Home / COMUNI / PRAIA A MARE / Praia a Mare, misure per le categorie protette

Praia a Mare, misure per le categorie protette


GS_inside_arPRAIA A MARE – Entro il 27 gennaio è possibile presentare al Comune di Praia a Mare la richiesta per ricevere assistenza sanitaria agli anziani.


Si tratta di una misura ricompresa nei Piani di azione e coesione messa in campo da tutti i centri ricompresi nel distretto socio-assistenziale Praia-Scalea dell’Asp di Cosenza, che in Praia a Mare ha il comune capofila.

Aderendo ai servizi di cura per gli anziani non autosufficienti over 65 si potranno ottenere cure domiciliari mediante il sistema dei voucher ed erogate da cooperative sociali già accreditate presso il comune. Le prestazioni sono gratuite per i soggetti con basso reddito o compartecipate nel caso contrario.

La domanda per l’ammissione al servizio di assistenza domiciliare va redatta sull’apposito modulo e consegnata agli uffici del servizio sociale del proprio comune di residenza. I requisiti per poter accedere al servizio dei richiedenti saranno posti all’attenzione dell’Unità di valutazione multidimensionale.

Sono inoltre previste delle liste d’attesa in caso di eccedenza ma, come nel caso del Comune di Praia a Mare, a pochi giorni dallo scadere del termine sono ancora molto poche le domande presentate. Per questo motivo l’ente sta provvedendo ad avvisare i potenziali interessati. Un aiuto in tal senso è stato chiesto anche ai medici di base.

Questa – informano dall’ufficio dei servizi sociali – è solo una delle iniziative previste dal Piano di azione e coesione del distretto. Siamo al lavoro per predisporre servizi assistenziali anche per altre categorie protette tra cui i disabili.

In tema di servizi sociali però si continuano a registrare ritardi per la riapertura del centro di aggregazione giovanile all’interno del quale dovrebbe tornare in funzione la ludoteca destinata alle attività per bambini diversamente abili.

I lavori di ristrutturazione sono terminati nei mesi scorsi, ma vanno a rilento le operazioni amministrative per la concessione degli spazi ad associazioni, cooperative e altri soggetti intenzionati a svolgere attività all’interno della struttura che, finché è stata in funzione, rappresentava un’importante sostegno per molte famiglie.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

tribunale paola palazzo giustizia

Amici in Comune: rinvio al 20 dicembre per le discussioni nel merito

Nell’udienza odierna rigettate tutte le eccezioni preliminari su intercettazioni telefoniche e ambientali mosse dalle difese.