuori per troppo tempo”.

Di recente, lo stesso Cassiano ha lanciato un’altra iniziativa di promozione territoriale con l’intenzione di portare il mirto dell’Isola di Dino al Festival di Sanremo. L’iniziativa prevede forniture gratuite alle attività ricettive della città dei fiori di prodotti ricavati dal mirto che cresce sull’isola praiese, in particolare dolci e liquori.

L’iniziativa, dunque, prevede l’offerta gratuita del prodotto alla clientela composta da turisti oltre che da figure professionali del mondo dello spettacolo che riceveranno anche l’invito a visitare l’Alto Tirreno cosentino per tutto il 2015.



About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

Ripartizione fondi Mes: I falsi innamorati del Sud

LOSCRIVITÙ ||| Il Nord fa bene a pretendere, mentre il Sud non ha rappresentanti capaci …

One comment

  1. “Come rappresentante del territorio dell’Alto Tirreno cosentino – sottolinea Cassiano – ….”.
    Ma quando M. Cassiano è stato eletto rappresentante del territorio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright